Sottrazione (-)

L’operatore di sottrazione (-) sottrae il secondo operando dal primo. Entrambi gli operandi possono essere sia tipi integrali che a virgola mobile, oppure un operando può essere un puntatore e l'altro un Integer.

Quando vengono sottratti due puntatori, la differenza viene convertita in un valore integrale con segno, dividendo la differenza per la dimensione di un valore del tipo a cui sono indirizzati i puntatori. La dimensione del valore integrale viene definita dal tipo ptrdiff_t nel file di inclusione standard STDDEF.H. Il risultato rappresenta il numero di posizioni di memoria di tale tipo presenti tra i due indirizzi. Solo nel caso di due elementi della stessa matrice, si può essere certi che il risultato sia significativo, come illustrato in Puntatore aritmetico.

Quando un valore intero viene sottratto da un valore puntatore, l'operatore di sottrazione converte il valore intero (i), moltiplicandolo per la dimensione del valore a cui è indirizzato il puntatore. Dopo la conversione, il valore intero rappresenta le posizioni di memoria i, dove ogni posizione ha la lunghezza specificata dal tipo di puntatore. Quando il valore intero convertito viene sottratto dal valore puntatore, il risultato corrisponde ai percorsi dell'indirizzo di memoria i precedenti all'indirizzo originale. Il nuovo puntatore punta a un valore del tipo a cui è indirizzato il valore di puntatore originale.

Vedere anche

Operatori di addizione C