RoutingStrategy Enumerazione

Definizione

Indica la strategia di routing di un evento indirizzato.Indicates the routing strategy of a routed event.

public enum class RoutingStrategy
public enum RoutingStrategy
type RoutingStrategy = 
Public Enum RoutingStrategy
Ereditarietà
RoutingStrategy

Campi

Bubble 1

L'evento indirizzato usa una strategia di bubbling, in cui l'istanza dell'evento viene indirizzata verso l'alto attraverso l'albero, dall'origine dell'evento alla radice.The routed event uses a bubbling strategy, where the event instance routes upwards through the tree, from event source to root.

Direct 2

L'evento indirizzato non viene indirizzato attraverso un albero degli elementi, ma supporta altre funzionalità degli eventi indirizzati come la gestione di classi, EventTrigger o EventSetter.The routed event does not route through an element tree, but does support other routed event capabilities such as class handling, EventTrigger or EventSetter.

Tunnel 0

L'evento indirizzato usa una strategia di tunneling, in cui l'istanza dell'evento viene indirizzata verso il basso attraverso l'albero, dall'elemento radice all'elemento di origine.The routed event uses a tunneling strategy, where the event instance routes downwards through the tree, from root to source element.

Commenti

La strategia di routing per ogni evento indirizzato deve essere costituita solo da uno di questi valori.Routing strategy for each routed event must be only one of these values. Gli eventi di input, tuttavia, sono spesso presenti nelle coppie sulle classi base, dove un evento è la versione di bubbling e un evento è la versione di tunneling.However, input events often exist in pairs on base classes, where one event is the bubbling version and one event is the tunneling version. Per gli eventi di input in modo univoco, le versioni di tunneling e bubbling hanno argomenti condivisi e vengono generati in successione in risposta alla condizione del dispositivo di input che genera gli eventi.For input events uniquely, the tunneling and bubbling versions have shared arguments and are raised in succession in response to the input device condition that raises the events.

Si applica a