DestinatariRecipients

In questo argomento sono descritte le funzionalità correlate ai destinatari incluse con Microsoft Exchange Online. Questo include le funzionalità di posta elettronica, contatti, gruppi di distribuzione, calendario e pianificazione.This topic describes recipient-related features included with Microsoft Exchange Online. This includes email, contacts, distribution groups, and calendar and scheduling capabilities.

Posta elettronicaEmail

Ogni sottoscrittore di Microsoft Exchange Online riceve una cassetta postale e cassette postali speciali sono disponibili per la pianificazione delle risorse delle strutture (ad esempio, sale riunioni) e per l'accesso multiutente a indirizzi di posta elettronica condivisi. I limiti massimi di archiviazione sono validi per la maggior parte delle cassette postali e gli amministratori possono controllare le dimensioni massime consentite per le cassette postali. Notifiche e restrizioni automatiche possono segnalare all'utente quando la capacità della cassetta postale è quasi esaurita o esaurita. In Exchange Online sono inoltre disponibili diversi tipi di limitazioni per i messaggi: dimensioni e frequenza dei messaggi e limiti all'elenco dei destinatari. I dettagli di tutte le caratteristiche e di tutti i limiti sono forniti qui di seguito.Every Microsoft Exchange Online subscriber receives a mailbox, and specialty mailboxes are available for scheduling facilities resources (such as conference rooms) and for multiuser access to shared email addresses. Maximum storage limits apply to most mailboxes, and administrators can control allowable mailbox sizes. Automated notifications and restrictions can alert users when their mailboxes are nearing, or at, capacity. Exchange Online also has several types of message limitations—message size, message rate, and recipient list limits. Details of all these features and limits are provided below.

Nota

Gli indirizzi generali non sono più supportati in Exchange Online.Catch-all addresses are no longer supported in Exchange Online. A causa del filtro dei destinatari sul posto per proteggersi da potenziali messaggi di posta indesiderata, gli indirizzi di posta elettronica che non esistono nell'organizzazione verranno rifiutati.Due to recipient filtering in place to protect against potential spam messages, email addresses that do not exist in your organization will be rejected.

Tipi di cassetta postale, limiti di archiviazione e avvisi di capacitàMailbox types, storage limits, and capacity alerts

La quantità di spazio di archiviazione nella cassetta postale disponibile per un utente e le dimensioni predefinite della cassetta postale sono determinate dal tipo di cassetta postale e dalla licenza di sottoscrizione dell'utente. Gli amministratori possono ridurre le dimensioni massime della cassetta postale per ogni utente o a livello globale. Exchange Online fornisce inoltre tre tipi di notifiche quando la cassetta postale di un utente si avvicina o raggiunge la capacità massima.The amount of mailbox storage available to a user and the default mailbox size are determined by the mailbox type and the user's subscription license. Administrators can reduce maximum mailbox sizes per user or globally. Exchange Online also provides notifications when a user's mailbox is nearing, or at, capacity.

Per ulteriori informazioni, vedere la sezione "limiti di archiviazione delle cassette postali" e "avvisi di capacità" nell'argomento Exchange Online limits.For more information, see the "Mailbox storage limits" and "Capacity alerts" sections in the topic, Exchange Online limits.

Suggerimenti messaggioMailTips

Gli avvisi messaggio sono messaggi informativi automatizzati che vengono visualizzati sulla riga A: quando gli utenti compongono o inseriscono l'indirizzo in un messaggio. Lo scopo è impedire recapiti accidentali, violazioni dei criteri o rapporti di mancato recapito (NDR) non necessari. Ad esempio, gli avvisi messaggio possono generare un avviso se i mittenti provano a inviare messaggi a gruppi troppo grandi, a gruppi che contengono destinatari esterni o a un gruppo di distribuzione moderato o con restrizioni. Per ulteriori informazioni, vedere Avviso messaggi.MailTips are automated, informative messages that appear above the To: line while users are composing or addressing a message. They are designed to help prevent accidental delivery, policy violations, or unnecessary non-delivery reports (NDRs). For example, MailTips can generate an alert if senders try to send messages to overly large groups, to groups that contain external recipients, or to a distribution group that is moderated or restricted. For more information, see MailTips.

Accesso delegatoDelegate access

Exchange Online supporta l'accesso delegato, ovvero la possibilità per gli utenti di delegare ad altri la gestione della propria posta elettronica e dei calendari.Exchange Online supports delegate access—the ability for users to allow others to manage their email and calendars. L'accesso delegato è in genere utilizzato tra manager e assistente, quando l'assistente si occupa dei messaggi di posta elettronica in arrivo del manager e ne coordina l'agenda.Delegate access is commonly used between a manager and an assistant, where the assistant processes the manager's incoming email messages and coordinates the manager's schedule. L'accesso delegato può essere abilitato dagli utenti di Exchange online in Outlook o Outlook sul Web o dagli amministratori nell'interfaccia di amministrazione di Exchange.Delegate access can be enabled by Exchange Online users in Outlook or Outlook on the web, or by administrators in the Exchange Admin Center.

Per i delegati sono disponibili due tipi di accesso:Delegates can have two types of access:

  • Autorizzazioni Invia per conto di Il delegato può comporre messaggi di posta elettronica e immettere il nome dell'altra persona nel campo Da, in cui sarà visualizzato come "[nome delegato] per conto di [nome della persona]".Send on Behalf permissions The delegate can compose email messages and enter the other person's name in the From field, where it will be displayed as "[delegate name] on behalf of [person's name]."

  • Autorizzazioni Invia come Il delegato può inviare i messaggi dalla cassetta postale dell'altra persona come se fosse il proprietario della cassetta postale. È uno scenario frequente in caso di cassetta postale condivisa da cui alcuni dipendenti inviano messaggi di posta elettronica anziché inviarli con i propri account Exchange Online.Send As permissions The delegate can send messages from the other person's mailbox as if the delegate were the mailbox owner. This scenario is common where there is a shared mailbox and several employees send email messages from that shared mailbox instead of from their Exchange Online accounts.

Per ulteriori informazioni su come concedere la delega di accesso, vedere Gestire le autorizzazioni per i destinatari.For more information about delegating access, see Manage Permissions for Recipients.

Regole di Posta in arrivoInbox rules

Exchange Online consente agli utenti di creare regole di posta in arrivo che eseguono automaticamente azioni specifiche basate su criteri sui messaggi in arrivo.Exchange Online allows users to create inbox rules that automatically perform specific, criteria-based actions on messages as they arrive. Ad esempio, è possibile creare una regola per spostare automaticamente tutta la posta in una cartella specifica se la posta è stata inviata a un determinato gruppo di distribuzione.For example, they can create a rule to automatically move all mail to a specific folder if the mail was sent to a certain distribution group. Gli utenti gestiscono le regole di posta in arrivo da Outlook o Outlook sul Web.Users manage inbox rules from Outlook or Outlook on the web. Gli amministratori possono bloccare determinati tipi di regole di posta in arrivo disabilitando l'inoltro e/o le risposte automatiche sul lato server.Administrators can block certain types of inbox rules by disabling server-side forwarding and/or server-side automatic replies. Ad esempio, disabilitando l'inoltro della posta elettronica sul lato server si impedisce agli utenti l'inoltro automatico dei messaggi di posta elettronica agli account personali.For example, disabling server-side email forwarding can prevent users from automatically forwarding email to personal accounts. In modo analogo, disabilitando le risposte automatiche sul lato server si impedisce agli utenti esterni di utilizzare tali risposte allo scopo di identificare indirizzi di posta elettronica validi.Similarly, disabling server-side automatic replies can prevent outside parties from using these replies to identify valid email addresses. Tali modifiche vengono effettuate tramite Windows PowerShell remoto.These changes are made through remote Windows PowerShell.

Messaggi secondariClutter

Messaggi secondari consente di concentrarsi sui messaggi più importanti nella posta in arrivo. Utilizza la tecnologia di apprendimento elettronico per eliminare gli elementi superflui dalla posta in arrivo, spostando i messaggi con priorità inferiore in una nuova cartella Messaggi secondari. Messaggi secondari rispetta le regole di posta elettronica esistenti di modo che, se sono state create regole per organizzare la posta elettronica, tali regole continuano a essere applicate e Messaggi secondari non agirà su tali messaggi. Messaggi secondari è disabilitata per impostazione predefinita. Per ulteriori informazioni, vedere il post su come eliminare gli elementi superflui dalla posta in arrivo in Office 365.Clutter is designed to help you focus on the most important messages in your inbox. It uses machine learning to de-clutter your inbox by moving lower priority messages out of your way and into a new Clutter folder. Clutter respects your existing email rules, so if you have created rules to organize your email those rules continue to be applied and Clutter won't act on those messages. Clutter is disabled by default for your inbox. To learn more, see De-clutter your inbox in Office 365.

Account connessiConnected accounts

La funzionalità account connessi consente agli utenti di Exchange Online di connettere gli account di posta elettronica esterni (ad esempio gli account personali) ai propri account di posta elettronica interni in Exchange Online e quindi di utilizzare Outlook sul Web per interagire con tutti i messaggi in un'unica posizione.The Connected Accounts feature lets Exchange Online users connect external email accounts (such as personal accounts) to their internal email accounts in Exchange Online, and then use Outlook on the web to interact with all their messages in one place. Gli account connessi vengono sincronizzati automaticamente al momento dell'accesso a Outlook sul Web. Gli utenti possono anche sincronizzare manualmente gli account da Outlook sul Web.Connected Accounts automatically synchronize upon sign-in to Outlook on the web; users can also manually synchronize the accounts from Outlook on the web. Gli amministratori possono abilitare e disabilitare questa funzionalità per determinati utenti o per tutti gli utenti nell'Interfaccia di amministrazione di Exchange.Administrators can enable and disable this feature for specific users or all users through the Exchange admin center.

Cassette postali inattiveInactive mailboxes

Exchange Online fornisce la possibilità di conservare illimitatamente i contenuti delle cassette postali eliminate. Questa funzionalità è denominata cassette postali inattive. Una cassetta postale diventa inattiva quando un'archiviazione sul posto o un blocco per controversie viene posizionato nella casetta postale prima della sua eliminazione. Di conseguenza, il contenuto della cassetta postale viene conservato illimitatamente. Gli amministratori, i responsabili della conformità e i responsabili dei record possono utilizzare la funzionalità eDiscovery in locale disponibile in Exchange Online per accedere al contenuto di una cassetta postale inattiva.Exchange Online provides the capability to preserve the contents of deleted mailboxes indefinitely. This feature is called inactive mailboxes. A mailbox becomes inactive when an In-Place Hold or a Litigation Hold is placed on the mailbox before it's deleted. This results in the contents of the mailbox being preserved indefinitely. Administrators, compliance officers, or record managers can use the In-Place eDiscovery feature in Exchange Online to access the contents of an inactive mailbox.

L'abilitazione di una cassetta postale inattiva prevede che alla cassetta venga assegnata una licenza di Exchange Online (Piano 2) o una sottoscrizione per l'archiviazione in Exchange Online in modo che sia possibile applicare alla cassetta postale l'attributo per la conservazione o un blocco per controversie prima che venga eliminata.Enabling an inactive mailbox requires that the mailbox is assigned an Exchange Online (Plan 2) license or has an Exchange Online Archiving subscription so that an In-Place Hold or a Litigation Hold can be placed on the mailbox before it's deleted.

Importante

Se non si applica la conservazione alla cassetta postale prima della sua eliminazione, il contenuto non verrà conservato e non potrà essere trovato. È possibile recuperare la cassetta postale entro 30 giorni dall'eliminazione; se non viene recuperata entro 30 giorni, la cassetta postale e il suo contenuto vengono eliminati definitivamente.If a hold isn't placed on a mailbox before it's deleted, the contents of the mailbox will not be preserved or discoverable. The mailbox can be recovered within 30 days of deletion, but the mailbox and its contents will be permanently deleted after 30 days if it isn't recovered.

Per ulteriori informazioni, vedere:For more information, see:

Contatti e gruppi di distribuzioneContacts and distribution groups

Rubrica offlineOffline address book

La caratteristica Rubrica fuori rete fornisce un'istantanea delle informazioni di Active Directory disponibili nell'elenco indirizzi globale (GAL) di Outlook.The offline address book feature provides a snapshot of the Active Directory information available in the Outlook Global Address List (GAL). Lo snapshot è memorizzato nella cache locale in Outlook per essere disponibile quando l'utente lavora fuori rete.It is cached locally in Outlook to make it available when a user is working offline.

Criteri delle rubricheAddress book policies

Exchange Online supporta i criteri della Rubrica.Exchange Online supports address book policies. I criteri della rubrica consentono di suddividere gli utenti in gruppi specifici per fornire viste personalizzate dell'Elenco indirizzi globale dell'organizzazione.Address book policies (ABPs) allow you to segment users into specific groups to provide customized views of your organization's global address list (GAL). Quando si crea un criterio delle rubriche, si assegna un Elenco indirizzi globale, una Rubrica offline, un elenco di sale e uno o più elenchi indirizzi al criterio.When creating an ABP, you assign a GAL, an offline address book (OAB), a room list, and one or more address lists to the policy. È quindi possibile assegnare il criterio rubrica agli utenti delle cassette postali, fornendo loro l'accesso a un elenco indirizzi globale personalizzato in Outlook e Outlook sul Web.You can then assign the ABP to mailbox users, providing them with access to a customized GAL in Outlook and Outlook on the web. Gli amministratori possono configurare questi criteri utilizzando Windows PowerShell Remote.Administrators can configure address book policies by using remote Windows PowerShell. Per ulteriori informazioni sui criteri della rubrica, vedere Rubriche in Exchange Online.To learn more about Address Book Policies, see Address Books in Exchange Online.

Elenchi di indirizziAddress lists

Exchange Online supporta la personalizzazione di elenchi indirizzi e GAL.Exchange Online supports the customization of address lists and GALs. Un elenco indirizzi globale è una directory a livello di organizzazione di tutti gli utenti abilitati alla posta elettronica, i gruppi di distribuzione e i contatti esterni.A GAL is an organization-wide directory of all mail-enabled users, distribution groups, and external contacts. Gli amministratori possono nascondere utenti, gruppi di distribuzione e contatti dall'elenco indirizzi globale utilizzando lo strumento di sincronizzazione della directory o Windows PowerShell remoto.Administrators can hide users, distribution groups, and contacts from the GAL by using the Directory Synchronization tool or remote Windows PowerShell.

Rubriche gerarchicheHierarchical address books

Le rubriche gerarchiche consentono agli utenti finali di cercare i destinatari nell'organizzazione Exchange tramite una gerarchia organizzativa. Gli amministratori possono personalizzare la rubrica in base all'anzianità e alla classifica piuttosto che all'ordine alfabetico.Hierarchical address books allow end users to browse for recipients in their Exchange organization using an organizational hierarchy. Administrators can customize the address book by seniority and rank rather than alphabetical listings.

Gruppi di distribuzione (globali)Distribution groups (global)

Un gruppo di distribuzione (o elenco di distribuzione) è una raccolta di utenti, contatti e altri gruppi di distribuzione disponibili in una società.A distribution group (or distribution list) is a collection of users, contacts, and other distribution groups that are available to all users in a company. Per inviare messaggi a tutti i componenti di un gruppo di distribuzione, gli utenti indirizzano la posta elettronica all'alias del gruppo.Users address email to a distribution group alias to send messages to all people in the group. I gruppi di distribuzione sono simili ai gruppi di distribuzione personali creati dai singoli utenti in Outlook, con la differenza che gli elenchi dei membri sono disponibili per la società a livello globale.Distribution groups are similar to personal distribution groups that individuals create in Outlook, only their member lists are globally available to the company. I gruppi di distribuzione vengono creati dagli amministratori nell'interfaccia di amministrazione di Exchange.Administrators create distribution groups in the Exchange admin center. I gruppi possono inoltre essere sincronizzati con Exchange Online da Active Directory locale.The groups can also be synchronized with Exchange Online from on-premises Active Directory. Vengono visualizzati nell'elenco indirizzi globale in Outlook.They appear in the GAL in Outlook. Exchange Online supporta le funzionalità dei gruppi di distribuzione avanzate, tra cui quelle descritte qui di seguito:Exchange Online supports advanced distribution group capabilities, including these described below:

  • Gruppi di distribuzione con restrizioni Per impostazione predefinita, tutti possono inviare messaggi di posta elettronica a qualsiasi gruppo di distribuzione. Gli amministratori hanno la possibilità di modificare le autorizzazioni per consentire solo a utenti specifici di inviare messaggi di posta elettronica a un determinato gruppo, ad esempio per scoraggiare l'uso non appropriato di elenchi di distribuzione di grandi dimensioni. Possono anche impedire a origini esterne di inviare posta elettronica ai gruppi di distribuzione per evitare la posta indesiderata. Per i gruppi di distribuzione sincronizzati da Active Directory locale utilizzando lo strumento di sincronizzazione della directory, gli attributi della restrizione sono sincronizzati automaticamente con il cloud. Per ulteriori informazioni, vedere Gestire i gruppi di distribuzione.Restricted distribution groups By default, anyone can send emails to any distribution group. Administrators can change permissions to allow only specific individuals to send emails to a particular group—for example, to discourage inappropriate use of large distribution lists. Administrators can also block external sources from sending email to distribution groups to help prevent spam. For distribution groups that are synchronized from on-premises Active Directory using the Directory Synchronization tool, the attributes for restriction are synchronized to the cloud automatically. For more information, see Manage Distribution Groups.

  • Gruppi di distribuzione dinamici L'elenco dei membri di un gruppo di distribuzione dinamico (noto anche come elenco di distribuzione dinamico o elenco di distribuzione basato su query) viene calcolato ogni volta che un messaggio viene inviato a un gruppo. Il calcolo si basa sui filtri e sulle condizioni definiti dall'amministratore. Sono gestiti in Exchange Online tramite Windows PowerShell remoto. Per ulteriori informazioni sui gruppi di distribuzione dinamici, vedere Gestire i gruppi di distribuzione dinamici.Dynamic distribution groups The membership list for a dynamic distribution group (also known as a dynamic distribution list, or query-based distribution list) is calculated every time a message is sent to the group. This calculation is based on filters and conditions that the administrator defines. They are managed in Exchange Online through remote Windows PowerShell. For more information about dynamic distribution groups, see Manage Dynamic Distribution Groups.

    Importante

    Lo strumento di sincronizzazione della directory di Office 365 ignora i gruppi di distribuzione dinamici in Active Directory locale e non li sincronizza con Exchange Online. Per le organizzazioni che utilizzano lo strumento di sincronizzazione della direcory, è consigliabile utilizzare una convenzione di denominazione in grado di prevenire i conflitti tra i gruppi di distribuzione regolari gestiti in locale e i gruppi di distribuzione dinamici gestiti in Exchange Online.The Office 365 Directory Synchronization tool ignores dynamic distribution groups in on-premises Active Directory, and does not synchronize these to Exchange Online. Organizations that use the Directory Synchronization tool should use a naming convention that avoids conflicts between the regular distribution groups that are managed on-premises and the dynamic distribution groups that are managed in Exchange Online.

  • Gruppi di distribuzione moderati Gli amministratori possono selezionare un moderatore per regolare il flusso dei messaggi a un gruppo di distribuzione. Con i gruppi di distribuzione moderati, tutti possono inviare messaggi di posta elettronica all'alias del gruppo di distribuzione, ma prima che il messaggio venga recapitato ai membri del gruppo deve essere esaminato e approvato da un moderatore. Per ulteriori informazioni sulla moderazione, vedere la sezione Approvazione del messaggio in Gestire i gruppi di distribuzione.Moderated distribution groups Administrators can select a moderator to regulate the flow of messages to a distribution group. With moderated distribution groups, anyone can email the distribution group alias, but before the message is delivered to the members of the group, a moderator must review and approve it. For more information about moderation, see the Message Approval section in Manage Distribution Groups.

  • Gruppi di distribuzione self-service Gli amministratori possono consentire agli utenti di gestire la propria appartenenza ai gruppi di distribuzione da un'interfaccia basata sul Web. Gli utenti possono essere autorizzati a creare, eliminare, partecipare o abbandonare i gruppi di distribuzione. Queste funzionalità sono abilitate per impostazione predefinita per tutti gli utenti di Exchange Online. Possono essere disabilitate dagli amministratori e sarà quindi prerogativa del reparto IT gestire i gruppi di distribuzione. Gli amministratori possono anche creare criteri di denominazione per standardizzare e gestire i nomi dei gruppi di distribuzione creati dagli utenti. Ad esempio, è possibile aggiungere un prefisso o suffisso specifico al nome del gruppo di distribuzione al momento della creazione o non consentire che vengano utilizzate determinate parole nel nome del gruppo.Self-Service distribution groups Administrators can give users the ability to manage their own distribution group membership from a web-based interface. Users can be given permissions to create, delete, join, or leave distribution groups. These capabilities are enabled by default for all Exchange Online users. Administrators can disable them so that only the IT department can manage distribution groups, if desired. They can also create naming policies to standardize and manage the names of distribution groups that their users create. For example, they can add a specific prefix or suffix to the distribution group name when it is created, or block specific words from being used in the group's name.

    Importante

    Le funzionalità self-service non sono disponibili per i gruppi di distribuzione sincronizzati da Active Directory locale a Exchange Online. Per le organizzazioni che utilizzano lo strumento di sincronizzazione della directory, è consigliabile utilizzare una convenzione di denominazione in grado di prevenire i conflitti tra i gruppi di distribuzione gestiti in locale e i gruppi di distribuzione gestiti nel cloud.Self-service capabilities are not available for distribution groups that are synchronized from on-premises Active Directory to Exchange Online. Organizations that use Directory Synchronization should use a naming convention that avoids conflicts between distribution groups that are managed on-premises and distribution groups that are managed in the cloud.

Contatti esterni (globali)External contacts (global)

Per contatto esterno si intende un record con informazioni su una persona che lavora esternamente all'organizzazione specificata.An external contact is a record with information about a person who works outside of a specified organization. I contatti esterni sono simili ai contatti personali creati dai singoli utenti in Outlook, con la differenza che i contatti esterni sono disponibili per la società a livello globale.External contacts are similar to personal contacts that individuals create in Outlook, only they are globally available to the company. I contatti esterni vengono creati dagli amministratori nell'interfaccia di amministrazione di Exchange o in Windows PowerShell Remote.Administrators create external contacts using the Exchange admin center or remote Windows PowerShell. I contatti possono inoltre essere sincronizzati con Exchange Online da Active Directory locale.These contacts can also be synchronized with Exchange Online from on-premises Active Directory. Vengono visualizzati nell'elenco indirizzi globale in Outlook.They appear in the GAL in Outlook.

Per ulteriori informazioni sui contatti esterni, vedere Creazione di una relazione dell'organizzazione in Exchange Online..For more information about external contacts, see Create an organization relationship in Exchange Online.

Calendario e pianificazioneCalendar and scheduling

Cassette postali per la risorsaResource mailboxes

Le cassette postali per le risorse (ad esempio per sale runioni e attrezzature) rappresentano le sale riunioni oppure altre strutture o risorse di una società.Resource mailboxes (such as for conference rooms and physical equipment) represent a company's meeting rooms or other facilities or resources. Gli utenti possono prenotare sale o risorse aggiungendo l'alias di posta elettronica della risorsa alle convocazioni di riunione in Outlook o Outlook sul Web.Users can reserve rooms or resources by adding the resource's email alias to meeting requests in Outlook or Outlook on the web. Le sale riunioni e le risorse vengono visualizzate nell'elenco indirizzi globale in Outlook e Outlook sul Web.Conference rooms and resources appear in the GAL in Outlook and Outlook on the web.

Gli amministratori creano cassette postali delle risorse utilizzando l'interfaccia di amministrazione di Exchange o Windows PowerShell Remote. Le cassette postali possono anche essere sincronizzate con Exchange Online da Active Directory locale.Administrators create resource mailboxes using the Exchange admin center or remote Windows PowerShell. The mailboxes can also be synchronized with Exchange Online from on-premises Active Directory.

Per ulteriori informazioni sulle cassette postali per le risorse, vedere:For more information about resource mailboxes, see:

Gestione delle sale riunioniConference room management

In Exchange Online è disponibile l'Operatore Prenotazione risorse (RBA, Resource Booking Attendant), che automatizza la pianificazione delle sale riunioni e di altre risorse. Una cassetta postale per la risorsa configurata per Operatore Prenotazione risorse accetta, rifiuta o conferma le convocazioni di riunioni nell'organizzatore della riunione basato sulla disponibilità del calendario della risorsa.Exchange Online includes the Resource Booking Attendant (RBA), which automates scheduling of conference rooms and other resources. A resource mailbox that is RBA-configured accepts, declines, or acknowledges meeting requests from a meeting organizer based on the resource's calendar availability.

Gli amministratori possono personalizzare le risposte alle sale riunioni automatizzate e configurare i criteri di prenotazione in Outlook sul Web.Administrators can customize automated conference room responses and configure booking policies in Outlook on the web. Nei criteri sono inclusi l'autore della programmazione, l'ora e il giorno della programmazione, le informazioni sulla riunione visibili nel calendario della risorsa e la percentuale di conflitti di programmazione consentiti.These policies include who can schedule the resource, when it can be scheduled, what meeting information is visible on the resource's calendar, and the percentage of scheduling conflicts allowed. Gli amministratori possono disabilitare Operatore Prenotazione risorse e assegnare a utenti specifici la gestione manuale delle convocazioni di riunioni.Administrators can disable the Resource Booking Attendant and assign specific users to manually manage meeting requests for conference rooms.

Gli amministratori devono definire e gestire le impostazioni RBA mediante Windows PowerShell remoto.Administrators must define and manage RBA settings through remote Windows PowerShell.

Risposte Fuori sedeOut-of-office replies

I messaggi Fuori sede sono risposte automatiche ai messaggi in arrivo inviati da Exchange Online per conto dell'utente. Gli utenti possono pianificare i messaggi Fuori sede in anticipo, con date e ore di inizio e di fine specifiche, e configurare messaggi Fuori sede separati per destinatari interni ed esterni. Possono anche impostare messaggi Fuori sede da dispositivi mobili che supportano questa funzionalità di Exchange ActiveSync. Con l'attenzione particolare rivolta alla posta indesiderata e alle liste di distribuzione in Exchange Online, agli utenti non è consentito inviare messaggi di posta elettronica Fuori sede esterni a liste di distribuzione estese e potenziali spammer. Gli amministratori possono inoltre impedire agli utenti di inviare messaggi Fuori sede a utenti esterni tramite Windows PowerShell remoto.Out-of-office messages are automatic replies to incoming messages that Exchange Online sends on behalf of a user. Users can schedule out-of-office messages in advance, with specific start and end times, and can configure separate out-of-office messages for internal and external recipients. They can also set out-of-office messages from mobile devices that support this Exchange ActiveSync feature. Junk-email and mailing-list awareness within Exchange Online prevents users from sending external out-of-office messages to extended mailing lists and potential spammers. Administrators can also prevent users from sending out-of-office messages to external users using remote Windows PowerShell.

Condivisione del calendarioCalendar sharing

Gli utenti possono condividere il calendario personale in uno dei due modi seguenti:Users can share their personal calendar in one of two ways:

  • Condivisione calendario federata La federazione fa riferimento all'infrastruttura di trust sottostante che supporta la condivisione federata, un metodo semplice per gli utenti di Exchange per condividere le informazioni relative al calendario e ai contatti con i destinatari in altre organizzazioni esterne federate.Federated calendar sharing Federation refers to the underlying trust infrastructure that supports federated sharing, an easy method for Exchange users to share free/busy calendar data and contact information with recipients in other external federated organizations. Sono incluse le organizzazioni di Exchange Online oppure organizzazioni di Exchange Server 2010 o Exchange Server 2013 locali.These include Exchange Online organizations or organizations running Exchange Server 2010 or Exchange Server 2013 on-premises. Gli amministratori di Exchange Online non devono configurare una relazione di trust con Microsoft Federation Gateway perché questa relazione di trust è preconfigurata per tutti i clienti di Exchange Online quando viene creato il servizio Microsoft.Exchange Online administrators do not need to set up a trust with the Microsoft Federation Gateway because this trust is pre-configured for all Exchange Online customers when the Microsoft service is created. Un criterio di condivisione predefinito consente agli utenti di inviare inviti alla condivisione del calendario da Outlook sul Web o Outlook 2010.A default sharing policy allows users to send calendar-sharing invitations from Outlook on the web or Outlook 2010. In Windows PowerShell remoto, gli amministratori possono disabilitare il criterio o configurare il livello dei dati del calendario relativi alla disponibilità che gli utenti possono condividere.Administrators use remote Windows PowerShell to disable this policy or to configure the level of free/busy calendar data that users can share. Possono inoltre creare una relazione tra organizzazioni con un'altra organizzazione federata, che consente la visibilità tra le organizzazioni del livello desiderato di informazioni sulla disponibilità per ogni utente senza alcun invito alla condivisione da parte dei singoli utenti.Administrators can also create an organization-to-organization relationship with another federated org, which allows the desired level of free/busy information for every user to be visible cross-organization without the need for individual users to make a sharing invitation. Nell'ambito dei criteri di condivisione definiti dagli amministratori e/o delle relazioni tra organizzazioni, gli utenti possono definire individualmente i dettagli delle future condivisioni.Within the scope of administrator-defined Sharing Policies and/or organization-organization relationships, users can individually limit the detail of their sharing further.

  • Condivisione calendario su Internet In Exchange Online gli utenti possono pubblicare i propri calendari utilizzando il formato iCal per l'accesso anonimo di tutti gli utenti, internamente o esternamente all'organizzazione.Internet calendar sharing Exchange Online allows users to publish their calendars using the iCal format for anonymous access by anyone inside or outside the organization. I destinatari possono utilizzare Exchange, una piattaforma diversa o semplicemente un browser Web.Recipients can be using Exchange, another platform, or simply a web browser. Gli utenti di Exchange Online possono anche abbonarsi ai calendari pubblicati da altre persone in posizioni Internet tramite iCal.Exchange Online users can also subscribe to calendars that others have published to internet locations through iCal. La condivisione dei calendari personali è diversa dalla condivisione dei calendari federata, che viene configurata da un amministratore e offre condivisione della disponibilità tra organizazioni.This personal calendar sharing is different than federated calendar sharing, which is configured by an administrator and provides organization-to-organization free/busy sharing. Nessun utente può pubblicare dati del calendario in formato iCal finché l'amministratore non ha impostato e applicato un criterio di condivisione che lo consenta.No user can publish calendar data in iCal format until the administrator has set and applied a sharing policy that allows it. Gli amministratori possono disabilitare la pubblicazione e le sottoscrizioni iCal per gli utenti di un'organizzazione utilizzando Windows PowerShell remoto.Administrators can disable iCal publishing and iCal subscriptions for users in an organization by using remote Windows PowerShell.

Per ulteriori informazioni sulla condivisione federata, vedere Condivisione in Exchange Online.For more information about federated sharing, see Sharing in Exchange Online.

Ricerca sala di Outlook 2010Outlook 2010 Room Finder

Exchange Online supporta la funzionalità Ricerca sala di Outlook 2010, che consente di catalogare le sale in appositi elenchi (ad esempio, un elenco denominato "Sale dell'edificio 5") per agevolare la ricerca di una sala nelle vicinanze durante la programmazione di una riunione. Per essere visualizzato nell'elenco delle sale, un gruppo di distribuzione deve essere appositamente contrassegnato utilizzando uno dei due metodi seguenti:Exchange Online supports the Room Finder feature of Outlook 2010, which arranges rooms into lists (for example, a list called "Building 5 rooms") to make it easier to find a nearby room when scheduling a meeting. To appear in the room list, a distribution group must be specially marked using one of two methods:

  • Per creare un nuovo elenco di sale, utilizzare Windows PowerShell remoto.A new room list can be created by using remote Windows PowerShell.

  • I gruppi di distribuzione che contengono esclusivamente sale possono essere convertiti in elenchi di sale utilizzando Windows PowerShell remoto.Any distribution group that contains only rooms can be converted to a room list through remote Windows PowerShell.

Disponibilità delle funzionalitàFeature availability

Per visualizzare la disponibilità delle funzionalità tra piani, opzioni autonome e soluzioni locali, vedere Descrizione del servizio Exchange Online.To view feature availability across plans, standalone options, and on-premises solutions, see Exchange Online service description.