Connettere Azure Data Lake Storage Gen2 per l'archiviazione dei flussi di dati

Nota

Effective November 2020:

  • Common Data Service has been renamed to Microsoft Dataverse. Learn more
  • Some terminology in Microsoft Dataverse has been updated. For example, entity is now table and field is now column. Learn more

This article will be updated soon to reflect the latest terminology.

I flussi di dati possono essere configurati in modo da archiviare i dati nell'account Azure Data Lake Storage Gen2 dell'organizzazione. In questo articolo viene descritta la procedura generale per eseguire tale operazione e vengono fornite informazioni e procedure consigliate per il processo.

Importante

La funzionalità di flusso di dati con entità analitiche utilizza il servizio Esporta su data lake, che può offrire livelli variabili di impegni relativi a posizione dei dati, conformità, privacy e sicurezza. Per ulteriori informazioni sul servizio Esporta su data lake, consulta l'articolo del blog.

Esistono alcuni vantaggi nel configurare i flussi di dati in modo da archiviarne definizioni e file di dati nel data lake, inclusi i seguenti:

  • Azure Data Lake Storage Gen2 rende disponibile una struttura di archiviazione per i dati enormemente scalabile.
  • I dati e i file di definizione dei flussi di dati possono essere sfruttati dagli sviluppatori del reparto IT per sfruttare i servizi dati e di intelligenza artificiale (IA) di Azure, come illustrato negli esempi GitHub dei servizi dati di Azure.
  • Consente agli sviluppatori dell'organizzazione di integrare i dati dei flussi di dati in applicazioni interne e soluzioni line-of-business, utilizzando le risorse di sviluppo per i flussi di dati e Azure.

Requisiti

Per utilizzare Azure Data Lake Storage Gen2 per i flussi di dati, è necessario quanto segue:

  • Un ambiente Power Apps. Qualsiasi piano Power Apps consentirà di creare flussi i dati con Azure Data Lake Storage Gen2 come destinazione. Dovrai essere autorizzato nell'ambiente come autore.
  • Una sottoscrizione di Azure. È necessaria una sottoscrizione di Azure per usare Azure Data Lake Storage Gen2.
  • Un gruppo di risorse. Utilizza un gruppo di risorse già esistente o creane uno nuovo.
  • Un account di archiviazione di Azure. L'account di archiviazione deve includere la funzionalità Data Lake Storage Gen2 abilitata.

Suggerimento

Se non disponi di una sottoscrizione di Azure, creare un account di valutazione gratuita prima di iniziare.

Preparare Azure Data Lake Storage Gen2 per i flussi di dati di Power Platform

Prima di configurare l'ambiente con un account Azure Data Lake Storage Gen2, è necessario creare e configurare un account di archiviazione. Ecco i requisiti per i flussi di dati di Power Platform:

  1. L'account di archiviazione deve essere creato nello stesso tenant Azure Active Directory del tenant Power Apps.
  2. È consigliabile creare l'account di archiviazione nella stessa area dell'ambiente Power Apps in cui prevedi di utilizzarlo. Per stabilire dove è l'ambiente Power Apps, rivolgiti all'amministratore dell'ambiente.
  3. L'account di archiviazione deve avere la funzionalità Spazio dei nomi gerarchico abilitata.
  4. Devi avere assegnato un ruolo Proprietario per l'account di archiviazione.

Le sezioni seguenti descrivono i passaggi necessari per configurare l'account Azure Data Lake Storage Gen2.

Creare l'account di archiviazione

Segui le istruzioni in Creare un account di archiviazione Azure Data Lake Storage Gen2.

  1. Assicurati di selezionare la stessa regione dell'ambiente e impostare l'archiviazione come StorageV2 (utilizzo generico v2).
  2. Assicurati di abilitare la funzionalità Spazio dei nomi gerarchico.
  3. È consigliabile specificare l'impostazione di replica su Archiviazione con ridondanza geografica e accesso in lettura.

Connettere Azure Data Lake Storage Gen2 a Power Apps

Dopo aver configurato l'account Azure Data Lake Storage Gen2 nel portale di Azure, lo si può connettere a un flusso di dati specifico o un ambiente Power Apps. La connessione del lake a un ambiente consente anche ad altri autori e amministratori nell'ambiente di creare flussi di dati che archiviano i propri dati nel lake dell'organizzazione.

Per connettere l'account Azure Data Lake Storage Gen2 con il flusso di dati, segui la procedura seguente:

  1. Accedi a Power Apps e verifica in quale ambiente ti trovi. Il commutatore di ambiente è situato sul lato destro dell'intestazione.

  2. Nel riquadro di spostamento sinistro, seleziona la freccia rivolta verso il basso accanto a Dati.

    Scheda Dati del portale per gli autori di Power Apps

  3. Nell'elenco visualizzato, seleziona Flussi di dati e quindi sulla barra dei comandi seleziona Nuovo flusso di dati.

    Creare un nuovo flusso di dati

  4. Seleziona le entità analitiche desiderate. Queste entità indicano quali dati archiviare nell'account Azure Data Lake Store Gen2 dell'organizzazione.

    Selezionare le entità analitiche

Selezionare l'account di archiviazione da utilizzare per l'archiviazione dei flussi di dati

Se un account di archiviazione non è ancora stato associato all'ambiente, viene visualizzata la finestra di dialogo Collega a data lake. Dovrai accedere e trovare il data lake creato nei passaggi precedenti. In questo esempio, nessun data lake è associato all'ambiente e pertanto si verifica una richiesta per aggiungere uno.

  1. Seleziona l'account di archiviazione.

    Verrà visualizzata la schermata Seleziona account di archiviazione.

    Seleziona account di archiviazione

  2. Seleziona ID sottoscrizione dell'account di archiviazione.

  3. Seleziona il Nome gruppo di risorse in cui l'account di archiviazione è stato creato.

  4. Immetti il Nome account di archiviazione.

  5. Seleziona Salva.

Una volta completati questi passaggi, l'account Azure Data Lake Storage Gen2 è connesso ai flussi di dati Power Platform e puoi continuare a creare flussi di dati.

Considerazioni e limitazioni

Esistono alcune considerazioni e limitazioni da tenere presente quando si lavora con l'archiviazione del flusso di dati:

  • Il collegamento dell'account Azure Data Lake Store Gen2 per l'archiviazione di flussi di dati non è supportato nell'ambiente predefinito.
  • Una volta configurato un percorso di archiviazione per un flusso di dati, non può essere modificato.
  • Per impostazione predefinita, tutti i membri dell'ambiente possono accedere ai dati del flusso di dati utilizzando il connettore per flussi di dati Power Platform. Tuttavia, solo i proprietari di un flusso di dati possono accedere ai file direttamente in Azure Data Lake Storage Gen2. Per autorizzare altri utenti ad accedere ai dati dei flussi di dati direttamente in Lake, è necessario autorizzarli per la Cartella CDM del flusso di dati in Data Lake o per il Data Lake stesso.
  • Quando viene eliminato un flusso di dati, anche la cartella CDM in Lake viene eliminata.

Importante

Non è consigliabile modificare i file creati dai flussi di dati nel Lake della tua organizzazione o aggiungere file a una cartella CDM di un flusso di dati. La modifica dei file potrebbe danneggiare i flussi di dati o alterarne il comportamento e non è supportata. I flussi di dati Power Platform concedono solo l'accesso in lettura ai file che crea in Lake. Se autorizzi altri utenti o servizi a filesystem utilizzato dai flussi di dati Power Platform, concedi loro solo l'accesso in lettura a file o cartelle in quel file system.

Informativa sulla privacy

Abilitando la creazione di flussi di dati con entità analitiche nell'organizzazione, tramite il servizio Esporta su data lake, i dettagli sull'account Azure Data Lake Storage, come il nome dell'account di archiviazione, verranno inviati e archiviati nel servizio Esporta su data lake, che si trova attualmente al di fuori del limite di conformità PowerApps e può applicare misure di privacy e sicurezza inferiori o diverse rispetto a quelle normalmente disponibili in PowerApps. Tieni presente che puoi rimuovere l'associazione del data lake in qualsiasi momento per interrompere l'uso di questa funzionalità e i dettagli del tuo account Azure Data Lake Storage verranno rimossi dal servizio Esporta su data lake. Ulteriori informazioni su Esporta su data lake sono disponibili in questo articolo.

Domande frequenti

Cosa accadrebbe se avessi precedentemente creato flussi di dati in Azure Data Lake Storage Gen2 della mia organizzazione e desiderassi modificare la posizione di archiviazione?

Non è possibile modificare il percorso di archiviazione di un flusso di dati dopo che è stato creato.

Quando posso modificare la posizione di archiviazione del flusso di dati di un ambiente?

La modifica della posizione di archiviazione del flusso di dati dell'ambiente non è attualmente supportata.

Passaggi successivi

Questo articolo ha fornito indicazioni su come connettere un account Azure Data Lake Storage Gen2 per l'archiviazione del flusso di dati.

Per altre informazioni su flussi di dati, Common Data Model e Azure Data Lake Storage Gen2, vedi questi articoli:

Per ulteriori informazioni sull'archiviazione di Azure, vedi questo articolo:

Per altre informazioni su Common Data Model, vedi questi articoli:

Puoi porre domande nella community di Power Apps.