Add-ContentFilterPhrase

Questo cmdlet è disponibile solo in Exchange locale.

Il cmdlet Add-ContentFilterPhrase consente di definire le parole personalizzate per l'agente filtro contenuto. Una parola personalizzata è una parola o una frase che l'amministratore imposta per l'agente filtro contenuto per valutare il contenuto di un messaggio e applicare l'elaborazione del filtro appropriata.

Per informazioni sui set di parametri nella sezione Sintassi, vedere Sintassi del cmdlet di Exchange.

Syntax

Add-ContentFilterPhrase
   [-Phrase] <String>
   -Influence <Influence>
   [-Confirm]
   [-DomainController <Fqdn>]
   [-WhatIf]
   [<CommonParameters>]

Description

Il cmdlet Add-ContentFilterPhrase aggiunge frasi all'elenco delle frasi consentite o bloccate.

È necessario disporre delle autorizzazioni prima di poter eseguire questo cmdlet. Sebbene in questo argomento vengano elencati tutti i parametri relativi al cmdlet, si potrebbe non avere accesso ad alcuni di essi qualora non siano inclusi nelle autorizzazioni assegnate. Per individuare le autorizzazioni necessarie per eseguire cmdlet o parametri nell'organizzazione, vedere Trovare le autorizzazioni necessarie per eseguire i cmdlet di Exchange.

Examples

Esempio 1

Add-ContentFilterPhrase -Phrase "Free credit report" -Influence BadWord

In questo esempio viene aggiunta la frase Free credit report per l'elenco frasi bloccate. I messaggi che contengono questa frase verranno contrassegnati come posta indesiderata dall'agente del filtro contenuto.

Parameters

-Confirm

L'opzione Confirm consente di specificare se visualizzare o nascondere la richiesta di conferma. L'impatto di questa opzione sul cmdlet dipende dalla richiesta di conferma del cmdlet prima di procedere.

  • I cmdlet distruttivi (ad esempio, i cmdlet Remove-*) dispongono di una pausa incorporata che impone all'utente di confermare il comando prima di procedere. Per questi cmdlet, è possibile ignorare la richiesta di conferma utilizzando l'esatta sintassi seguente: -Confirm:$false .
  • La maggior parte degli altri cmdlet (ad esempio, i cmdlet New-* e Set-*) non dispone di una pausa incorporata. Per questi cmdlet, specificando l'opzione Confirm senza un valore viene introdotta una pausa che impone all'utente di confermare il comando prima di procedere.
Type:SwitchParameter
Aliases:cf
Position:Named
Default value:None
Accept pipeline input:False
Accept wildcard characters:False
Applies to:Exchange Server 2010, Exchange Server 2013, Exchange Server 2016, Exchange Server 2019
-DomainController

Il parametro DomainController consente di specificare il controller di dominio utilizzato da questo cmdlet per la lettura o la scrittura dei dati in Active Directory. Identificare il controller di dominio mediante il relativo nome di dominio completo (FQDN). Ad esempio, dc01.contoso.com.

Il parametro DomainController non è supportato sui server Trasporto Edge. Un server Trasporto Edge usa l'istanza locale di Active Directory Lightweight Directory Services (AD LDS) per leggere e scrivere i dati.

Type:Fqdn
Position:Named
Default value:None
Accept pipeline input:False
Accept wildcard characters:False
Applies to:Exchange Server 2010, Exchange Server 2013, Exchange Server 2016, Exchange Server 2019
-Influenza

Il parametro Influence consente di specificare se la frase aggiunta consentirà o bloccherà i messaggi che la contengono. I valori validi sono GoodWord e BadWord.

A un messaggio contenente una parola o una frase personalizzata il cui valore del parametro Influence è GoodWord,viene automaticamente assegnato un livello di probabilità di posta indesiderata (SCL) di 0 e non viene quindi elaborato per la posta indesiderata downstream. A un messaggio contenente una parola o frase personalizzata il cui valore del parametro Influence è BadWord viene automaticamente assegnato un livello di probabilità di posta indesiderata (SCL) di 9 e viene quindi trattato come posta indesiderata.

Type:Influence
Position:Named
Default value:None
Accept pipeline input:True
Accept wildcard characters:False
Applies to:Exchange Server 2010, Exchange Server 2013, Exchange Server 2016, Exchange Server 2019
-Phrase

Il parametro Phrase indica una parola o una frase personalizzata per l'agente filtro contenuto. Quando si invia un argomento, è necessario racchiudere il parametro Phrase tra virgolette (") se la frase contiene spazi, ad esempio: "This is a bad phrase". Le frasi personalizzate possono contenere al massimo 257 caratteri.

Type:String
Position:1
Default value:None
Accept pipeline input:True
Accept wildcard characters:False
Applies to:Exchange Server 2010, Exchange Server 2013, Exchange Server 2016, Exchange Server 2019
-WhatIf

L'opzione WhatIf consente di simulare le azioni del comando. È possibile utilizzare tale opzione per visualizzare le modifiche che verrebbero applicate senza effettivamente applicarle. Con questa opzione non è necessario specificare alcun valore.

Type:SwitchParameter
Aliases:wi
Position:Named
Default value:None
Accept pipeline input:False
Accept wildcard characters:False
Applies to:Exchange Server 2010, Exchange Server 2013, Exchange Server 2016, Exchange Server 2019

Inputs

Per verificare i tipi di input accettati da questo cmdlet, vedere Tipi di input e output dei cmdlet. Se il campo relativo al tipo di input di un cmdlet è vuoto, il cmdlet non accetta dati di input.

Outputs

Per verificare i tipi restituiti, detti anche tipi di output, accettati da questo cmdlet, vedere Tipi di input e output dei cmdlet. Se il campo relativo al tipo di output è vuoto, il cmdlet non restituisce dati.