Esecuzione dell'individuazione delle informazioni

In questo argomento viene descritto come compilare una Knowledge Base tramite l'individuazione delle informazioni. Durante il processo di individuazione in Data Quality ServicesData Quality Services (DQS) vengono analizzati i dati in un'origine dati di esempio tramite un processo computerizzato e vengono aggiunte le informazioni ottenute dalla Knowledge Base. Tali informazioni possono essere modificate e migliorate nel passaggio Gestisci valori di dominio dell'attività di individuazione delle informazioni o nell'attività di gestione del dominio.

L'individuazione delle informazioni è un processo basato su procedure guidate che include tre passaggi, ognuno dei quali deve essere completato.

Prima di iniziare

Prerequisiti

Se i dati di origine su cui viene eseguita l'individuazione si trovano in un file di Excel, è necessario che Microsoft Excel sia installato nel computer del Client Data QualityData Quality Client . In caso contrario, non sarà possibile selezionare il file di Excel nella fase di mapping. I file creati da Microsoft Excel potranno presentare l'estensione xlsx, xls o csv. Se viene utilizzata la versione a 64 bit di Excel, sono supportati solo i file di Excel 2003 (xls), mentre non sono supportati file di Excel 2007 o 2010 (xlsx). Se si utilizza una versione a 64 bit di Excel 2007 o 2010, salvare il file come file xls o csv o installare una versione a 32 bit di Excel.

Sicurezza

Autorizzazioni

È necessario disporre del ruolo dqs_kb_editor o dqs_administrator nel database DQS_MAIN per creare una Knowledge Base.

Primo passaggio: Avviare l'individuazione delle informazioni

  1. Avviare client Data Quality.Start Data Quality Client. Per informazioni su questa operazione, vedereFor information about doing so, see Eseguire l'applicazione Client Data Quality.

  2. Se si desidera eseguire l'individuazione delle informazioni in una nuova Knowledge Base, fare clic su Nuova Knowledge Base, immettere il nome e la descrizione e, se applicabile, specificare l'oggetto da cui si crea la Knowledge Base. Se si desidera eseguire l'individuazione delle informazioni in una Knowledge Base esistente, fare clic su Apri Knowledge Base, quindi seleziona una Knowledge Base.

  3. Selezionare Individuazione informazioni come attività, quindi fare clic su Crea per creare la nuova Knowledge Base, oppure Apri per aprirne una esistente.

Fase di mapping

  1. Nel origine dati selezionare SQL Server (predefinito) o file di Excel.

    Nota

    In questa pagina è possibile creare una connessione a un'origine dati SQL Server o Excel, quindi viene eseguito il mapping tra le colonne nell'origine dati e un dominio nella Knowledge Base. Nella tabella Mapping vengono visualizzate tutte le colonne nel database di origine che verrà analizzato per aggiungere informazioni ai domini corrispondenti. Vengono eseguiti mapping tra le colonne nell'origine dati e un dominio nella Knowledge Base.

  2. Se l'origine dati è SQL Server, procedere come segue:

    1. Nel campo Database selezionare il database di origine che si desidera analizzare per creare la Knowledge Base. Nella casella di testo a discesa verranno elencati i database disponibili. Il database di origine deve trovarsi nella stessa istanza di SQL Server di Data Quality ServerData Quality Server, in caso contrario, non verrà visualizzato nell'elenco a discesa.

    2. Nel tabella/vista campo selezionare la tabella o vista che si desidera analizzare per creare la knowledge base. Questa tabella o vista deve essere costituita da dati di esempio, non da un intero database di origine su cui viene eseguita la pulizia o l'individuazione di corrispondenze dei dati. Nella casella di testo a discesa verranno elencate le tabelle e le viste disponibili per il database selezionato.

  3. Se l'origine dati è Excel, procedere come segue:

    1. Fare clic su Sfoglia e selezionare il file di Excel che si desidera analizzare per creare la Knowledge Base. Per selezionare un file di Excel, è necessario che Excel sia installato nel computer del Client Data QualityData Quality Client . Se Excel non è installato nel computer del Client Data QualityData Quality Client , il pulsante Sfoglia non sarà disponibile e verrà visualizzata una notifica sotto questa casella di testo in cui si avvisa che Excel non è installato.

    2. Selezionare la casella di controllo Utilizza la prima riga come intestazione se la prima riga del file di Excel contiene dati di intestazione.

  4. Nella tabella Mapping eseguire il mapping di ogni colonna di origine su cui si desidera eseguire l'individuazione delle informazioni a un dominio nella Knowledge Base, come segue:

    1. Creare un mapping selezionando una colonna di origine dall'elenco a discesa per il colonna di origine colonna di una riga vuota e quindi selezionando un dominio dall'elenco a discesa per il dominio colonna nella stessa riga, se esiste un dominio. Se non esiste alcun dominio, fare clic su Crea un dominio o Crea un dominio composito per crearne uno. Per ulteriori informazioni, vedere Create a Domain Rule o Create a Composite Domain.

    2. Ripetere il passaggio precedente per ogni mapping. Per modificare il numero di righe nella tabella, fare clic su Aggiungi un mapping colonneo selezionare una riga e fare clic su Rimuovi mapping colonne selezionate. Se si fa clic su Rimuovi mapping colonne selezionate quando è selezionata una riga popolata, la riga selezionata verrà eliminata anche se è presente una riga non popolata.

      Nota

      È possibile eseguire il mapping dei dati di origine a un dominio DQS per eseguire l'individuazione di informazioni solo se il tipo di dati di origine è supportato in DQS e corrisponde al tipo di dati del dominio DQS. Per ulteriori informazioni sui tipi di dati supportati, vedere Supported SQL Server and SSIS Data Types for DQS Domains.

    3. Fare clic su Visualizza/seleziona domini compositi per visualizzare i domini compositi che sono stati definiti. Se non è stato definito alcun dominio composito, il controllo non sarà disponibile.

    4. Fare clic su Anteprima origine dati per visualizzare in una finestra popup tutti i dati nell'origine dati selezionata nella tabella/vista o File di Excel casella di testo.

  5. Fare clic su Avanti per passare alla pagina Individua della procedura guidata Individuazione informazioni. È inoltre possibile selezionare le opzioni seguenti:

    • Fare clic su Annulla per terminare l'attività di individuazione delle informazioni. Il lavoro verrà perso e sarà visualizzata di nuovo la home page di DQS.

    • Fare clic su Chiudi per salvare il lavoro e tornare alla home page di DQS. La knowledge base verrà bloccata e lo stato della knowledge base nella tabella della knowledge base di Apri Knowledge Base schermata sarà individuazione - Mapping. Dopo avere fatto clic su Chiudiper eseguire l'attività Gestione dominio è necessario fare clic su Individuazione informazioni nella schermata Apri Knowledge Base , passare alla schermata Gestione Knowledge Base: Gestisci termini di dominio , fare clic su Fine, quindi fare clic su per pubblicare la Knowledge Base o su No per salvare il lavoro nella Knowledge Base e uscire.

Fase di individuazione

  1. Fare clic su Avvia per analizzare l'origine dati.

    Nota

    L'individuazione viene eseguita sulle colonne immesse nella tabella Mapping della pagina Mappa . Il dominio di cui è stato eseguito il mapping a ogni colonna verrà popolato con le informazioni ricavate dall'individuazione. Se il dominio è un dominio composito, le informazioni verranno aggiunte ai singoli domini singoli da cui è costituito il dominio composito.

  2. Durante l'esecuzione del processo di individuazione, controllare lo stato di completamento visualizzato per ogni passaggio dell'individuazione: Pre-elaborazione record, Esecuzione regole di dominioed Esecuzione individuazione. La percentuale e lo stato di completamento verranno visualizzati per ognuna di queste fasi.

  3. Al termine dell'analisi, verificare che la riga di stato sotto le statistiche di completamento indichi che l'operazione sia stata completata correttamente.

    Nota

    Se si esce dalla schermata prima della fine del caricamento del file, il processo di caricamento verrà terminato.

  4. Dopo il completamento dell'analisi, verificare le statistiche nella scheda Profiler per controllare lo stato dei dati. Per ulteriori informazioni, vedere Profiling dei dati e notifiche in DQS.

  5. Una volta completata l'analisi, il pulsante Avvia viene sostituito dal pulsante Riavvia . Fare clic su Riavvia per eseguire di nuovo il processo di analisi. Se i risultati dall'analisi precedente non sono stati ancora salvati, facendo clic su Riavvia si causerà la perdita di tali dati non salvati. Per continuare, fare clic su nella finestra popup. Durante l'esecuzione dell'analisi, non lasciare la pagina o il processo di analisi verrà interrotto.

  6. Fare clic su Avanti per passare alla pagina Gestisci valori di dominio della procedura guidata Individuazione informazioni. In questa pagina è possibile modificare le informazioni aggiunte ai domini della Knowledge Base. È inoltre possibile selezionare le opzioni seguenti:

    • Fare clic su Annulla per terminare l'attività di individuazione delle informazioni. Il lavoro verrà perso e sarà visualizzata di nuovo la home page di DQS.

    • Fare clic su Chiudi per salvare il lavoro e tornare alla home page di DQS. La knowledge base verrà bloccata e lo stato della knowledge base nella tabella della knowledge base di Apri Knowledge Base schermata sarà individuazione - individuazione. Dopo avere fatto clic su Chiudiper eseguire l'attività Gestione dominio è necessario fare clic su Individuazione informazioni nella schermata Apri Knowledge Base , passare alla schermata Gestione Knowledge Base: Gestisci termini di dominio , fare clic su Fine, quindi fare clic su per pubblicare la Knowledge Base o su No per salvare il lavoro nella Knowledge Base e uscire.

    • Fare clic per tornare alla pagina Individua .

Fase di gestione dei risultati di individuazione dati

Dopo avere eseguito l'attività di individuazione delle informazioni, è possibile modificare i valori come segue:

  • Aggiungere un valore di dominio all'elenco di valori o selezionare un valore ed eliminarlo dall'elenco

  • Modificare lo stato di un valore di dominio rispetto a come viene definito dal processo di individuazione DQS, impostandolo come corretto, in errore o non valido

  • Immettere un valore di sostituzione per un valore in errore o non valido

  • Impostare due o più valori come sinonimi e modificare il valore iniziale rispetto a come è stato impostato dal processo di individuazione, in modo che il valore iniziale sostituisca il valore del sinonimo, se durante la creazione del dominio è stata impostata la proprietà Utilizza valori iniziali

  • Importare i valori di dominio da un file di Excel

    Nella tabella Valore vengono visualizzate le informazioni aggiunte alla Knowledge Base per un singolo dominio. Selezionare tale dominio nell'elenco di domini del riquadro a sinistra. Le colonne del campo sono le seguenti:

  • Nella colonna Valore vengono visualizzati tutti i valori aggiunti dal processo di individuazione al dominio selezionato da un campo nei dati di esempio. Qualsiasi valore indicato come in errore verrà visualizzato come sinonimo di un valore indicato come corretto.

  • Nella colonna Frequenza viene visualizzato il numero di istanze del valore nel campo del database di esempio a cui è stato eseguito il mapping del dominio. Per un dominio composito, vengono visualizzati solo i valori con una frequenza maggiore o uguale a 20. I dati relativi alla frequenza sono disponibili in quanto il processo di individuazione delle informazioni dispone ancora di una connessione al database di esempio. I dati relativi alla frequenza non sono disponibili nella tabella di dominio nella scheda Valori di dominio della schermata Gestione dominio in quanto il processo di gestione del dominio non dispone di una connessione al database di esempio.

  • Nella colonna Tipo viene visualizzato lo stato del valore, come determinato dal processo di individuazione. Un segno di spunta verde indica che il valore è corretto o che sono state apportate correzioni, una croce rossa indica che il valore è in errore, mentre un triangolo arancione con un punto esclamativo indica che il valore non è valido. Un valore non valido non è conforme ai requisiti dei dati per il dominio. Un valore in errore può essere valido, ma non è il valore corretto per la finalità dei dati.

  • Nella colonna Correggi in viene visualizzato il valore corretto in cui verrà modificato il valore originale, contrassegnato come in errore o non valido. Il valore corretto viene proposto da DQS come risultato del processo di individuazione.

    Gestire i risultati dell'individuazione come segue:

  1. Nel riquadro Elenco di domini a sinistra selezionare un dominio per cui impostare i valori di dominio. Per modificare i valori visualizzati, è possibile effettuare le operazioni seguenti.

    • Visualizzare i risultati desiderati nella tabella, in base al relativo stato, selezionando lo stato nell'elenco Filtro .

    • Trovare i dati che si desidera controllare o modificare immettendo una o più lettere da cercare nella casella di testo Trova. Tali lettere verranno evidenziate in tutti i valori visualizzati.

    • Fare clic su Mostra solo nuovi per limitare i valori visualizzati nella tabella solo ai valori individuati nella sessione corrente, non nelle sessioni precedenti.

    • Fare clic sul pulsante Espandi tutto per visualizzare tutti i valori in qualsiasi gruppo di sinonimi quando lo stato corrente è compresso o il pulsante Comprimi tutto per nascondere tutto tranne il valore iniziale in qualsiasi gruppo di sinonimi quando lo stato corrente è espanso.

    • Fare clic su di Mostra/nasconde il pannello di cronologia modifiche di valori di dominio insieme di valori per visualizzare un'anteprima popup nella parte inferiore della tabella dei valori che mostra le modifiche più recenti del dominio.

  2. Trovare tutte le correzioni proposte da Data Quality Services impostando Filtro su Errori. Verificare che il valore sia effettivamente in errore e che il valore nella colonna Correggi in sia appropriato.

  3. Impostare Filtro su Tutti i valori e verificare che lo stato dei valori sia appropriato. Per modificare lo stato di un valore, selezionare il valore e quindi fare clic sui Imposta i valori di dominio selezionati come corretti pulsante (controllo), il impostare i valori di dominio selezionati come errori pulsante (croce), o impostare i valori di dominio selezionati come non validi pulsante (triangolo).

  4. Per modificare lo stato di un valore, procedere come segue:

    1. Impostare i valori di dominio selezionati come corretti: per modificare lo stato di un valore da errori o non validi in corretti, selezionare il valore e quindi fare clic sui Imposta i valori di dominio selezionati come corretti (controllo) dalla freccia in giù nella barra delle icone o dall'elenco a discesa tipo. Se il valore in errore o non valido viene raggruppato con un valore corretto, eliminare il valore dopo l'operazione.

    2. Impostare i valori di dominio selezionati come errori: per modificare lo stato di un valore da corretti o non validi in errore, selezionare il valore e quindi fare clic su di Set i valori di dominio selezionati come errori icona (croce) dalla freccia in giù nella barra delle icone o dall'elenco a discesa tipo. È possibile immettere una correzione nella colonna Correggi in o lasciarla vuota.

    3. Impostare i valori di dominio selezionati come non validi: per modificare lo stato di un valore da corretti o errori in non validi, selezionare il valore e quindi fare clic su di Set i valori di dominio selezionati come non validi icona (triangolo) dalla freccia in giù nella barra delle icone o dall'elenco a discesa tipo. È possibile immettere una correzione nella colonna Correggi in o lasciarla vuota.

    4. Correggi in: dopo avere impostato un valore come in errore o non invalido, immettere un nuovo valore nella colonna Correggi in . In DQS verrà aggiunta una nuova riga per il valore sostitutivo che verrà designato come valore corretto, quindi verranno raggruppati i due valori. Il nuovo valore verrà visualizzato come valore iniziale, con il valore iniziale in grassetto e il valore in errore o non valido rientrato.

  5. Per designare i valori come gruppo di sinonimi, selezionare più valori corretti, quindi procedere come segue:

    • Imposta i valori di dominio come sinonimi: fare clic per impostare i valori selezionati come sinonimi. In DQS uno dei valori verrà definito come valore iniziale con cui verranno sostituiti gli altri valori.

      Nota

      Se si selezionano due o più valori in un gruppo e un altro valore all'esterno del gruppo e quindi si impostano come sinonimi, verrà generato un messaggio di errore non corretto. Dopo avere chiuso la finestra popup del messaggio di errore, i valori verranno impostati correttamente come sinonimi.

    • Interrompi relazione tra sinonimi selezionati: fare clic per annullare la designazione di sinonimo.

    • Imposta il valore di dominio selezionato come valore iniziale del gruppo: modificare il valore iniziale del gruppo selezionando un valore nel gruppo non designato come valore iniziale, quindi facendo clic sul pulsante Imposta il valore di dominio selezionato come valore iniziale del gruppo .

  6. Correttore ortografico: se è stato abilitato il Correttore ortografico nella pagina Proprietà dominio, trovare tutti i valori con una sottolineatura rossa ondulata, l'indicazione che il Correttore ortografico sta suggerendo una correzione. Fare clic con il pulsante destro del mouse sul valore con la sottolineatura e selezionare una correzione, se appropriata. Il tipo di valore diventa (o rimane) verrà aggiunto per errore e la correzione di corretto per colonna. Fare clic sulla freccia in giù per visualizzare ulteriori correzioni proposte. Immettere una correzione manualmente per aggiungerla al dizionario del Correttore ortografico e poterla selezionare come correzione. Per ulteriori informazioni, vedere Use the DQS Speller e Set Domain Properties.

    Nota

    Per utilizzare il correttore ortografico, è possibile abilitarlo nella proprietà dominio pagina, o se è disabilitato nel proprietà dominio pagina, è possibile fare clic il Abilita/Disabilita correttore ortografico icona il Gestisci risultati individuazione dati pagina per abilitarlo in questa pagina.

  7. Aggiungi nuovo valore di dominio: aggiungere un nuovo valore al dominio facendo clic sul pulsante Aggiungi nuovo valore di dominio per aggiungere una riga alla fine della tabella. Dopo avere immesso un valore, la riga verrà riposizionata in ordine alfabetico.

  8. Importa valori di dominio da Excel: aggiungere nuovi valori da un foglio di calcolo di Excel facendo clic sulla freccia in giù per l'icona Importa valori , quindi selezionando Importa valori di dominio da Excel. Immettere il nome file, selezionare Utilizza la prima riga come intestazione se appropriato, quindi fare clic su OK. Per altre informazioni, vedere Import Values from an Excel File into a Domain.

  9. Importa valori progetto: aggiungere nuovi valori da un progetto Data Quality facendo clic sulla freccia in giù per l'icona Importa valori , quindi selezionando Importa valori progetto. Immettere il nome file, selezionare Utilizza la prima riga come intestazione se appropriato, quindi fare clic su OK. Selezionare il progetto da cui si desidera importare i valori, quindi fare clic su OK. Verranno visualizzati i valori importati. Fare clic su Fine. Per ulteriori informazioni, vedere Importare i valori di progetto in un dominio.

  10. Eliminare i valori di dominio selezionati: rimuovere uno o più valori esistenti dal dominio selezionando i valori e quindi scegliendo il Elimina valori di dominio selezionati pulsante. Non è possibile eliminare il valore DQS_NULL, pertanto se si scelgono più valori da eliminare e il valore DQS_NULL è tra questi, l'operazione non riuscirà.

  11. Fare clic su Fine per completare l'attività di individuazione delle informazioni. Se non sono stati controllati tutti i domini, verrà visualizzata una finestra popup. Fare clic su per continuare il controllo o su No per procedere. Se si fa clic su NO, verrà visualizzata un'altra finestra popup con le opzioni seguenti:

    1. Pubblica: la Knowledge Base verrà pubblicata per consentirne l'utilizzo da parte dell'utente corrente o di altri utenti. La Knowledge Base non verrà bloccata, lo stato della Knowledge Base nella relativa tabella verrà impostato come vuoto e saranno disponibili entrambe le attività, Gestione dominio e Individuazione informazioni. Verrà di nuovo visualizzata la home page. Per completare il processo, fare clic su nella finestra popup.

    2. No: il lavoro verrà salvato, la Knowledge Base rimarrà bloccata e il relativo stato verrà impostato su In lavorazione. Entrambe le attività Gestione dominio e Individuazione informazioni saranno disponibili. Verrà di nuovo visualizzata la home page.

    3. Annulla: verranno chiuse le finestre popup e si rimarrà nella pagina Gestisci valori di dominio .

  12. È inoltre possibile fare clic sulle opzioni seguenti:

    • Annulla per terminare l'attività di individuazione delle informazioni. Il lavoro verrà perso e sarà visualizzata di nuovo la home page di DQS.

    • Chiudi per salvare il lavoro e tornare alla home page di DQS. La Knowledge Base verrà bloccata e lo stato della Knowledge Base nella relativa tabella della schermata Apri Knowledge Base sarà Individuazione - Gestione valore.

    • Fare clic su Indietro per tornare alla pagina Individua . Dopo avere fatto clic su Chiudiper eseguire l'attività Gestione dominio è necessario fare clic su Individuazione informazioni nella schermata Apri Knowledge Base , passare alla schermata Gestione Knowledge Base: Gestisci termini di dominio , fare clic su Fine, quindi fare clic su per pubblicare la Knowledge Base o su No per salvare il lavoro nella Knowledge Base e uscire.

Completamento: fasi successive all'esecuzione dell'individuazione delle informazioni

Dopo avere aggiunto le informazioni alla Knowledge Base nel processo computerizzato di individuazione delle informazioni, è possibile utilizzare immediatamente la Knowledge Base per un progetto di pulizia o è possibile eseguire un'attività di gestione del dominio prima di eseguirne la pulizia. Per ulteriori informazioni sulla gestione di dominio o di pulizia dei dati, vedere pulizia dei dati o gestione di un dominio.

Significato dei valori Corretti, Errori e Non validi

A ogni valore nella tabella Valore della pagina Valori di dominio è assegnata un'impostazione Tipo di Corretti, Errorio Non validi. Il tipo del valore viene generato inizialmente dall'attività di individuazione delle informazioni ma è possibile modificarlo nel modo desiderato. Il tipo finale, basato sia sulle modifiche di individuazione che su quelle interattive, viene generato dall'attività di pulizia. Le impostazioni hanno il significato seguente:

  • Corretti: si tratta di un valore che appartiene al dominio e non contiene errori di sintassi. Ad esempio, "Chicago" in un dominio Città è corretto.

  • Errori: si tratta di un valore che appartiene al dominio, ma è un valore non corretto. Ad esempio, "Shicago" anziché "Chicago" in un dominio Città è in errore. In DQS un valore viene definito come in errore quando nel processo di individuazione vengono rilevati un errore di sintassi e una correzione associata. Gli errori di sintassi includono gli errori di ortografia.

  • Non validi: si tratta di un valore che non appartiene al dominio e a cui non è associata una correzione. Ad esempio, il valore "12345" in un dominio Città non è valido. In DQS un valore viene definito come non valido quando non supera una regola di dominio.

    È possibile modificare manualmente l'impostazione Tipo scegliendo uno degli altri due valori. In DQS non viene applica la semantica della validità e dell'errore nelle operazioni manuali. È possibile immettere una correzione per un valore Non validi senza modificarne lo stato. È possibile definire un valore come non valido anche se ha superato una regola di dominio. È possibile definire un valore come in errore anche se il processo di individuazione non ha rilevato un errore di sintassi. È inoltre possibile rimuovere una correzione a un valore Errori, contrassegnato come Corretti, senza modificarne lo stato.

    Quando si esegue nella pulizia interattiva dei dati di Gestisci e Visualizza risultati pagina del pulizia attività, i valori non validi sia in errore sono inclusi nel non valido scheda il Gestisci e Visualizza risultati pagina.

Modalità di visualizzazione dei valori appropriati

È possibile modificare la visualizzazione come segue:

  • Filtro i risultati desiderati nella tabella, in base al relativo stato, selezionando lo stato di filtro elenco a discesa.

  • Trovare i dati che si desidera controllare o modificare immettendo una o più lettere da cercare nella casella di testo Trova . Tali lettere verranno evidenziate in tutti i valori visualizzati.

  • Fare clic su Mostra solo nuovi per limitare i valori visualizzati nella tabella solo ai valori individuati nella sessione corrente, non nelle sessioni precedenti.

  • Fare clic sul pulsante Espandi tutto per visualizzare tutti i valori in qualsiasi gruppo di sinonimi quando lo stato corrente è compresso.

  • Fare clic sul pulsante Comprimi tutto per nascondere tutto tranne il valore iniziale in qualsiasi gruppo di sinonimi quando lo stato corrente è espanso.

  • Fare clic su di Mostra/nasconde il pannello di cronologia modifiche di valori di dominio insieme di valori per visualizzare un'anteprima popup nella parte inferiore della tabella dei valori che mostra le modifiche più recenti del dominio.

Statistiche del profiler

Nella scheda Profiler sono fornite statistiche tramite cui viene indicata la qualità dei dati di origine. Le statistiche non misurano la qualità della Knowledge Base. Il profiling nell'individuazione informazioni fornisce informazioni essenziali quanto a completezza e univocità ma non misura l'accuratezza. Il profiling per la gestione delle informazioni consente di valutare l'importanza dell'origine dati per la compilazione e il miglioramento delle informazioni in una Knowledge Base.

La scheda Profiler fornisce le statistiche seguenti per il processo di individuazione, per campo e dominio:

  • Record: numero di record individuati nei dati di esempio

  • Valori totali: numero di valori totali trovati per ogni campo e in totale

  • Nuovi valori: numero di valori totali nuovi dall'ultimo processo di individuazione per ogni campo e per tutti i campi di cui è stato eseguito il mapping e relativa percentuale di valori totali

  • Nuovi valori: numero di valori totali univoci per ogni campo e per tutti i campi di cui è stato eseguito il mapping e relativa percentuale di valori totali

  • Nuovi valori univoci: numero di valori univoci nuovi dall'ultimo processo di individuazione per ogni campo e per tutti i campi di cui è stato eseguito il mapping e relativa percentuale di valori totali

  • Validi nei valori di dominio: numero di valori totali validi per ogni campo e per tutti i campi di cui è stato eseguito il mapping e relativa percentuale di valori totali

    Le statistiche relative ai campi includono:

  • Campo: nome del campo nel database di origine

  • Dominio: nome del dominio di cui è stato eseguito il mapping al campo

  • Nuovi: numero di valori nuovi e percentuale di valori nuovi rispetto ai valori esistenti nel campo

  • Univoco: numero di record univoci nel campo e relativa percentuale del totale

  • Valido nel dominio: numero di valori di dominio validi e relativa percentuale del totale

  • Completezza: completezza di ogni campo di origine di cui è stato eseguito il mapping per l'attività di individuazione delle corrispondenze

    Il profiling nell'individuazione informazioni fornisce informazioni essenziali quanto a completezza. Se il profiling suggerisce che un campo è relativamente incompleto, è necessario rimuoverlo dalla Knowledge Base di un progetto Data Quality. È possibile che il profiling non fornisca statistiche di completezza affidabili per i domini compositi. Se sono necessarie statistiche di completezza, utilizzare domini singoli anziché domini compositi. Se si desidera utilizzare domini compositi, è consigliabile creare una Knowledge Base con domini singoli di cui eseguire il profiling per determinare la completezza, quindi creare un altro dominio con un dominio composito per il processo di pulizia. Ad esempio, il profiling potrebbe mostrare una completezza del 95% per record relativi a indirizzi, utilizzando un dominio composito, ma potrebbe esservi un livello di incompletezza molto più alto per una delle colonne, ad esempio una colonna relativa al codice postale (CAP). In questo esempio, è necessario misurare la completezza della colonna del CAP con un solo dominio. Il profiling fornirà probabilmente statistiche di accuratezza affidabili per i domini compositi perché è possibile misurare l'accuratezza di più colonne allo stesso tempo. Il valore di questi dati sta nell'aggregazione composta, pertanto è consigliabile misurarne l'accuratezza con un dominio composito.

    Le statistiche vengono visualizzate nella scheda Profiler nelle fasi seguenti:

  • Nel pre-elaborazione record fase DQS carica i dati e indicizzati. Tale operazione viene eseguita un record alla volta o un batch alla volta, pertanto lo stato di avanzamento può essere visualizzato per record. Durante l'esecuzione di questo passaggio può essere generata la maggior parte dei dati di profiling, ad eccezione dei valori Valido nel dominio .

  • Nella fase Esecuzione regole di dominio la colonna Valido nel dominio viene popolata non appena le regole di dominio vengono tutte eseguite come unità atomica di ogni valore di dominio.

  • Nella fase Esecuzione individuazione non viene eseguito l'aggiornamento di nuovi dati nella scheda Profiler. Tutti gli errori di sintassi rilevati possono essere visualizzati nel passaggio successivo della procedura guidata, la fase Gestisci valori di dominio .

    Per l'attività di individuazione delle informazioni, le condizioni seguenti generano notifiche:

  • Non sono presenti nuovi valori in un campo. È consigliabile eliminarlo dal mapping.

  • Sono presenti alcuni valori nuovi in un campo. È possibile eliminarlo dal mapping.

  • Un campo è vuoto. È consigliabile eliminarlo dal mapping.

  • Il punteggio di completezza del campo è molto basso; è consigliabile eliminarlo dal mapping.

  • Un campo contiene solo valori non validi; è necessario verificare il mapping e la rilevanza delle regole di dominio sul contenuto del campo.

  • Un campo contiene un basso livello di valori validi; è necessario verificare il mapping e la rilevanza delle regole di dominio sul contenuto del campo.

    Per ulteriori informazioni sul profiling, vedere Data Profiling and Notifications in DQS.