Opzioni di configurazione del server (SQL Server)

QUESTO ARGOMENTO SI APPLICA A:sìSQL Server (a partire dalla versione 2008)noDatabase SQL di AzurenoAzure SQL Data Warehouse noParallel Data Warehouse THIS TOPIC APPLIES TO:yesSQL Server (starting with 2008)noAzure SQL DatabasenoAzure SQL Data Warehouse noParallel Data Warehouse

È possibile gestire e ottimizzare le risorse di SQL ServerSQL Server tramite le opzioni di configurazione, utilizzando SQL Server Management StudioSQL Server Management Studio oppure la stored procedure di sistema sp_configure. Le opzioni di configurazione del server utilizzate più di frequente sono disponibili in SQL Server Management StudioSQL Server Management Studio. Tramite la stored procedure sp_configure è possibile accedere a tutte le opzioni di configurazione. Prima di impostare tali opzioni è importante valutare con attenzione i possibili effetti sul sistema. Per altre informazioni, vedere Visualizzare o modificare le proprietà del server (SQL Server).

IMPORTANTE La modifica delle opzioni avanzate è riservata ad amministratori di database esperti o a tecnici dotati di certificazione per SQL ServerSQL Server.

Categorie delle opzioni di configurazione

Le opzioni di configurazione diventano effettive:

  • Immediatamente dopo l'impostazione dell'opzione e l'esecuzione dell'istruzione RECONFIGURE oppure, in determinati casi, dell'istruzione RECONFIGURE WITH OVERRIDE. La riconfigurazione di alcune opzioni invalida i piani nella cache dei piani, richiedendo la compilazione di nuovi piani. Per altre informazioni, vedere DBCC FREEPROCCACHE (Transact-SQL).

    oppure

  • Dopo l'esecuzione delle azioni precedenti e il riavvio dell'istanza di SQL ServerSQL Server.

Le opzioni per cui è necessario un riavvio di SQL ServerSQL Server indicheranno inizialmente il valore modificato solo nella colonna value. Dopo il riavvio, il nuovo valore verrà visualizzato sia nella colonna value che nella colonna value_in_use.

Nel caso di alcune opzioni, per rendere effettivo il nuovo valore di configurazione è necessario riavviare il server. Se si imposta il nuovo valore e si esegue sp_configure prima di riavviare il server, il nuovo valore verrà visualizzato nella colonna value delle opzioni di configurazione, ma non nella colonna value_in_use. Dopo il riavvio del server, il nuovo valore verrà visualizzato anche nella colonna value_in_use.

Le opzioni a configurazione automatica sono opzioni che vengono modificate automaticamente da SQL ServerSQL Server in base alle esigenze del sistema. Nella maggior parte dei casi non è necessario impostare manualmente i valori di tali opzioni. Sono esempi di opzioni a configurazione automatica min server memory, max server memory e user connections.

Tabella delle opzioni di configurazione

Nella tabella seguente sono elencate tutte le opzioni di configurazione disponibili, l'intervallo di impostazioni possibili e i valori predefiniti. Le opzioni di configurazione sono contrassegnate con i seguenti codici a lettere:

Vedere anche

sp_configure (Transact-SQL)
RECONFIGURE (Transact-SQL)
DBCC FREEPROCCACHE (Transact-SQL)