Concetti relativi alla programmazione dell'integrazione con CLR (Common Language Runtime)

Si applica a: sìSQL Server (tutte le versioni supportate) SìIstanza gestita di SQL di Azure

A partire da SQL Server 2005 (9.x), in SQL Server è inclusa l'integrazione del componente CRL (Common Language Runtime) di .NET Framework per Microsoft Windows. È pertanto possibile scrivere stored procedure, trigger, tipi definiti dall'utente, funzioni definite dall'utente, funzioni di aggregazione definite dall'utente e funzioni di flusso con valori di tabella usando qualsiasi linguaggio di .NET Framework, inclusi Microsoft Visual Basic .NET e Microsoft Visual C#.

Lo spazio dei nomi Microsoft.SqlServer.Server include la funzionalità principali per la programmazione CLR in SQL Server. Lo spazio dei nomi Microsoft.SqlServer.Server, tuttavia, viene trattato nella documentazione di .NET Framework SDK. Questa documentazione non è inclusa nella documentazione online di SQL Server.

Importante

Per impostazione predefinita, durante l'installazione di SQL Server viene installato .NET Framework, ma non .NET Framework SDK. Se SDK non è installato nel computer né incluso nella raccolta della documentazione online, i collegamenti al contenuto SDK presenti in questa sezione non funzionano. Installare .NET Framework SDK, Dopo l'installazione, aggiungere l'SDK alla raccolta e al sommario della documentazione online seguendo le istruzioni riportate in Installazione di .NET Framework SDK.

Nota

Le funzionalità CLR, ad esempio le funzioni utente CLR, non sono supportate per database SQL di Azure.

Nella tabella seguente vengono elencati gli argomenti disponibili in questa sezione.

Panoramica dell'integrazione (clr) Common Language Runtime
Viene fornita una breve panoramica di CLR e vengono descritti i motivi e le modalità dell'utilizzo di questa tecnologia in SQL Server. Vengono inoltre descritti i vantaggi dell'utilizzo di CLR per creare oggetti di database.

Assembly (Motore di database)
Viene descritto come usare gli assembly in SQL Server per distribuire funzioni, stored procedure, trigger, aggregazioni definite dall'utente e tipi definiti dall'utente scritti usando uno dei linguaggi di codice gestito di Common Language Runtime (CLR) di Microsoft .NET Framework e non Transact-SQL.

Compilazione di oggetti di database con Common Language Runtime (') CLR
Vengono descritti i tipi di oggetti che è possibile compilare usando CLR e vengono esaminati i requisiti per la compilazione di oggetti di database CLR.

Accesso ai dati da oggetti di database CLR
Viene descritto il modo in cui una routine CLR può accedere a dati archiviati in un'istanza di SQL Server.

Sicurezza per l'integrazione con CLR
Viene descritto il modello di sicurezza dell'integrazione CLR.

Debug di oggetti di database CLR
Vengono descritte le limitazioni e i requisiti per il debug di oggetti di database CLR.

Distribuzione di oggetti di database CLR
Viene descritta la distribuzione di assembly in server di produzione.

Gestione degli assembly dell'integrazione con CLR
Viene descritto come creare ed eliminare assembly di integrazione CLR.

Monitoraggio e risoluzione dei problemi relativi agli oggetti di database gestiti
Vengono fornite informazioni sugli strumenti che è possibile usare per monitorare e risolvere i problemi relativi agli oggetti di database e agli assembly gestiti in esecuzione in SQL Server.

Scenari di utilizzo ed esempi per l'integrazione con CLR (Common Language Runtime)
Vengono descritti gli scenari di utilizzo e gli esempi di codice che usano oggetti CLR.

Vedere anche

Assembly (motore di database)
Installazione di .NET Framework SDK