sys.dm_os_schedulers (Transact-SQL)

Si applica a: sìSQL Server (tutte le versioni supportate) Sìdatabase SQL di Azure SìIstanza gestita di SQL di Azure sìAzure Synapse Analytics sìParallel Data Warehouse

Restituisce una riga per utilità di pianificazione in SQL Server, dove è stato eseguito il mapping di ogni utilità di pianificazione a un singolo processore. Utilizzare questa vista per eseguire il monitoraggio delle condizioni di un'utilità di pianificazione oppure per identificare eventuali attività sfuggite al controllo. Per altre informazioni sulle utilità di pianificazione, vedere la Guida all'architettura di thread e attività.

Nota

Per chiamare il metodo da Azure Synapse Analytics o , usare il nome Piattaforma di strumenti analitici (PDW) sys.dm_pdw_nodes_os_schedulers. Questa sintassi non è supportata da pool SQL serverless in Azure Synapse Analytics.

Nome colonna Tipo di dati Descrizione
scheduler_address varbinary(8) Indirizzo di memoria dell'utilità di pianificazione. Non ammette i valori Null.
parent_node_id int ID del nodo a cui appartiene l'utilità di pianificazione, definito anche nodo padre. Rappresenta un nodo NUMA (Non-Uniform Memory Access). Non ammette i valori Null.
scheduler_id int ID dell'utilità di pianificazione. Tutte le utilità di pianificazione utilizzate per eseguire query normali sono identificate da numeri ID minori di 1048576. Quelle con ID maggiori o uguali a 1048576 vengono utilizzate internamente da SQL Server, ad esempio l'utilità di pianificazione della connessione amministrativa dedicata. Non ammette i valori Null.
cpu_id smallint ID CPU assegnato all'utilità di pianificazione.

Non ammette i valori Null.

Nota: 255 non indica alcuna affinità come in SQL Server 2005 (9.x) . Per altre informazioni sull'affinità, vedere sys.dm_os_threads (')Transact-SQL.
status nvarchar(60) Indica lo stato dell'utilità di pianificazione. I possibili valori sono i seguenti:

- NASCOSTO ONLINE
- NASCOSTO OFFLINE
- VISIBILE ONLINE
- VISIBILE OFFLINE
- VISIBLE ONLINE (DAC)
- HOT_ADDED

Non ammette i valori Null.

Le utilità di pianificazione HIDDEN vengono utilizzate per l'elaborazione delle richieste interne a Motore di database. Le utilità di pianificazione VISIBLE vengono utilizzate per l'elaborazione delle richieste dell'utente.

Le utilità di pianificazione OFFLINE eseguono il mapping ai processori che sono offline nella maschera di affinità e che non vengono pertanto utilizzati per l'elaborazione di alcuna richiesta. Le utilità di pianificazione ONLINE eseguono il mapping ai processori che sono online nella maschera di affinità e che sono disponibili per l'elaborazione di thread.

Il valore DAC indica che l'utilità di pianificazione è in esecuzione nell'ambito di una connessione amministrativa dedicata.

HOT ADDED indica le utilità di pianificazione aggiunte in risposta a un evento di aggiunta di CPU a caldo.
is_online bit Se SQL Server è configurato in modo da utilizzare solo alcuni dei processori disponibili nel server, è possibile che sia stato eseguito il mapping di alcune utilità di pianificazione a processori non inclusi nella maschera di affinità. In tal caso, questa colonna restituisce 0, a indicare che l'utilità di pianificazione non viene utilizzata per elaborare query o batch.

Non ammette i valori Null.
is_idle bit 1 = L'utilità di pianificazione è inattiva. Nessun thread di lavoro è in esecuzione. Non ammette i valori Null.
preemptive_switches_count int Numero di volte in cui i thread di lavoro nell'utilità di pianificazione corrente sono passati alla modalità preemptive.

Per eseguire codice esterno a SQL Server, ad esempio stored procedure estese e query distribuite, è necessario che un thread venga eseguito esternamente al controllo dell'utilità di pianificazione in modalità non preemptive. A tale scopo, un thread di lavoro passa alla modalità preemptive.
context_switches_count int Numero di cambi di contesto che si sono verificati nell'utilità di pianificazione corrente. Non ammette i valori Null.

Per consentire l'esecuzione di altri thread di lavoro, il thread di lavoro in esecuzione deve cedere il controllo dell'utilità di pianificazione o cambiare contesto.

Nota: Se un ruolo di lavoro restituisce l'utilità di pianificazione e si inserisce nella coda runnable e quindi non trova altri worker, il ruolo di lavoro selezionerà se stesso. In questo caso la colonna context_switches_count non viene aggiornata, a differenza di yield_count, che viene aggiornata.
idle_switches_count int Numero di volte in cui l'utilità di pianificazione è rimasta in attesa di un evento durante il periodo di inattività. Questa colonna è simile a context_switches_count. Non ammette i valori Null.
current_tasks_count int Numero di attività correnti associate all'utilità di pianificazione corrente. Questo numero include le attività seguenti:

: attività in attesa dell'esecuzione da parte di un ruolo di lavoro.
- Attività attualmente in attesa o in esecuzione (in stato SUSPENDED o RUNNABLE).

Non appena un'attività viene completata, il conteggio viene ridotto. Non ammette i valori Null.
runnable_tasks_count int Numero di thread di lavoro, con le attività ad essi assegnati, in attesa di essere pianificati nella coda eseguibile. Non ammette i valori Null.
current_workers_count int Numero di thread di lavoro associati all'utilità di pianificazione corrente. Questo numero include i thread di lavoro a cui non sono state assegnate attività. Non ammette i valori Null.
active_workers_count int Numero di thread di lavoro attivi. Un thread di lavoro attivo non è mai preemptive, deve disporre sempre di un'attività associata e può essere in esecuzione, eseguibile o sospeso. Non ammette i valori Null.
work_queue_count bigint Numero di attività nella coda in sospeso in attesa di essere prelevate da un thread di lavoro. Non ammette i valori Null.
pending_disk_io_count int Numero di I/O in sospeso in attesa di essere completati. Ogni utilità di pianificazione dispone di un elenco di operazioni di I/O in sospeso che vengono verificate per determinarne il completamento ogni volta che si verifica uno scambio di contesto. Il conteggio viene incrementato quando la richiesta viene inserita e viene ridotto quando la richiesta viene completata. Questo numero non indica lo stato degli I/O. Non ammette i valori Null.
load_factor int Valore interno indicante il fattore di carico nell'utilità di pianificazione corrente. Questo valore viene utilizzato per determinare se una nuova attività deve essere inserita nell'utilità di pianificazione corrente oppure in un'altra utilità di pianificazione. Risulta utile per eseguire attività di debug nel caso in cui il carico delle utilità di pianificazione non sembra essere distribuito in modo uniforme. Il routing viene definito in base al carico dell'utilità di pianificazione. SQL Server utilizza inoltre un fattore di caricamento di nodi e utilità di pianificazione per semplificare l'individuazione del percorso migliore per acquisire risorse. Quando un'attività viene accodata, il fattore di caricamento viene aumentato. Quando un'attività viene completata, il fattore di caricamento viene ridotto. L'utilizzo dei fattori di caricamento consente l'ottimizzazione del bilanciamento del carico di lavoro da parte del sistema operativo di SQL Server. Non ammette i valori Null.
yield_count int Valore interno utilizzato per indicare lo stato dell'utilità di pianificazione corrente. Questo valore viene utilizzato dal sistema di monitoraggio dell'utilità di pianificazione per determinare se un thread di lavoro dell'utilità di pianificazione non restituisce tempestivamente il controllo ad altri thread di lavoro. Non indica il passaggio di un thread di lavoro o di un'attività a un nuovo thread di lavoro. Non ammette i valori Null.
last_timer_activity bigint Espresso in tick della CPU, indica l'ultimo controllo della coda del timer dell'utilità di pianificazione da parte dell'utilità stessa. Non ammette i valori Null.
failed_to_create_worker bit Impostare su 1 se risulta impossibile creare un nuovo thread di lavoro nell'utilità di pianificazione corrente. Ciò in genere si verifica a causa di vincoli a livello di memoria. Ammette i valori Null.
active_worker_address varbinary(8) Indirizzo di memoria del thread di lavoro attivo. Ammette i valori Null. Per altre informazioni, vedere sys.dm_os_workers (Transact-SQL).
memory_object_address varbinary(8) Indirizzo di memoria dell'oggetto memoria dell'utilità di pianificazione. Non ammette i valori Null.
task_memory_object_address varbinary(8) Indirizzo di memoria dell'oggetto memoria dell'attività. Non ammette i valori Null. Per altre informazioni, vedere sys.dm_os_memory_objects (Transact-SQL).
quantum_length_us bigint Identificato solo a scopo informativo. Non supportata. Non è garantita la compatibilità con le versioni future. Espone il quantum dell'utilità di pianificazione utilizzato da SQLOS.
total_cpu_usage_ms bigint Si applica a: SQL Server 2016 (13.x) e versioni successive

CPU totale utilizzata da questa utilità di pianificazione come segnalato dai processi di lavoro non preemptive. Non ammette i valori Null.
total_cpu_idle_capped_ms bigint Identificato solo a scopo informativo. Non supportata. Non è garantita la compatibilità con le versioni future. Indica che la limitazione in base all'obiettivo dellivello di servizio sarà sempre 0 per le versioni non di Azure di SQL Server . Ammette i valori Null.
total_scheduler_delay_ms bigint Si applica a: SQL Server 2016 (13.x) e versioni successive

Tempo tra l'uscita di un ruolo di lavoro e l'attivazione di un altro. Può essere causato da processi di lavoro preemptive che ritardano la pianificazione del successivo ruolo di lavoro non preemptive o a causa dei thread di pianificazione del sistema operativo da altri processi. Non ammette i valori Null.
ideal_workers_limit int Si applica a: SQL Server 2019 (15.x) e versioni successive

Numero ideale di processi di lavoro nell'utilità di pianificazione. Se i thread di lavoro correnti superano il limite a causa di un carico di attività sbilanciato, quando diventano inattivi verranno tagliati. Non ammette i valori Null.
pdw_node_id int Si applica a: Azure Synapse Analytics , Piattaforma di strumenti analitici (PDW)

Identificatore del nodo su cui si trova la distribuzione.

Autorizzazioni

In SQL Server e sql Istanza gestita, richiede l'autorizzazione VIEW SERVER STATE .
Negli obiettivi di servizio Di base, S0 e S1 del database SQL e per i database nei pool elastici è necessario l'account amministratore del server o l'account Azure Active Directory amministratore. Per tutti gli altri obiettivi di servizio del database SQL, VIEW DATABASE STATE l'autorizzazione è necessaria nel database.

Esempi

R. Monitoraggio delle utilità di pianificazione nascoste e non nascoste

La query seguente restituisce lo stato dei thread di lavoro e delle attività di SQL Server per tutte le utilità di pianificazione. La query viene eseguita su un computer dotato di:

  • Due processori (CPU)

  • Due nodi (NUMA)

  • Una CPU per nodo NUMA

  • Maschera di affinità impostata su 0x03.

SELECT  
    scheduler_id,  
    cpu_id,  
    parent_node_id,  
    current_tasks_count,  
    runnable_tasks_count,  
    current_workers_count,  
    active_workers_count,  
    work_queue_count  
  FROM sys.dm_os_schedulers;  

Questo è il set di risultati.

scheduler_id cpu_id parent_node_id current_tasks_count  
------------ ------ -------------- -------------------  
0            1      0              9                    
257          255    0              1                    
1            0      1              10                   
258          255    1              1                    
255          255    32             2                    
  
runnable_tasks_count current_workers_count  
-------------------- ---------------------  
0                    11                     
0                    1                      
0                    18                     
0                    1                      
0                    3                      
  
active_workers_count work_queue_count  
-------------------- --------------------  
6                    0  
1                    0  
8                    0  
1                    0  
1                    0  

L'output contiene le informazioni seguenti:

  • Sono disponibili cinque utilità di pianificazione. Due utilità di pianificazione hanno un valore ID < 1048576. Le utilità di pianificazione con ID >= 1048576 sono note come utilità di pianificazione nascoste. L'utilità di pianificazione 255 rappresenta la connessione amministrativa dedicata. Per ogni istanza è prevista un'utilità di pianificazione DAC. I monitoraggi risorse che coordinano le richieste di memoria utilizzano le utilità di pianificazione 257 e 258, una per ogni nodo NUMA.

  • Nell'output sono presenti 23 attività in corso, che includono le richieste utente e le attività di gestione delle risorse avviate da SQL Server. Esempi di attività di SQL Server sono RESOURCE MONITOR (una per ogni nodo NUMA), LAZY WRITER (una per ogni nodo NUMA), LOCK MONITOR, CHECKPOINT e LOG WRITER.

  • Sono stati eseguiti i mapping del nodo NUMA 0 alla CPU 1 e del nodo NUMA 1 alla CPU 0. SQL Server viene avviato generalmente in un nodo NUMA diverso da 0.

  • Se tramite runnable_tasks_count viene restituito 0, significa che non sono presenti attività in esecuzione attiva. È tuttavia possibile che esistano sessioni attive.

  • All'utilità di pianificazione 255 che rappresenta la connessione DAC sono associati 3 thread di lavoro, che vengono allocati all'avvio di SQL Server e non subiscono modifiche. Tali thread vengono utilizzati esclusivamente per l'elaborazione delle query DAC. Le due attività presenti in questa utilità di pianificazione rappresentano una gestione connessione e un thread di lavoro inattivo.

  • active_workers_count rappresenta tutti i processi di lavoro a cui sono associate attività e sono in esecuzione in modalità non preventiva. Alcune attività, ad esempio i listener di rete, vengono eseguite nell'ambito di una pianificazione preemptive.

  • Le utilità di pianificazione nascoste non elaborano le richieste utente comuni. L'utilità di pianificazione DAC costituisce l'eccezione, poiché dispone di un thread per l'elaborazione delle richieste.

B. Monitoraggio delle utilità di pianificazione non nascoste in un sistema a utilizzo intensivo

Nella query seguente viene illustrato lo stato delle utilità di pianificazione non nascoste con carichi notevoli, in cui il numero delle richieste è maggiore di quello che può essere gestito dai thread di lavoro disponibili. In questo esempio le attività vengono assegnate a 256 thread di lavoro. Alcune attività sono in attesa dell'assegnazione a un thread di lavoro. Un conteggio di attività eseguibili inferiore indica che più attività sono in attesa di una risorsa.

Nota

Per individuare lo stato dei thread di lavoro, è possibile eseguire una query su sys.dm_os_workers. Per altre informazioni, vedere sys.dm_os_workers (Transact-SQL).

La query è la seguente:

SELECT  
    scheduler_id,  
    cpu_id,  
    current_tasks_count,  
    runnable_tasks_count,  
    current_workers_count,  
    active_workers_count,  
    work_queue_count  
  FROM sys.dm_os_schedulers  
  WHERE scheduler_id < 255;  

Questo è il set di risultati.

scheduler_id current_tasks_count runnable_tasks_count  
------------ ------------------- --------------------  
0            144                 0                     
1            147                 1                     
  
current_workers_count active_workers_count work_queue_count  
--------------------- -------------------- --------------------  
128                   125                  16  
128                   126                  19  

Nel risultato seguente sono invece presenti più attività eseguibili, mentre nessuna attività è in attesa di un thread di lavoro. Il valore di work_queue_count è 0 per entrambe le utilità di pianificazione.

scheduler_id current_tasks_count runnable_tasks_count  
------------ ------------------- --------------------  
0            107                 98                    
1            110                 100                   
  
current_workers_count active_workers_count work_queue_count  
--------------------- -------------------- --------------------  
128                   104                  0  
128                   108                  0  

Vedere anche

SQL Server viste a gestione dinamica correlate al sistema operativo (transact-sql)