Risoluzione dei problemi di monitoraggio dei computer UNIX e LinuxTroubleshooting monitoring of UNIX and Linux computers

Importante

Questa versione di Operations Manager ha raggiunto la fine del supporto. È consigliabile eseguire l'aggiornamento a Operations Manager 2019.This version of Operations Manager has reached the end of support, we recommend you to upgrade to Operations Manager 2019.

System Center Operations Manager offre funzionalità di monitoraggio dei computer UNIX e Linux simili a quelle disponibili per i computer Windows.System Center - Operations Manager provides monitoring of UNIX and Linux computers similar to monitoring of Windows computers. È possibile monitorare lo stato e le prestazioni, ottenere report, eseguire attività e implementare strumenti di monitoraggio personalizzati.You can monitor health, performance, obtain reports, run tasks, and implement custom monitoring instrumentation.

È possibile monitorare i seguenti aspetti dei computer UNIX e Linux:You can monitor the following aspects of UNIX and Linux computers:

  • Servizi e applicazioniServices and applications

  • File system, spazio su disco, spazio di swapping, memoria di sistemaFile system, disk space, swap space, system memory

  • Interfacce di reteNetwork interfaces

  • Attributi e processi di baseCore processes and attributes

  • Configurazioni dei tastiKey configurations

Prima di poter monitorare computer UNIX e Linux, è necessario completare la procedura seguente:Before you can monitor UNIX and Linux computers, you must complete the following steps:

  1. Importare i Management Pack scaricandone la versione più recente dall'Area download MicrosoftImport management packs by downloading the latest versions from the Microsoft Download Center
  2. Creare un pool di risorse dedicato per il monitoraggio di computer UNIX e LinuxCreate a dedicated resource pool for monitoring UNIX and Linux computers
  3. Configurare i certificati per ogni server di gestione del poolConfigure the certificates for each management server in the pool
  4. Creare e configurare account RunAsCreate and configure Run As accounts
  5. Installare l'agente in UNIX e Linux tramite Individuazione guidataInstall agent on UNIX and Linux using the Discovery Wizard

Dopo aver completato questa procedura e aver correttamente individuato e distribuito l'agente in uno o più computer UNIX e Linux, è necessario verificare che vengano monitorati in modo appropriato.After you complete the steps above and successfully discover and deploy the agent to one or more UNIX and Linux computers, you should verify they are being monitored correctly. Al termine della procedura di distribuzione di un agente, vengono usati gli account RunAs per eseguire individuazioni usando le regole di individuazione applicabili e avviare il monitoraggio.After an agent is deployed, the Run As accounts are used to perform discoveries running using the applicable discovery rules, and then start monitoring. Dopo alcuni minuti, nell'area di lavoro Amministrazione passare a Gestione dispositivo/Computer UNIX/Linux e verificare che i computer non siano elencati come Sconosciuti.After several minutes, under the Administration workspace, navigate to Device Management/UNIX/Linux Computers, and verify the computers are not listed as Unknown. Dovrebbero invece essere individuati e indicare la versione specifica del sistema operativo e della distribuzione.They should be discovered and showing the specific version of the OS and distro.

Per impostazione predefinita, Operations Manager esegue il monitoraggio degli oggetti seguenti dei sistemi operativi:By default, Operations Manager monitors the following operating system objects:

  • Sistema operativoOperating System
  • Disco logicoLogical disk
  • Network AdaptersNetwork Adapters

È possibile fornire monitoraggio aggiuntivo e funzionalità di interazione con i computer UNIX e Linux gestiti utilizzando i modelli del pacchetto di monitoraggio UNIX e Linux.You can provide additional monitoring and interaction capabilities with your managed UNIX and Linux computers by using the UNIX and Linux monitoring pack templates. Per altre informazioni, vedere File di registro UNIX o Linux e Processo UNIX o Linux nella Guida alla creazione.For more information, see UNIX or Linux Log File and UNIX or Linux Process in the Authoring Guide.

Risoluzione dei problemi relativi al monitoraggio di UNIX e LinuxTroubleshooting UNIX and Linux monitoring

Le sezioni seguenti forniscono informazioni sui problemi che possono verificarsi durante il monitoraggio di computer UNIX e Linux in Operations Manager.The following section provides information about issues that might occur with monitoring UNIX and Linux computers in Operations Manager.

Messaggio di errore di firma del certificatoCertificate Signing Error Message

Durante l'installazione di agenti UNIX/Linux, è possibile che venga visualizzato il messaggio di errore seguente.During the installation of UNIX/Linux agents, you might see the following error.

Event Type: Error  
Event Source: Cross Platform Modules  
Event Category: None  
Event ID: 256  
Date: 4/1/2009  
Time: 4:02:27 PM  
User: N/A  
Computer: COMPUTER1  
Description: Unexpected ScxCertLibException: Can't decode from base64  
; input data is:  

Questo errore si verifica quando viene chiamato il modulo di firma del certificato, ma il certificato è vuoto.This error occurs when the certificate signing module is called but the certificate itself is empty. Può inoltre essere causato da un errore di connessione SSH al sistema remoto.This error can be caused by an SSH connection failure to the remote system.

Se viene visualizzato questo messaggio di errore, effettuare le operazioni seguenti:If you see this error, do the following:

  1. Verificare che il daemon SSH sull'host remoto sia in esecuzione.Make sure that the SSH daemon on the remote host is running.

  2. Assicurarsi che sia possibile aprire una sessione SSH con l'host remoto utilizzando le credenziali specificate nell'Individuazione guidata.Make sure that you can open an SSH session with the remote host by using the credentials specified in the Discovery Wizard.

  3. Assicurarsi che le credenziali specificate nell'Individuazione guidata dispongano dei privilegi necessari per l'individuazione.Make sure that the credentials specified in the Discovery Wizard have the required privileges for discovery. Per altre informazioni, vedere Credenziali necessarie per l'accesso a computer UNIX e Linux.For more information, see Credentials You Must Have to Access UNIX and Linux Computers.

Mancata corrispondenza tra nome del certificato e nome hostCertificate Name and Host Name do not Match

Il nome comune (CN) utilizzato nel certificato deve corrispondere al nome di dominio completo (FQDN) risolto da Operations Manager.The common name (CN) that is used in the certificate must match the fully qualified domain name (FQDN) that is resolved by Operations Manager. Se il CN non corrisponde, quando si esegue l'individuazione guidata viene visualizzato questo errore:If the CN does not match, you will see the following error when you run the Discovery Wizard:

The SSL certificate contains a common name (CN) that does not match the hostname  

Per visualizzare i dettagli di base del certificato sul computer UNIX o Linux, immettere il comando seguente:You can view the basic details of the certificate on the UNIX or Linux computer by entering the following command:

openssl x509 -noout -in /etc/opt/microsoft/scx/ssl/scx.pem -subject -issuer -dates  

In tal caso, verrà visualizzato un output simile al seguente:When you do this, you will see output that is similar to the following:

subject= /DC=name/DC=newdomain/CN=newhostname/CN=newhostname.newdomain.name  
issuer= /DC=name/DC=newdomain/CN=newhostname/CN=newhostname.newdomain.name  
notBefore=Mar 25 05:21:18 2008 GMT  
notAfter=Mar 20 05:21:18 2029 GMT  

Convalidare le date e i nomi host e verificare che corrispondano al nome risolto dal server di gestione di Operations Manager.Validate the hostnames and dates and ensure that they match the name being resolved by the Operations Manager management server.

Se i nomi host non corrispondono, effettuare una delle operazioni seguenti per risolvere il problema:If the hostnames do not match, use one of the following actions to resolve the issue:

  • Se il nome host UNIX o Linux è corretto ma il server di gestione di Operations Manager lo risolve in modo errato, modificare la voce DNS in modo che corrisponda al nome FQDN corretto oppure aggiungere una voce nel file hosts sul server di Operations Manager.If the UNIX or Linux hostname is correct but the Operations Manager management server is resolving it incorrectly, either modify the DNS entry to match the correct FQDN or add an entry to the hosts file on the Operations Manager server.

  • Se il nome host UNIX o Linux non è corretto, effettuare una delle operazioni seguenti:If the UNIX or Linux hostname is incorrect, do one of the following:

    • Sostituire il nome host UNIX o Linux con quello corretto e creare un nuovo certificato.Change the hostname on the UNIX or Linux host to the correct one and create a new certificate.

    • Creare un nuovo certificato con il nome host desiderato.Create a new certificate with the desired hostname.

Per modificare il nome sul certificato:To Change the Name on the Certificate:

Se il certificato è stato creato con un nome errato, è possibile modificare il nome host e ricreare il certificato e la chiave privata.If the certificate was created with an incorrect name, you can change the host name and re-create the certificate and private key. A tale scopo, eseguire il comando seguente sul computer UNIX o Linux:To do this, run the following command on the UNIX or Linux computer:

/opt/microsoft/scx/bin/tools/scxsslconfig -f -v  

L'opzione f forza la sovrascrittura dei file in /etc/opt/microsoft/scx/ssl.The -f option forces the files in /etc/opt/microsoft/scx/ssl to be overwritten.

È possibile anche modificare il nome host e il nome di dominio sul certificato usando le opzioni –h e –d , come illustrato nell'esempio seguente:You can also change the hostname and domain name on the certificate by using the -h and -d switches, as in the following example:

/opt/microsoft/scx/bin/tools/scxsslconfig -f -h <hostname> -d <domain.name>  

Riavviare l'agente eseguendo il comando riportato di seguito:Restart the agent by running the following command:


/opt/microsoft/scx/bin/tools/scxadmin -restart  

Per aggiungere una voce al file hosts:To add an entry to the hosts file:

Se il nome FQDN non è nel DNS inverso, è possibile aggiungere una voce al file hosts sul server di gestione per fornire la risoluzione del nome.If the FQDN is not in Reverse DNS, you can add an entry to the hosts file located on the management server to provide name resolution. Il file hosts si trova nella cartella Windows\System32\Drivers\etc.The hosts file is located in the Windows\System32\Drivers\etc folder. Una voce nel file degli host è una combinazione di indirizzo IP e nome FQDN.An entry in the hosts file is a combination of the IP address and the FQDN.

Per aggiungere, ad esempio, una voce per l'host denominato "newhostname.newdomain.name" con indirizzo IP 192.168.1.1, aggiungere quanto segue alla fine del file hosts:For example, to add an entry for the host named "newhostname.newdomain.name" with an IP address of 192.168.1.1, add the following to the end of the hosts file:

192.168.1.1&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp; newhostname.newdomain.name  

Problemi relativi ai Management PackManagement pack issues

ExecuteCommand non supporta gli operatori pipeline o aliasExecuteCommand Does Not Support Pipeline Operators or Aliases

Quando si utilizza un alias o un operatore pipeline con il parametro ExecuteCommand , il comando ha esito negativo.When you use an alias or a pipeline operator with the ExecuteCommand parameter, the command fails. Il parametro ExecuteCommand non supporta l'operatore pipeline, gli alias e la sintassi specifica della shell.The ExecuteCommand parameter does not support the pipeline operator, aliases, and shell-specific syntax.

Nei Management Pack di System Center Operations Manager progettati per gestire i computer UNIX e Linux, il parametro ExecuteCommand non avvia un processo shell, pertanto l'azione personalizzata ha esito negativo.In System Center Operations Manager management packs that are designed to manage UNIX and Linux computers, the ExecuteCommand parameter does not start a shell process, causing the custom action to fail.

Per tutti i tipi di azione personalizzata riportati di seguito, specificare come gli argomenti di comando vengono richiamati utilizzando il parametro ExecuteCommand o il parametro ExecuteShellCommand :For each of the following custom action types, you specify how the command arguments are invoked by using either the ExecuteCommand parameter or the ExecuteShellCommand parameter:

  • Microsoft.Unix.WSMan.Invoke.ProbeActionMicrosoft.Unix.WSMan.Invoke.ProbeAction

  • Microsoft.Unix.WSMan.Invoke.WriteActionMicrosoft.Unix.WSMan.Invoke.WriteAction

  • Microsoft.Unix.WSMan.Invoke.Privileged.ProbeActionMicrosoft.Unix.WSMan.Invoke.Privileged.ProbeAction

  • Microsoft.Unix.WSMan.Invoke.Privileged.WriteActionMicrosoft.Unix.WSMan.Invoke.Privileged.WriteAction

Il parametro ExecuteCommand trasferisce gli argomenti della riga di comando alla console senza avviare un processo shell.The ExecuteCommand parameter passes the command-line arguments to the console without starting a shell process.

Il parametro ExecuteShellCommand trasferisce gli argomenti di comando a un processo shell utilizzando la shell predefinita dell'utente. Questa shell supporta la pipeline, gli alias e la sintassi specifica della shell.The ExecuteShellCommand parameter passes the command arguments to a shell process using the user's default shell; this shell supports pipeline, aliases, and shell-specific syntax.

Nota

Il parametro ExecuteShellCommand utilizza la shell predefinita dell'utente che esegue il comando.The ExecuteShellCommand parameter uses the default shell of the user who is running the command. Se è necessaria una shell specifica, utilizzare il parametro ExecuteCommand e aggiungere la shell richiesta come prefisso degli argomenti di comando.If you require a specific shell, use the ExecuteCommand parameter, and prefix the command arguments with the required shell.

Negli esempi seguenti viene illustrato come utilizzare i parametri ExecuteCommand e ExecuteShellCommand :The following examples show how to use the ExecuteCommand and ExecuteShellCommand parameters:

  • Per trasferire gli argomenti della riga di comando alla console senza avviare un processo shell:To pass the command-line arguments to the console without starting a shell process:

    <p:ExecuteCommand_INPUT xmlns:p="https://schemas.microsoft.com/wbem/wscim/1/cim-schema/2/SCX_OperatingSystem"> <p:Command> service syslog status </p:Command> <p:timeout>10</p:timeout> </p:ExecuteCommand_INPUT>

  • Per trasferire gli argomenti della riga di comando a un processo shell che fa riferimento a una shell esplicita:To pass the command-line arguments to a shell process that references an explicit shell:

    <p:ExecuteCommand_INPUT xmlns:p="https://schemas.microsoft.com/wbem/wscim/1/cim-schema/2/SCX_OperatingSystem"> <p:Command> /bin/sh ps -ef syslog | grep -v grep </p:Command> <p:timeout>10</p:timeout> </p:ExecuteCommand_INPUT>

  • Per trasferire gli argomenti della riga di comando a un processo shell che utilizza la shell predefinita dell'utente:To pass the command arguments to a shell process that uses the user's default shell:

    <p:ExecuteShellCommand_INPUT xmlns:p="https://schemas.microsoft.com/wbem/wscim/1/cim-schema/2/SCX_OperatingSystem"> <p:Command> uptime |&nbsp; awk '{print $10}' |awk -F"," '{print $1}' </p:Command> <p:timeout>10</p:timeout> </p:ExecuteShellCommand_INPUT>

Logging and DebuggingLogging and Debugging

Questo argomento descrive come abilitare gli strumenti di registrazione e debug per la risoluzione dei problemi che si verificano durante il monitoraggio di computer UNIX e Linux.This topic describes how to enable logging and debug tools for troubleshooting issues with monitoring UNIX and Linux computers.

Abilitare la registrazione dei moduli di Operations ManagerEnable Operations Manager Module Logging

Gli agenti di Operations Manager per UNIX e Linux gestiscono diversi file di log, che possono risultare utili per la risoluzione dei problemi dei client.The Operations Manager Agents for UNIX and Linux maintain several log files that can be useful when troubleshooting client issues. Questi file di log si trovano nel computer gestito UNIX o Linux.These log files are located on the managed UNIX or Linux computer. Il livello di registrazione per i file di log dell'agente può essere configurato in base alle esigenze.The logging level for the agent log files can be configured as needed. La registrazione più dettagliata può essere utile per la diagnosi di un problema.More verbose logging can be useful in diagnosing an issue. Per il funzionamento normale, è consigliabile impostare i livelli di log su un valore più dettagliato rispetto alle configurazioni predefinite (Intermedio), in modo da evitare la crescita eccessiva dei file di log.For normal operation, log levels should not be set to a value more verbose than the default configurations (Intermediate) in order to prevent excessive log file growth

Nota

Le chiamate effettuate all'esterno di Gestione remota Windows (WinRM) vengono effettuate mediante SSH/SFTP.Calls made outside of Windows Remote Management (WinRM) are made using SSH/SFTP. Questi componenti si basano su un meccanismo di registrazione distinto rispetto a Operations Manager.These components rely on a separate logging mechanism than Operations Manager.

Nota

In questa versione degli agenti di Operations Manager per UNIX e Linux non è possibile modificare il livello di registrazione predefinito per il file di log omiserver.log.The logging level for the omiserver.log log file cannot be changed from the default in this version of the Operations Manager Agents for UNIX and Linux.

  1. Creare un file vuoto denominato EnableOpsmgrModuleLogging nella directory Temp per l'account utente che chiama questi moduli digitando al prompt della riga di comando COPY /Y NUL %windir%\TEMP\EnableOpsMgrModuleLogging.Create a blank file named EnableOpsmgrModuleLogging in the Temp directory for the user account calling these modules by typing at a command-line prompt COPY /Y NUL %windir%\TEMP\EnableOpsMgrModuleLogging.

    Nota

    In genere, è l'account SYSTEM che effettua le chiamate e C:\Windows\Temp è la cartella temporanea predefinita di SYSTEM.Generally, it is the SYSTEM account making the calls, and C:\Windows\Temp is the default SYSTEM temp folder.

  2. Dopo la creazione del file vuoto, Operations Manager avvierà immediatamente la registrazione di attività SSH e dei certificati nella directory Temp.After creation of the blank file, Operations Manager will immediately begin logging SSH and Certificate activity to the Temp directory. Gli script che effettuano chiamate nei moduli SSH verranno registrati in <Scriptname.vbs>.log.Scripts that call into SSH modules will log to <Scriptname.vbs>.log. Altri moduli dispongono di specifici log.Other modules have their own logs.

In alcuni casi può essere necessario riavviare HealthService per rendere effettiva la registrazione EnableOpsmgrModuleLogging.In some cases, it may be required to restart the HealthService to get the EnableOpsmgrModuleLogging logging to take effect.

Abilitare la registrazione nell'agente UNIXEnable Logging on the UNIX Agent

Questi log segnalano le azioni dell'agente UNIX.These logs will report the UNIX agent actions. Se si verifica un problema con i dati restituiti a Operations Manager, esaminare questo log.If there is a problem with the data returned to Operations Manager, look in this log. È possibile configurare la quantità di informazioni registrate con il comando scxadmin.You can set the amount of information logged with the scxadmin command. La sintassi per questo comando è la seguente:The syntax for this command is:

scxadmin -log-set [all|cimom|provider] {verbose|intermediate|errors}

La tabella seguente elenca i valori possibili per i parametri:The following table lists the possible parameter values:

LivelloLevel DescrizioneDescription
ErroriErrors Registrazione dei soli messaggi di tipo Avviso o Errore .Log only Warning or Error messages.
IntermedioIntermediate Registrazione dei messaggi di tipo Info, Avviso ed Errore .Log Info, Warning and Error messages.
DettagliatoVerbose Registrazione dei messaggi di tipo Info, Avviso ed Errore con la registrazione debug.Log Info, Warning, and Error messages with debug logging. Si noti che questo livello di registrazione provocherà probabilmente un aumento rapido delle dimensioni dei file di log.Note that This level of logging is likely to cause rapid growth in the size of the log files. È decisamente consigliabile usare questa opzione solo per brevi periodi di tempo, per diagnosticare un problema specifico.It is strongly recommended that this option only be used for short periods of time to diagnose a specific issue.

Usare DebugView per la risoluzione dei problemi di individuazioneUse DebugView to Troubleshoot Discovery Issues

DebugView è un metodo alternativo a EnableOpsmgrModuleLogging per la risoluzione dei problemi di individuazione.DebugView is an alternative method to EnableOpsmgrModuleLogging for troubleshooting discovery issues.

  1. Scaricare DebugView dall'indirizzo: https://go.microsoft.comfwlink/?Linkid=129486.Download DebugView from: https://go.microsoft.comfwlink/?Linkid=129486.

  2. Avviare DebugView sul server di gestione che esegue l'individuazione.Launch DebugView on the Management Server performing the discovery.

  3. Avviare l'individuazione degli agenti UNIX.Start discovering the UNIX Agents. A questo punto si dovrebbe iniziare a vedere l'output nelle finestre di DebugView.You should start seeing output in your DebugView windows.

  4. DebugView presenterà una lettura dettagliata del processo dell'individuazione guidata.DebugView will present a step-by-step readout of the discovery wizard process. Questo metodo è spesso il più veloce per la risoluzione dei problemi di individuazione.This is often the fastest method of troubleshooting discovery issues.

Abilitare la registrazione in Operations Manager per Gestione remota WindowsEnable Operations Manager Logging for Windows Remote Management

Questo metodo di traccia dettagliata consente di visualizzare le query di Gestione remota Windows (WinRM) usate da Operations Manager per raccogliere dati dall'agente.This verbose tracing method is used to see the Windows Remote Management (WinRM) queries used by Operations Manager to gather data from the agent. Se si sospetta che si sia verificato un problema con la connessione di WinRM, questo log fornisce informazioni dettagliate che possono risultare utili per la risoluzione.If you suspect there is a problem with the WinRM connection, this log provides detailed information that can help with troubleshooting.

  1. Nel server di gestione che esegue il monitoraggio dell'agente di UNIX o Linux, aprire un prompt dei comandi.On the Management server that is monitoring the UNIX or Linux agent, open a command prompt.

  2. Digitare i seguenti comandi al prompt:Type the following commands at the command prompt:

    1. cd C:\Programmi\Microsoft System Center 2016\Operations Manager\Toolscd C:\Program Files\Microsoft System Center 2016\Operations Manager\Tools

    2. StopTracing.cmdStopTracing.cmd

    3. StartTracing.cmd VERStartTracing.cmd VER

  3. Riprodurre il problema non risolto in Operations Manager.Reproduce the failing issue in Operations Manager.

  4. Digitare i seguenti comandi al prompt:Type the following commands at the command prompt:

    1. StopTracing.cmdStopTracing.cmd

    2. FormatTracing.cmdFormatTracing.cmd

  5. Cercare WS-Man nel file TracingGuidsNative.log.Search for WS-Man in the TracingGuidsNative.log file.

Nota

Gestione remota Windows è anche nota come WS-Management (WS-Man).WinRM is also known as WS-Management (WS-Man).

Nota

Il comando FormatTracing apre una finestra di Esplora risorse contenente la directory C:\Windows\temp\OpsMgrTrace.The FormatTracing command opens a Windows Explorer window displaying the c:\Windows\temp\OpsMgrTrace directory. Il file TracingGuidsNative.log si trova in tale directory.The TracingGuidsNative.log file is in that directory.

Gestire file di log UNIX e LinuxManage UNIX and Linux Log Files

Gli agenti di Operations Manager per UNIX e Linux non limitano le dimensioni dei file di log degli agenti.The Operations Manager Agents for UNIX and Linux do not limit the size of the agent log files. Per controllare le dimensioni massime dei file di log, implementare un processo per la gestione dei file di log.In order to control the maximum size of the log files, implement a process to manage the log files. Ad esempio, l'utilità standard logrotate è disponibile in molti sistemi operativi UNIX e Linux.For example, the standard utility logrotate is available on many UNIX and Linux operating systems. L'utilità logrotate può essere configurata in modo da controllare i file di log usati dagli agenti di Operations Manager per UNIX o Linux.The logrotate utility can be configured to control the log files used by the Operations Manager Agents for UNIX or Linux. Dopo la rotazione o la modifica dei file di log dell'agente, è necessario segnalare all'agente che i log sono stati ruotati, in modo da riprendere la registrazione.After rotating or modifying the log files of the agent, the agent must be signaled that logs have rotated in order to resume logging. Il comando scxadmin può essere usato con il parametro -log-rotate con la sintassi seguente:The scxadmin command can be used with the -log-rotate parameter with the following syntax:

scxadmin -log-rotate all

File di configurazione di Logrotate di esempioExample Logrotate configuration file

L'esempio seguente illustra un file di configurazione per la rotazione dei file scx.log e omiserver.log con l'utilità logrotate di Linux.The following example demonstrates a configuration file to rotate the scx.log files as well as omiserver.log with the logrotate utility of Linux. In genere, l'utilità logrotate verrà eseguita come processo pianificato (con crond) e agirà sui file di configurazione rilevati in /etc/logrotate.d.Typically, logrotate will run as a scheduled job (with crond) and act on configuration files found in /etc/logrotate.d. Per testare e usare questo file di configurazione, modificare la configurazione in modo che sia adatta all'ambiente e collegare o salvare il file in /etc/logrotate.d.To test and use this configuration file, modify the configuration to be appropriate for your environment, and link or save the file in /etc/logrotate.d.

#opsmgr.lr#opsmgr.lr

#Rotate scx.log#Rotate scx.log

#Weekly rotation, retain four weeks of compressed logs#Weekly rotation, retain four weeks of compressed logs

#Invoke scxadmin -log-rotate to resume logging after rotation#Invoke scxadmin -log-rotate to resume logging after rotation

/var/opt/microsoft/scx/log/scx.log {/var/opt/microsoft/scx/log/scx.log {

rotate 4rotate 4

weeklyweekly

compresscompress

missingokmissingok

notifemptynotifempty

postrotatepostrotate

/usr/sbin/scxadmin -log-rotate all/usr/sbin/scxadmin -log-rotate all

endscriptendscript

}#Rotate scx.log for the monitoring user account named: monuser}#Rotate scx.log for the monitoring user account named: monuser

#Weekly rotation, retain four weeks of compressed logs#Weekly rotation, retain four weeks of compressed logs

#Invoke scxadmin -log-rotate to resume logging after rotation#Invoke scxadmin -log-rotate to resume logging after rotation

/var/opt/microsoft/scx/log/monuser/scx.log {/var/opt/microsoft/scx/log/monuser/scx.log {

rotate 4rotate 4

weeklyweekly

compresscompress

missingokmissingok

notifemptynotifempty

postrotatepostrotate

/usr/sbin/scxadmin -log-rotate all/usr/sbin/scxadmin -log-rotate all

endscriptendscript

}}

#Optionally, rotate omiserver.log.#Optionally, rotate omiserver.log. This requires that OMI be stopped and started to preventThis requires that OMI be stopped and started to prevent

#impact to logging.#impact to logging. Monthly rotation, retain two weeks of compressed logsMonthly rotation, retain two weeks of compressed logs

#Uncomment these lines if rotation of omiserver.log is needed#Uncomment these lines if rotation of omiserver.log is needed

#/var/opt/microsoft/scx/log/omiserver.log{#/var/opt/microsoft/scx/log/omiserver.log{

# rotate 2# rotate 2

# monthly# monthly

# compress# compress

# missingok# missingok

# notifempty# notifempty

# prerotate# prerotate

# /usr/sbin/scxadmin -stop# /usr/sbin/scxadmin -stop

# endscript# endscript

# postrotate# postrotate

# /usr/sbin/scxadmin -start# /usr/sbin/scxadmin -start

# endscript#}# endscript#}

Passaggi successiviNext steps

Per informazioni aggiuntive su come risolvere problemi comuni relativi alla distribuzione di agenti, vedere l'articolo Wiki SCOM 2012 Troubleshooting: UNIX/Linux Agent Discovery (Risoluzione dei problemi di SCOM 2012: individuazione di agenti UNIX/Linux).For additional guidance to help resolve common agent deployment issues, review the SCOM 2012 Troubleshooting: UNIX/Linux Agent Discovery Wiki.