Collegamenti SIS e reparse points

SIS è un driver di filtro NTFS che sostituisce i file duplicati con collegamenti di copia su scrittura (noti come collegamenti SIS) che puntano a un singolo file di backup, riducendo il sovraccarico del disco e della cache di tali file. Questo file di backup è contenuto in un archivio comune. L'implementazione dell'architettura SIS usa reparse points che contengono informazioni sui collegamenti SIS.

I collegamenti SIS vengono implementati come file di tipo sparse, in genere con la maggior parte degli intervalli del file non allocato e un reparse point. La struttura e il contenuto di un reparse point sono opachi per le applicazioni di backup e ripristino; Tuttavia, le applicazioni inviano e recuperano i dati all'interno di questi reparse point to e da funzioni API SIS che elaborano le informazioni in esse contenute. Le informazioni in un punto reparse fanno riferimento a un singolo file di backup che contiene i dati effettivi del file. Questo file di backup è denominato file di archivio comune ed è presente nell'archivio comune.

Quando si ripristina un collegamento SIS, l'applicazione di ripristino deve eseguire la procedura seguente:

  1. Determinare il file o i file dell'archivio comune a cui punta il collegamento SIS.
  2. Se il file o i file non esistono nell'archivio comune, ripristinare il file o i file insieme al collegamento SIS.
  3. Se il collegamento SIS punta a un file o a un file di archivio comune esistente sul disco, ripristinare solo il collegamento SIS. Tenere presente che i dati nei file dell'archivio comune non cambiano mai, quindi se un determinato file di archivio comune è ancora sul disco in fase di ripristino, ha lo stesso contenuto di quando è stato eseguito il backup e non è necessario sovrascriverlo.

L'unico sovraccarico aggiuntivo necessario per i backup assistito da SIS è che l'applicazione di backup deve eseguire il backup del collegamento SIS e dei dati associati ai file di backup. Tutte le operazioni di backup e ripristino SIS sono locali in un volume specifico.