Client Moniker

I client Moniker devono iniziare recuperando un moniker e esistono diversi modi per un client moniker per ottenere un moniker. Ad esempio, nei documenti composti OLE, quando l'utente finale crea un elemento collegato (usando la finestra di dialogo Inserisci oggetto , gli Appunti o trascinamento), un moniker viene incorporato come parte dell'elemento collegato. In questo caso, il programmatore ha un contatto minimo con moniker. A livello di codice, se si dispone di un puntatore dell'interfaccia a un oggetto che implementa l'interfaccia IMoniker , è possibile usarlo per ottenere un moniker e sono disponibili metodi su altre interfacce definite per restituire moniker.

Esistono diversi tipi di moniker, usati per identificare diversi tipi di oggetti, ma per un client moniker, tutti i moniker sembrano uguali. Un client moniker chiama semplicemente IMoniker::BindToObject in un moniker e ottiene un puntatore dell'interfaccia all'oggetto identificato dal moniker. Se il moniker identifica un oggetto di grandi dimensioni come un foglio di calcolo intero o come una singola cella all'interno di un foglio di calcolo, chiamando BindToObject restituirà un puntatore a tale oggetto. Se l'oggetto è già in esecuzione, BindToObject lo troverà in memoria. Se l'oggetto viene archiviato passivamente su disco, BindToObject individua un server per tale oggetto, esegue il server e il server inserisce l'oggetto nello stato in esecuzione. Tutti i dettagli del processo di associazione sono nascosti dal client moniker. Pertanto, per un client moniker, l'uso del moniker è molto semplice.

Provider moniker

Implementazioni OLE Moniker