Eseguire la migrazione di un nome DNS attivo al Servizio app di Azure

Questo articolo descrive come eseguire la migrazione di un nome DNS attivo al Servizio app di Azure senza tempi di inattività.

Quando si esegue la migrazione di un sito live e del relativo nome di dominio DNS al Servizio app di Azure, tale nome DNS è già usato dal traffico live. È possibile evitare tempi di inattività nella risoluzione DNS durante la migrazione associando preventivamente il nome DNS attivo al Servizio app di Azure.

Se i tempi di inattività non rappresentano un problema nella risoluzione DNS, vedere Eseguire il mapping di un nome DNS personalizzato esistente alle app Web di Azure.

Prerequisiti

Per completare questa procedura:

Associare preventivamente il nome del dominio

Quando si associa preventivamente un dominio personalizzato, è necessario eseguire entrambe le operazioni seguenti prima di apportare modifiche ai record DNS:

  • Verificare la proprietà del dominio
  • Abilitare il nome di dominio per l'app

Dopo aver eseguito la migrazione del nome DNS personalizzato dal sito precedente all'app del servizio app, non si verificheranno più tempi di inattività nella risoluzione DNS.

Accedere ai record DNS con il provider di dominio

Accedere al sito Web del provider di dominio.

Individuare la pagina relativa alla gestione dei record DNS. Poiché ogni provider di dominio ha una propria interfaccia per i record DNS, vedere la documentazione del provider. Cercare le aree del sito denominate Domain Name (Nome di dominio), DNS o Name Server Management (Gestione server dei nomi).

È spesso possibile visualizzare la pagina dei record DNS visualizzando le informazioni dell'account e cercando un collegamento come My domains (Domini personali). Passare alla pagina e quindi cercare un collegamento con un titolo simile a File di zona, Record DNS o Configurazione avanzata.

La schermata seguente è un esempio di pagina di record DNS:

Pagina record DNS di esempio

Nello screenshot di esempio si seleziona Aggiungi per creare un record. Per alcuni provider esistono collegamenti diversi per aggiungere tipi di record diversi. Anche in questo caso, vedere la documentazione del provider.

Nota

Per alcuni provider, ad esempio GoDaddy, le modifiche ai record DNS vengono applicate solo dopo la selezione di un collegamento separato di tipo Salva modifiche.

Creare un record di verifica del dominio

Per verificare la proprietà del dominio, aggiungere un record TXT. Il record TXT esegue il mapping da awverify.<subdomain> a <appname>.azurewebsites.net.

Il record TXT necessario varia a seconda del record DNS di cui si vuole eseguire la migrazione. Ad esempio, vedere la tabella seguente (@ rappresenta in genere il dominio radice):

Esempio di record DNS Host TXT Valore TXT
@ (radice) awverify <appname>.azurewebsites.net
www (sottodominio) awverify.www <appname>.azurewebsites.net
* (wildcard) awverify.* <appname>.azurewebsites.net

Nella pagina dei record DNS prendere nota del tipo di record del nome DNS di cui si vuole eseguire la migrazione. Il servizio app supporta i mapping da record CNAME e A.

Abilitare il dominio per l'app

Nel riquadro di spostamento a sinistra della pagina dell'app nel portale di Azure selezionare Domini personalizzati.

Menu del dominio personalizzato

Nella pagina Domini personalizzati selezionare l'icona + accanto ad Aggiungi il nome host.

Aggiunta del nome host

Digitare il nome di dominio completo al quale è stato aggiunto un record TXT, ad esempio www.contoso.com. Per un dominio con caratteri jolly (ad esempio *. contoso.com), è possibile usare un nome DNS qualsiasi che corrisponda al dominio con caratteri jolly.

Selezionare Convalida.

Viene attivato il pulsante Aggiungi il nome host.

Assicurarsi che Tipo di record del nome host sia impostato sul tipo di record DNS di cui si vuole eseguire la migrazione.

Selezionare Aggiungi il nome host.

Aggiunta del nome DNS all'app

La visualizzazione del nuovo nome host nella pagina Domini personalizzati dell'app potrebbe richiedere qualche minuto. Provare ad aggiornare il browser per visualizzare i dati più recenti.

Record CNAME aggiunto

Il dominio DNS personalizzato è ora abilitato nell'app Azure.

Modificare il mapping del nome DNS attivo

A questo punto resta solo da modificare il mapping del record DNS attivo in modo che faccia riferimento al servizio app. Per il momento si riferisce ancora al sito precedente.

Copiare l'indirizzo IP dell'app (solo record A)

Se si vuole modificare il mapping di un record CNAME, ignorare questa sezione.

Per modificare il mapping di un record A, è necessario l'indirizzo IP esterno dell'app del servizio app, visualizzato nella pagina Domini personalizzati.

Chiudere la pagina Aggiungi il nome host selezionando X nell'angolo in alto a destra.

Nella pagina Domini personalizzati, copiare l'indirizzo IP dell'applicazione.

Passaggio all'app di Azure nel portale

Aggiornare il record DNS

Tornare alla pagina dei record DNS del provider di dominio e selezionare il record DNS per il quale si vuole modificare il mapping.

Per l'esempio di dominio radice contoso.com, modificare il mapping del record A o CNAME come negli esempi illustrati nella tabella seguente:

Esempio di FQDN Tipo di record Host Valore
contoso.com (radice) Una @ Indirizzo IP ricavato da Copiare l'indirizzo IP dell'app
www.contoso.com (sottodominio) CNAME www <appname>.azurewebsites.net
*.contoso.com (carattere jolly) CNAME * <appname>.azurewebsites.net

Salvare le impostazioni.

Le query DNS inizieranno a risolversi nell'app del servizio app immediatamente dopo la propagazione DNS.

Passaggi successivi

Informazioni su come associare un certificato SSL personalizzato al servizio app.