Gestire server e insiemi di credenziali di Backup di Azure con il modello di distribuzione classica

In questo articolo è disponibile una panoramica delle attività di gestione dei backup disponibili tramite il portale di Azure classico e l'agente di Backup di Microsoft Azure.

Importante

Azure offre due diversi modelli di distribuzione per creare e usare le risorse: Gestione risorse e la distribuzione classica. Questo articolo illustra l'uso del modello di distribuzione classica. Microsoft consiglia di usare il modello di Gestione risorse per le distribuzioni più recenti.

Importante

È ora possibile aggiornare gli insiemi di credenziali di Backup ad insiemi di credenziali dei servizi di ripristino. Per altre informazioni, vedere l'articolo Aggiornare un insieme di credenziali di Backup a un insieme di credenziali di Servizi di ripristino. Microsoft consiglia di aggiornare gli insiemi di credenziali di Backup a insiemi di credenziali dei servizi di ripristino.
Dopo il 15 ottobre 2017 non sarà possibile usare PowerShell per creare insiemi di credenziali di backup. Entro il 1° novembre 2017:

  • Tutti gli insiemi di credenziali di backup rimanenti verranno aggiornati automaticamente a insiemi di credenziali dei servizi di ripristino.
  • e non sarà più possibile accedere ai dati di backup nel portale classico. Sarà possibile invece usare il portale di Azure per accedere ai dati di backup negli insiemi di credenziali di servizi di ripristino.

Attività del portale di gestione

  1. Accedere al portale di gestione.
  2. Fare clic su Servizi di ripristino, quindi fare clic sul nome dell'insieme di credenziali per il backup per visualizzare la relativa pagina Avvio rapido.

    Servizi di ripristino

Selezionando le opzioni nella parte superiore della pagina avvio rapido, è possibile visualizzare le attività di gestione disponibili.

Gestire le schede

Dashboard

Fare clic su Dashboard per visualizzare la panoramica sull'utilizzo del server. La panoramica sull'utilizzo include:

  • Il numero di istanze di Windows Server registrate nel cloud
  • Il numero di macchine virtuali di Azure protette nel cloud
  • Lo spazio di archiviazione totale usato in Azure
  • Lo stato dei processi recenti

Nella parte inferiore del dashboard è possibile eseguire le operazioni seguenti:

  • Gestisci certificato : se è stato usato un certificato per registrare il server, usare questa azione per aggiornare il certificato. Se si usano le credenziali di insieme, non usare la funzionalità Gestisci certificato.
  • Elimina : elimina l'insieme di credenziali di backup corrente. Se un insieme di credenziali per il backup non è più in uso, è possibile eliminarlo per liberare spazio di archiviazione. Elimina eliminazione viene abilitata solo dopo l'eliminazione di tutti i server registrati dall'insieme di credenziali.

Eseguire un backup delle attività del dashboard

Elementi registrati

Fare clic su Elementi registrati per visualizzare i nomi dei server registrati nell'insieme di credenziali.

Elementi registrati

Il valore predefinito del filtro Tipo è Macchina virtuale di Azure. Per visualizzare i nomi dei server registrati nell'insieme di credenziali, scegliere Windows Server dal menu a discesa.

Da questo punto è possibile eseguire le attività seguenti:

  • Consenti ripetizione della registrazione: quando questa opzione è selezionata per un server, è possibile usare la Registrazione in linea nell'agente di Backup di Microsoft Azure per registrare nuovamente il server con l'insieme di credenziali di backup. La ri-registrazione di un server può essere necessaria per un errore nel certificato, oppure se è stato necessario ricreare il server.
  • Eliminare - Consente di eliminare un server dall'insieme di credenziali per il backup. Tutti i dati archiviati associati al server verranno eliminati immediatamente.

    Attività di Elementi registrati

Elementi protetti

Fare clic su Elementi protetti per visualizzare gli elementi di cui è stato eseguito il backup dai server.

Elementi protetti

Configurare

Nella scheda Configura è possibile selezionare l'opzione di ridondanza di archiviazione appropriata. È consigliabile selezionare l'opzione per la ridondanza dell'archiviazione subito dopo la creazione di un insieme di credenziali e prima che i computer vengano registrati nell'insieme di credenziali.

Avviso

Dopo la registrazione di un elemento nell'insieme di credenziali, l'opzione di ridondanza di archiviazione è bloccata e non può essere modificata.

Configurare

Per altre informazioni sulla ridondanza di archiviazione, vedere questo articolo.

Attività dell'agente Backup di Microsoft Azure

Console

Aprire l'agente di Backup di Microsoft Azure. Per trovarlo, cercare nel computer Backup di Microsoft Azure.

Agente di Backup

Dalle Azioni disponibili a destra della console dell'agente di backup è possibile eseguire le attività di gestione seguenti:

  • Registra server
  • Pianificazione di un backup
  • Esegui backup
  • Modifica proprietà

Azioni della console dell'agente

Modificare un backup esistente

  1. Nell'agente di Backup di Microsoft Azure fare clic su Pianifica backup.

    Pianificare un backup di Windows Server

  2. Nella Pianificazione guidata backup lasciare selezionata l'opzione Modifica elementi o tempistica del backup e fare clic su Avanti.

    Modificare un backup pianificato

  3. Per aggiungere o modificare elementi, nella schermata Seleziona elementi per backup fare clic su Aggiungi elementi.

    In questa pagina della procedura guidata è anche possibile specificare le Impostazioni di esclusione . Per escludere file o tipi di file, leggere la procedura per l'aggiunta di impostazioni di esclusione.

  4. Selezionare i file e le cartelle di cui si vuole eseguire il backup e fare clic su OK.

    Aggiungi elementi

  5. Specificare la pianificazione del backup e fare clic su Avanti.

    È possibile pianificare backup giornalieri (non più di 3 al giorno) o settimanali.

    Specificare la pianificazione dei backup

    Nota

    Per informazioni dettagliate su come specificare la pianificazione del backup, vedere questo articolo.

  6. Selezionare i criteri di conservazione per la copia di backup e fare clic su Avanti.

    Selezionare i criteri di conservazione

  7. Nella schermata Conferma riesaminare le informazioni e fare clic su Fine.
  8. Al termine della creazione della pianificazione del backup da parte della procedura guidata, fare clic su Chiudi.

    Dopo aver modificato la protezione, è possibile verificare che i backup vengano attivati correttamente passando alla scheda Processi e assicurandosi che le modifiche siano presenti nei processi di backup.

Abilitare la limitazione della larghezza di banda della rete

L'agente Backup di Azure offre la scheda Limitazione larghezza di banda rete che consente di controllare la modalità d'uso della larghezza di banda della rete durante il trasferimento dei dati. Questo controllo può essere utile se è necessario eseguire il backup dei dati durante l'orario di lavoro, ma senza che il processo di backup interferisca con il resto del traffico Internet. La limitazione del trasferimento dati si applica alle attività di backup e ripristino.

Per abilitare la limitazione della larghezza di banda della rete:

  1. Nell'agente di Backup fare clic su Modifica proprietà.
  2. Selezionare la casella di controllo Abilita la limitazione all'utilizzo della larghezza di banda Internet per le operazioni di backup .

    Limitazione della larghezza di banda della rete

  3. Dopo aver abilitato la limitazione, specificare la larghezza di banda consentita per il trasferimento dei dati di backup durante le Ore lavorative e le Ore non lavorative.

    I valori della larghezza di banda partono da 512 kilobyte al secondo (Kbps) e possono arrivare fino a 1023 megabyte al secondo (Mbps). È anche possibile definire l'inizio e la fine per Ore lavorativee i giorni della settimana da considerare come giorni lavorativi. Le ore al di fuori delle ore lavorative specificate sono considerate non lavorative.

  4. Fare clic su OK.

Impostazioni di esclusione

  1. Aprire l'agente di Backup di Microsoft Azure. Per trovarlo, cercare nel computer Backup di Microsoft Azure.

    Aprire l'agente di backup

  2. Nell'agente di Backup di Microsoft Azure fare clic su Pianifica backup.

    Pianificare un backup di Windows Server

  3. Nella Pianificazione guidata backup lasciare selezionata l'opzione Modifica elementi o tempistica del backup e fare clic su Avanti.

    Modificare una pianificazione

  4. Fare clic su Impostazioni di esclusione.

    Selezionare elementi da escludere

  5. Fare clic su Aggiungi esclusione.

    Aggiungere esclusioni

  6. Selezionare il percorso e quindi fare clic su OK.

    Selezionare una posizione per l'esclusione

  7. Aggiungere l'estensione di file nel campo Tipo file .

    Escludere per tipo di file

    Aggiunta di un'estensione mp3

    Esempio di tipo di file

    Per aggiungere un'altra estensione, fare clic su Aggiungi esclusione e immettere l'estensione di un altro tipo di file, aggiungendo un'estensione jpeg.

    Altro esempio di tipo di file

  8. Dopo aver aggiunto tutte le estensioni, fare clic su OK.
  9. Continuare con la Pianificazione guidata backup facendo clic su Avanti fino alla pagina Conferma, quindi fare clic su Fine.

    Conferma dell'esclusione

Passaggi successivi