Limiti e impostazioni predefinite dell'Utilità di pianificazione

Quote, limiti, impostazioni predefinite e limiti dell'utilità di pianificazione

Nella tabella seguente viene descritto ciascuno dei principali quote, limiti, impostazioni predefinite e limitazioni nell'utilità di pianificazione di Azure.

Risorsa Descrizione del limite
Dimensioni del processo La dimensione massima del processo è di 16 K. Se un'operazione PUT o PATCH determina un processo di dimensioni maggiori rispetto a questi limiti, viene restituito un codice di stato 400 di richiesta non valida.
Dimensioni dell’URL della richiesta La dimensione massima dell’URL della richiesta è 2.048 caratteri.
Dimensioni aggregate dell'intestazione Le dimensioni aggregate massime dell'intestazione sono di 4.096 caratteri.
Numero di intestazioni Il numero massimo di intestazioni è di 50 intestazioni.
Dimensioni del corpo La dimensione massima del corpo è di 8.192 caratteri.
Intervallo di ricorrenza L’intervallo massimo delle ricorrenze è di 18 mesi.
Tempo dall’ora di inizio Il massimo "tempo dall'ora di inizio" è di 18 mesi.
Cronologia processi Le dimensioni massime dei corpi delle risposte archiviati nella cronologia processi è di 2.048 byte.
Frequenza Il valore predefinito per la frequenza massima è di 1 ora per le raccolte di processi gratuite e di 1 minuto nelle raccolte di processi standard. La frequenza massima è configurabile in una raccolta di processi per essere inferiore a quella massima. Tutti i processi nella raccolta sono limitati al valore impostato nella raccolta stessa. Se si tenta di creare un processo con una frequenza maggiore rispetto alla frequenza massima nella raccolta la richiesta avrà esito negativo con codice di stato 409 Conflitto.
Processi Il valore predefinito per la quota massima di processi è di 5 processi per le raccolte di processi gratuite e di 50 processi nelle raccolte di processi standard. Il numero massimo di processi è configurabile nelle raccolte di processi. Tutti i processi nella raccolta sono limitati al valore impostato nella raccolta stessa. Se si tenta di creare più processi rispetto alla quota massima, la richiesta ha esito negativo e restituisce un codice di stato 409 conflitto.
Raccolte processi Il numero massimo di raccolte processi per ogni sottoscrizione è 200.000.
Periodo di memorizzazione della cronologia dei processi La cronologia dei processi viene mantenuta per un massimo di 2 mesi o fino alle ultime 1000 esecuzioni.
Memorizzazione di processi completati e con errori I processi completati e con errori vengono conservati per 60 giorni.
Timeout Esiste un timeout delle richieste statico (non configurabile) di 60 secondi per le azioni HTTP. Per le operazioni dai tempi di esecuzione più lunghi, seguire i protocolli HTTP asincroni, ad esempio, restituendo immediatamente un 202, ma continuando a lavorare in background.

L'intestazione x-ms-request-id

Ogni richiesta effettuata per il servizio dell’Utilità di pianificazione restituisce un'intestazione di risposta denominatax-ms-request-id. Questa intestazione contiene un valore opaco che identifica in modo univoco la richiesta.

Se una richiesta fallisce sistematicamente e si è verificato che la richiesta è formulata in modo appropriato, si può usare questo valore per riportare l'errore a Microsoft. Nel report includere il valore di x-ms-request-id, l'ora approssimativa in cui è stata eseguita la richiesta, l'identificativo della sottoscrizione, la raccolta processi e/o il processo e il tipo di operazione tentata con la richiesta.

Vedere anche

Che cos'è l'Utilità di pianificazione?

Concetti, terminologia e gerarchia di entità dell'Utilità di pianificazione di Azure

Introduzione all'uso dell'Utilità di pianificazione di Azure nel portale di Azure

Piani e fatturazione nell'utilità di pianificazione di Azure

Informazioni di riferimento sull'API REST dell'Utilità di pianificazione di Azure

Informazioni di riferimento sui cmdlet PowerShell dell'Utilità di pianificazione di Azure

Livelli elevati di disponibilità e affidabilità dell'Utilità di pianificazione di Azure

Autenticazione in uscita dell'Utilità di pianificazione di Azure