Eseguire la replica di macchine virtuali Hyper-V (senza VMM) in Azure

Questo articolo fornisce una panoramica dei passaggi necessari per eseguire la replica di macchine virtuali Hyper-V locali in Azure usando Azure Site Recovery nel portale di Azure. In questa distribuzione le macchine virtuali Hyper-V non vengono gestite tramite la soluzione Virtual Machine Manager (VMM) di System Center.

Dopo la lettura di questo articolo, è possibile inserire commenti nella parte inferiore oppure porre domande tecniche nel forum sui servizi di ripristino di Azure.

Passaggio 1: Esaminare l'architettura e i prerequisiti

Prima di iniziare la distribuzione, esaminare l'architettura dello scenario e assicurarsi di comprendere quali componenti è necessario distribuire

Andare a Passaggio 1: Esaminare l'architettura

Passaggio 2: Esaminare i prerequisiti

Assicurarsi che siano rispettati i prerequisiti per ogni componente della distribuzione:

  • Prerequisiti di Azure: sono necessari un account Microsoft Azure, reti di Azure e account di archiviazione.
  • Prerequisiti di Hyper-V in locale: assicurarsi che gli host Hyper-V siano pronti per la distribuzione di Site Recovery.
  • VM replicate: le VM da replicare devono essere conformi ai requisiti di Azure.

Andare a Passaggio 2: Esaminare i prerequisiti e le limitazioni

Passaggio 3: Pianificare la capacità

Se si sta eseguendo una distribuzione completa, è necessario individuare le risorse di replica richieste. A tale scopo, sono disponibili due strumenti. Andare al passaggio 2. Se si sta eseguendo una configurazione rapida per testare l'ambiente, è possibile ignorare questo passaggio.

Andare a Passaggio 3: Pianificare la capacità

Passaggio 4: Pianificare la rete

È necessario eseguire alcune attività di pianificazione per garantire che le VM di Azure siano connesse alle reti dopo il failover e che abbiano gli indirizzi IP appropriati.

Andare a Passaggio 4: Pianificare la rete

Passaggio 5: Preparare le risorse di Azure

Configurare le reti e le risorse di archiviazione di Azure prima di iniziare. È possibile eseguire queste operazioni durante la distribuzione, ma si consiglia di farlo prima di iniziare.

Andare a Passaggio 5: Preparare Azure

Passaggio 6: Preparare Hyper-V

Assicurarsi che i server Hyper-V soddisfino i requisiti di distribuzione di Site Recovery.

Andare a Passaggio 6: Preparare Hyper-V

Passaggio 7: Configurare un insieme di credenziali

È necessario configurare un insieme di credenziali di Servizi di ripristino per orchestrare e gestire la replica. Quando si configura l'insieme di credenziali, specificare gli elementi da replicare e la posizione in cui eseguire la replica.

Andare a Passaggio 7: Creare un insieme di credenziali

Passaggio 8: Configurare le impostazioni di origine e di destinazione

Configurare l'origine e la destinazione usate per la replica. La configurazione delle impostazioni di origine comprende l'aggiunta di host Hyper-V a un sito Hyper-V, l'installazione del provider di Site Recovery e dell'agente di Servizi di ripristino in ogni host Hyper-V e la registrazione del sito nell'insieme di credenziali di Servizi di ripristino.

Andare a Passaggio 8: Configurare l'origine e la destinazione

Passaggio 9: Configurare i criteri di replica

I criteri di replica vengono configurati per specificare le impostazioni di replica per le VM Hyper-V nell'insieme di credenziali.

Andare a Passaggio 9: Configurare i criteri di replica

Passaggio 10: Abilitare la replica

Una volta creati i criteri di replica, dopo l'abilitazione viene eseguita la replica iniziale delle VM.

Andare a Passaggio 10: Abilitare la replica

Passaggio 11: Eseguire un failover di test

Dopo il completamento della replica iniziale e con la replica differenziale in esecuzione, è possibile eseguire un failover di test per verificare che tutto funzioni come previsto.

Andare a Passaggio 11: Eseguire un failover di test