Eseguire manualmente la migrazione di una macchina virtuale classica a una nuova macchina virtuale con disco gestito ARM dal disco rigido virtuale

Questa sezione illustra come eseguire la migrazione di una macchina virtuale di Azure esistente dal modello di distribuzione classica a Managed Disks nel modello di distribuzione di Resource Manager.

Pianificare la migrazione a Managed Disks

Questa sezione consente di prendere le decisioni migliori sui tipi di macchina virtuale e disco.

Percorso

Selezionare una posizione in cui Azure Managed Disks è disponibile. Se si esegue la migrazione a Managed Disks Premium, assicurarsi anche che l'Archiviazione Premium sia disponibile nell'area di destinazione della migrazione. Per informazioni aggiornate sulle località disponibili, vedere Prodotti disponibili in base all'area.

Dimensioni delle macchine virtuali

Se si sta eseguendo la migrazione a Managed Disks Premium, sarà necessario aggiornare le dimensioni della macchina virtuale alle dimensioni di Archiviazione Premium disponibili nell'area in cui si trova la VM. Esaminare le dimensioni delle macchine virtuali in grado di supportare Archiviazione Premium. Le specifiche delle dimensioni delle VM di Azure sono elencate in Dimensioni delle macchine virtuali. Esaminare le caratteristiche delle prestazioni delle Macchine virtuali che usano Archiviazione Premium e scegliere le dimensioni delle VM maggiormente indicate per i propri carichi di lavoro. Assicurarsi che nella macchina virtuale sia disponibile larghezza di banda sufficiente per gestire il traffico dei dischi.

Dimensione disco

Managed Disks Premium

È possibile usare sette tipi di dischi gestiti della versione Premium con la macchina virtuale, ognuno con limiti IOP e di velocità effettiva specifici. Tenere in considerazione questi limiti nella scelta del tipo di disco Premium per la macchina virtuale in base alle esigenze dell'applicazione in termini di capacità, prestazioni, scalabilità e carichi di picco.

Tipo di disco Premium P4 P6 P10 P20 P30 P40 P50
Dimensioni disco 128 GB 512 GB 128 GB 512 GB 1024 GB (1 TB) 2048 GB (2 TB) 4095 GB (4 TB)
IOPS per disco 120 240 500 2300 5000 7500 7500
Velocità effettiva per disco 25 MB al secondo 50 MB al secondo 100 MB al secondo 150 MB al secondo 200 MB al secondo 250 MB al secondo 250 MB al secondo

Managed Disks Standard

Esistono sette tipi di dischi gestiti della versione Standard che possono essere usati con la macchina virtuale. Si differenziano per capacità ma presentano gli stessi limiti IOP e di velocità effettiva. Scegliere il tipo di disco gestito della versione Standard in base alle esigenze in termini di capacità dell'applicazione.

Tipo di disco Standard S4 S6 S10 S20 S30 S40 S50
Dimensioni disco 30 GB 64 GB 128 GB 512 GB 1024 GB (1 TB) 2048 GB (2 TB) 4095 GB (4 TB)
IOPS per disco 500 500 500 500 500 500 500
Velocità effettiva per disco 60 MB al secondo 60 MB al secondo 60 MB al secondo 60 MB al secondo 60 MB al secondo 60 MB al secondo 60 MB al secondo

Criteri di memorizzazione nella cache su disco

Managed Disks Premium

Per impostazione predefinita, il criterio di memorizzazione nella cache su disco è impostato su Sola lettura per tutti i dischi di dati Premium e su Lettura/scrittura per il disco del sistema operativo Premium collegato alla macchina virtuale. Queste impostazioni di configurazione sono consigliate per ottenere prestazioni ottimali per le operazioni di I/O dell'applicazione. Per i dischi di dati con un utilizzo elevato della scrittura o di sola scrittura (ad esempio i file di log di SQL Server), disabilitare la memorizzazione nella cache su disco in modo da migliorare le prestazioni delle applicazioni.

Prezzi

Esaminare i prezzi per Managed Disks. Il prezzo della versione Premium dei dischi gestiti è uguale a quello della versione Premium dei dischi non gestiti. Tuttavia, il prezzo di Managed Disks Standard è diverso da quello della versione Standard dei dischi non gestiti.

Elenco di controllo

  1. Se si esegue la migrazione a Managed Disks Premium, assicurarsi che sia disponibile nell'area di migrazione.

  2. Decidere la nuova serie di VM da usare. Se si esegue la migrazione a Managed Disks Premium, deve essere compatibile con Archiviazione Premium.

  3. Decidere l'esatta dimensione della macchina virtuale che si userà tra quelle disponibili nell'area in cui si sta eseguendo la migrazione. Le dimensioni della VM devono essere abbastanza grandi da supportare tutti i dischi dati. Ad esempio, se si dispone di quattro dischi dati, la macchina virtuale deve disporre di due o più core. Considerare anche la potenza di elaborazione, la memoria e la larghezza di banda di rete necessarie.

  4. Tenere a portata di mano i dettagli della VM corrente, inclusi l'elenco di dischi e i BLOB VHD corrispondenti.

Preparare l'applicazione per il tempo di inattività. Per eseguire una migrazione senza problemi, è necessario arrestare ogni elaborazione nel sistema corrente. Solo a quel punto lo stato sarà coerente e sarà possibile eseguire la migrazione alla nuova piattaforma. La durata del tempo di inattività dipende dalla quantità di dati nei dischi di cui eseguire la migrazione.

Eseguire la migrazione della macchina virtuale

Preparare l'applicazione per il tempo di inattività. Per eseguire una migrazione senza problemi, è necessario arrestare ogni elaborazione nel sistema corrente. Solo a quel punto lo stato sarà coerente e sarà possibile eseguire la migrazione alla nuova piattaforma. La durata del tempo di inattività dipende dalla quantità di dati nei dischi di cui eseguire la migrazione.

  1. Innanzitutto, impostare i parametri comuni:

    $resourceGroupName = 'yourResourceGroupName'
    
    $location = 'your location' 
    
    $virtualNetworkName = 'yourExistingVirtualNetworkName'
    
    $virtualMachineName = 'yourVMName'
    
    $virtualMachineSize = 'Standard_DS3'
    
    $adminUserName = "youradminusername"
    
    $adminPassword = "yourpassword" | ConvertTo-SecureString -AsPlainText -Force
    
    $imageName = 'yourImageName'
    
    $osVhdUri = 'https://storageaccount.blob.core.windows.net/vhdcontainer/osdisk.vhd'
    
    $dataVhdUri = 'https://storageaccount.blob.core.windows.net/vhdcontainer/datadisk1.vhd'
    
    $dataDiskName = 'dataDisk1'
    
  2. Creare un disco del sistema operativo gestito usando il disco rigido virtuale dalla macchina virtuale classica.

    Assicurarsi che siano stati specificati l'URI completo del disco rigido virtuale del sistema operativo per il parametro $osVhdUri. Per -AccountType, immettere PremiumLRS o StandardLRS in base al tipo di dischi (Premium o Standard) verso cui si sta eseguendo la migrazione.

    $osDisk = New-AzureRmDisk -DiskName $osDiskName -Disk (New-AzureRmDiskConfig '
    -AccountType PremiumLRS -Location $location -CreateOption Import -SourceUri $osVhdUri) '
    -ResourceGroupName $resourceGroupName
    
  3. Collegare il disco del sistema operativo alla nuova macchina virtuale.

    $VirtualMachine = New-AzureRmVMConfig -VMName $virtualMachineName -VMSize $virtualMachineSize
    $VirtualMachine = Set-AzureRmVMOSDisk -VM $VirtualMachine -ManagedDiskId $osDisk.Id '
    -StorageAccountType PremiumLRS -DiskSizeInGB 128 -CreateOption Attach -Windows
    
  4. Creare un disco di dati gestiti dal file del disco rigido virtuale dei dati e aggiungerlo alla nuova macchina virtuale.

    $dataDisk1 = New-AzureRmDisk -DiskName $dataDiskName -Disk (New-AzureRmDiskConfig '
    -AccountType PremiumLRS -Location $location -CreationDataCreateOption Import '
    -SourceUri $dataVhdUri ) -ResourceGroupName $resourceGroupName
    
    $VirtualMachine = Add-AzureRmVMDataDisk -VM $VirtualMachine -Name $dataDiskName '
    -CreateOption Attach -ManagedDiskId $dataDisk1.Id -Lun 1
    
  5. Creare la nuova macchina virtuale impostando l'IP pubblico, la rete virtuale e la scheda di interfaccia di rete.

    $publicIp = New-AzureRmPublicIpAddress -Name ($VirtualMachineName.ToLower()+'_ip') '
    -ResourceGroupName $resourceGroupName -Location $location -AllocationMethod Dynamic
    
    $vnet = Get-AzureRmVirtualNetwork -Name $virtualNetworkName -ResourceGroupName $resourceGroupName
    
    $nic = New-AzureRmNetworkInterface -Name ($VirtualMachineName.ToLower()+'_nic') '
    -ResourceGroupName $resourceGroupName -Location $location -SubnetId $vnet.Subnets[0].Id '
    -PublicIpAddressId $publicIp.Id
    
    $VirtualMachine = Add-AzureRmVMNetworkInterface -VM $VirtualMachine -Id $nic.Id
    
    New-AzureRmVM -VM $VirtualMachine -ResourceGroupName $resourceGroupName -Location $location
    
Nota

È possibile che per supportare l'applicazione siano necessari passaggi specifici che non sono illustrati in questa guida.

Passaggi successivi