Aggiungere, modificare o rimuovere indirizzi IP per un'interfaccia di rete di Azure

Informazioni su come aggiungere, modificare e rimuovere indirizzi IP pubblici e privati per un'interfaccia di rete. Gli indirizzi IP privati assegnati a un'interfaccia di rete consentono a una macchina virtuale di comunicare con altre risorse in una rete virtuale di Azure e in reti connesse. Un indirizzo IP privato abilita inoltre le comunicazioni in uscita a Internet usando un indirizzo IP non prevedibile. Un indirizzo IP pubblico assegnato a un'interfaccia di rete abilita le comunicazioni in ingresso a una macchina virtuale da Internet. L'indirizzo abilita inoltre le comunicazioni in uscita dalla macchina virtuale a Internet usando un indirizzo IP prevedibile. Per maggiori informazioni, vedere Informazioni sulle connessioni in uscita in Azure.

Se è necessario creare, modificare o eliminare un'interfaccia di rete, leggere l'articolo Gestire un'interfaccia di rete. Se è necessario aggiungere o rimuovere interfacce di rete in una macchina virtuale, leggere l'articolo Aggiungere o rimuovere interfacce di rete.

Prima di iniziare

Prima di completare qualsiasi altro passaggio nelle altre sezioni di questo articolo, eseguire le operazioni seguenti:

  • Per informazioni sui limiti per gli indirizzi IP pubblici e privati, leggere l'articolo relativo ai limiti di Azure.
  • Accedere al portale di Azure, all'interfaccia della riga di comando di Azure oppure ad Azure PowerShell con un account Azure. Se non si ha un account Azure, registrarsi per ottenere un account per la versione di prova gratuita.
  • Se si usano comandi di PowerShell per completare le attività di questo articolo, installare e configurare Azure PowerShell. Assicurarsi che sia installata la versione più recente dei cmdlet di Azure PowerShell. Per informazioni ed esempi relativi ai comandi di PowerShell, digitare get-help <command> -full.
  • Se si usano comandi dell'interfaccia della riga di comando di Azure per completare le attività di questo articolo, installare e configurare l'interfaccia della riga di comando di Azure. Assicurarsi che sia installata la versione più recente dell'interfaccia della riga di comando di Azure. Per informazioni sui comandi dell'interfaccia della riga di comando, digitare az <command> --help. Invece di installare l'interfaccia della riga di comando e i rispettivi prerequisiti, è possibile usare Azure Cloud Shell. Azure Cloud Shell è una shell Bash gratuita che può essere eseguita direttamente nel portale di Azure. Include l'interfaccia della riga di comando di Azure preinstallata e configurata per l'uso con l'account. Per usare Cloud Shell, fare clic sul pulsante Cloud Shell >_ nella parte superiore del portale.

Aggiungere indirizzi IP

È possibile aggiungere a un'interfaccia di rete il numero di indirizzi IPv4 privati e pubblici necessari, entro i limiti elencati nell'articolo relativo ai limiti di Azure. Non è possibile usare il portale per aggiungere un indirizzo IPv6 a un'interfaccia di rete esistente (sebbene sia possibile usare il portale per aggiungere un indirizzo IPv6 privato a un'interfaccia di rete quando la si crea). È possibile usare PowerShell o l'interfaccia della riga di comando per aggiungere un indirizzo IPv6 privato a una configurazione IP secondaria (purché non siano presenti configurazioni IP secondarie) per un'interfaccia di rete esistente che non è collegata a una macchina virtuale. Non è possibile usare strumenti per aggiungere un indirizzo IPv6 pubblico a un'interfaccia di rete. Vedere IPv6 per informazioni dettagliate sull'uso di indirizzi IPv6.

  1. Accedere al portale di Azure con un account avente almeno le autorizzazioni del ruolo Collaboratore Rete per la sottoscrizione. Vedere Ruoli predefiniti per il controllo degli accessi in base al ruolo di Azure per altre informazioni sull'assegnazione di ruoli e autorizzazioni agli account.
  2. Nella casella che contiene il testo Cerca risorse nella parte superiore del portale di Azure digitare interfacce di rete. Fare clic su Interfacce di rete quando viene visualizzato nei risultati della ricerca.
  3. Nel pannello Interfacce di rete che viene visualizzato fare clic sull'interfaccia di rete per cui aggiungere l'indirizzo IPv4.
  4. Fare clic su Configurazioni IP nella sezione IMPOSTAZIONI del pannello relativo all'interfaccia di rete selezionata.
  5. Fare clic su + Aggiungi nel pannello visualizzato per le configurazioni IP.
  6. Specificare le impostazioni seguenti, quindi fare clic su OK per chiudere il pannello Aggiungi configurazione IP:

    Impostazione Obbligatorio? Dettagli
    Nome Deve essere univoco per l'interfaccia di rete
    Tipo Dato che si aggiunge una configurazione IP a un'interfaccia di rete esistente e ogni interfaccia di rete deve avere una configurazione IP primaria, l'unica opzione possibile è Secondaria.
    Metodo di assegnazione di indirizzi IP privati Gli indirizzi dinamici possono cambiare se la macchina virtuale viene riavviata dopo essere stata arrestata (deallocata). Azure assegna un indirizzo disponibile dallo spazio di indirizzi della subnet a cui l'interfaccia di rete è connessa. Gli indirizzi statici non vengono rilasciati fino a quando non viene eliminata l'interfaccia di rete. Dall'intervallo di indirizzi della subnet specificare un indirizzo IP non attualmente usato da un'altra configurazione IP.
    Indirizzo IP pubblico No Disabilitato: nessuna risorsa di indirizzo IP pubblico è attualmente associata alla configurazione IP. Abilitato: selezionare un indirizzo IPv4 pubblico esistente o crearne uno nuovo. Per informazioni su come creare un indirizzo IP pubblico, vedere l'articolo Indirizzi IP.
  7. Aggiungere manualmente gli indirizzi IP privati secondari al sistema operativo della macchina virtuale seguendo le istruzioni disponibili nell'articolo Assegnare più indirizzi IP ai sistemi operativi della macchina virtuale. Vedere indirizzi IP privati per alcune considerazioni specifiche prima di aggiungere manualmente gli indirizzi IP a un sistema operativo della macchina virtuale. Non aggiungere indirizzi IP pubblici al sistema operativo della macchina virtuale.

Comandi

Strumento Comando
CLI az network nic ip-config create
PowerShell Add-AzureRmNetworkInterfaceIpConfig

Modificare le impostazioni degli indirizzi IP

Può essere necessario modificare il metodo di assegnazione di un indirizzo IPv4, modificare l'indirizzo IPv4 statico o modificare l'indirizzo IP pubblico assegnato a un'interfaccia di rete. Se si modifica l'indirizzo IPv4 privato di una configurazione IP secondaria associata a un'interfaccia di rete secondaria in una macchina virtuale (ulteriori informazioni sulle interfacce di rete principali e secondarie), mettere la macchina virutale in stato di arresto (deallocato) prima di completare i passaggi seguenti:

  1. Accedere al portale di Azure con un account avente almeno le autorizzazioni del ruolo Collaboratore Rete per la sottoscrizione. Vedere Ruoli predefiniti per il controllo degli accessi in base al ruolo di Azure per altre informazioni sull'assegnazione di ruoli e autorizzazioni agli account.
  2. Nella casella che contiene il testo Cerca risorse nella parte superiore del portale di Azure digitare interfacce di rete. Fare clic su Interfacce di rete quando viene visualizzato nei risultati della ricerca.
  3. Nel pannello Interfacce di rete visualizzato fare clic sull'interfaccia da visualizzare o per la quale modificare le impostazioni dell'indirizzo IP.
  4. Fare clic su Configurazioni IP nella sezione IMPOSTAZIONI del pannello relativo all'interfaccia di rete selezionata.
  5. Fare clic sulla configurazione IP da modificare nel pannello visualizzato per le configurazioni IP.
  6. Modificare le impostazioni in base alle esigenze usando le informazioni sulle impostazioni descritte al passaggio 6 della sezione Aggiungere una configurazione IP di questo articolo. Fare clic su Salva per chiudere il pannello relativo alla configurazione IP modificata.
Nota

Se l'interfaccia di rete primaria ha più configurazioni IP e si modifica l'indirizzo IP privato della configurazione IP primaria, in Windows è necessario riassegnare manualmente gli indirizzi IP primari e secondari all'interfaccia di rete. Questa operazione non è necessaria in Linux. Per assegnare manualmente gli indirizzi IP a un'interfaccia di rete in un sistema operativo, vedere l'articolo Assegnare più indirizzi IP alle macchine virtuali. Vedere indirizzi IP privati per alcune considerazioni specifiche prima di aggiungere manualmente gli indirizzi IP a un sistema operativo della macchina virtuale. Non aggiungere indirizzi IP pubblici al sistema operativo della macchina virtuale.

Comandi

Strumento Comando
CLI az network nic ip-config update
PowerShell Set-AzureRMNetworkInterfaceIpConfig

Rimuovere indirizzi IP

È possibile rimuovere indirizzi IP privati e pubblici da un'interfaccia di rete, ma un'interfaccia di rete deve sempre avere almeno un indirizzo IPv4 privato assegnato.

  1. Accedere al portale di Azure con un account avente almeno le autorizzazioni del ruolo Collaboratore Rete per la sottoscrizione. Vedere Ruoli predefiniti per il controllo degli accessi in base al ruolo di Azure per altre informazioni sull'assegnazione di ruoli e autorizzazioni agli account.
  2. Nella casella che contiene il testo Cerca risorse nella parte superiore del portale di Azure digitare interfacce di rete. Fare clic su Interfacce di rete quando viene visualizzato nei risultati della ricerca.
  3. Nel pannello Interfacce di rete che viene visualizzato fare clic sull'interfaccia di rete da cui rimuovere gli indirizzi IP.
  4. Fare clic su Configurazioni IP nella sezione IMPOSTAZIONI del pannello relativo all'interfaccia di rete selezionata.
  5. Fare clic con il pulsante destro del mouse su una configurazione IP secondaria (non è possibile eliminare la configurazione primaria) da eliminare, fare clic su Elimina e quindi su per confermare l'eliminazione. Se la configurazione aveva una risorsa di indirizzo IP pubblico associata, la risorsa verrà dissociata dalla configurazione IP, ma non eliminata.
  6. Chiudere il pannello Configurazioni IP.

Comandi

Strumento Comando
CLI az network nic ip-config delete
PowerShell Remove-AzureRmNetworkInterfaceIpConfig

Configurazioni IP

Gli indirizzi IP privati e (facoltativamente) pubblici vengono assegnati a uno o più configurazioni IP assegnate a un'interfaccia di rete. Esistono due tipi di configurazioni IP:

Primario

Ogni interfaccia di rete viene assegnata a una configurazione IP primaria. Una configurazione IP primaria:

  • ha un indirizzo IPv4 privato assegnato. Non è possibile assegnare un indirizzo IPv6 privato a una configurazione IP primaria.
  • Può avere anche un indirizzo IPv4 pubblico assegnato. Non è possibile assegnare un indirizzo IPv6 pubblico a una configurazione IP primaria o secondaria. È tuttavia possibile assegnare un indirizzo IPv6 pubblico a un servizio di bilanciamento del carico di Azure, che consente di caricare il traffico di bilanciamento all'indirizzo IPv6 privato di una macchina virtuale. Vedere dettagli e le limitazioni per IPv6 per altre informazioni.

Secondario

Oltre a una configurazione IP primaria, un'interfaccia di rete può avere più configurazioni IP secondarie assegnate oppure nessuna. Una configurazione IP secondaria:

  • Deve avere un indirizzo IPv4 o IPv6 privato assegnato. Se l'indirizzo è IPv6, l'interfaccia di rete può avere solo una configurazione IP secondaria. Se l'indirizzo è IPv4, l'interfaccia di rete può avere più configurazioni IP secondarie assegnate. Per altre informazioni su quanti gli indirizzi IPv4 pubblici e privati possono essere assegnati a un'interfaccia di rete, vedere l'articolo limiti di Azure.
  • Può anche avere un indirizzo IPv4 pubblico assegnato, se l'indirizzo IP privato è IPv4. Se l'indirizzo IP privato è IPv6, non è possibile assegnare un indirizzo IPv4 o IPv6 alla configurazione IP. L'assegnazione di più indirizzi IP a un'interfaccia di rete è utile per gli scenari seguenti:
    • Ospitare più siti Web o servizi con indirizzi IP e certificati SSL diversi in un singolo server.
    • Una macchina virtuale che funge da appliance virtuale di rete, ad esempio un firewall o un servizio di bilanciamento del carico.
    • La possibilità di aggiungere qualsiasi indirizzo IPv4 privato per qualsiasi interfaccia di rete a un pool di back-end di Azure Load Balancer. In passato, era possibile aggiungere a un pool di back-end solo l'indirizzo IPv4 primario per l'interfaccia di rete primaria. Per altre informazioni su come bilanciare il carico di più configurazioni IPv4, leggere l'articolo Bilanciamento del carico in più configurazioni IP.
    • La possibilità di bilanciare il carico di un indirizzo IPv6 assegnato a un'interfaccia di rete. Per altre informazioni su come bilanciare il carico a un indirizzo IPv6 privato, vedere l'articolo Panoramica di IPv6 per Azure Load Balancer.

Tipi di indirizzi

È possibile assegnare i tipi seguenti di indirizzi IP per una configurazione IP:

Privato

Gli indirizzi IPv4 privati consentono a una macchina virtuale di comunicare con altre risorse in una rete virtuale o in altre reti connesse. Una macchina virtuale non può comunicare in ingresso, né può comunicare in uscita con una indirizzo IPv6 privato. Tuttavia, vi è un'eccezione. Una macchina virtuale può comunicare con Azure Load Balancer usando un indirizzo IPv6. Per altre informazioni, vedere Dettagli e le limitazioni per IPv6.

Per impostazione predefinita, i server DHCP di Azure assegnano l'indirizzo IPv4 privato per la configurazione IP primaria dell'interfaccia di rete all'interfaccia di rete all'interno del sistema operativo della macchina virtuale. A meno che non sia necessario, non impostare mai manualmente l'indirizzo IP di un'interfaccia di rete all'interno del sistema operativo della macchina virtuale.

Avviso

Se l'indirizzo IPv4 impostato come indirizzo IP primario di un'interfaccia di rete all'interno del sistema operativo della macchina virtuale è sempre diverso dall'indirizzo IPv4 privato assegnato alla configurazione IP primaria dell'interfaccia di rete primaria associata a una macchina virtuale in Azure, si perde la connessione alla macchina virtuale.

In alcuni scenari è necessario impostare manualmente l'indirizzo IP di un'interfaccia di rete all'interno del sistema operativo della macchina virtuale. Ad esempio, è necessario impostare manualmente gli indirizzi IP primari e secondari di un sistema operativo Windows quando si aggiungono più indirizzi IP a una macchina virtuale di Azure. Per una macchina virtuale Linux, potrebbe essere necessario impostare manualmente solo gli indirizzi IP secondari. Vedere Add IP addresses to a VM operating system (Aggiungere indirizzi IP a un sistema operativo VM) per maggiori dettagli. Quando si imposta manualmente l'indirizzo IP all'interno del sistema operativo, è consigliabile assegnare sempre gli indirizzi alla configurazione IP per un'interfaccia di rete usando il metodo di assegnazione statico (anziché dinamico). Assegnando l'indirizzo usando il metodo statico ci si assicura che l'indirizzo non cambi in Azure. Se è necessario modificare l'indirizzo assegnato a una configurazione IP, è consigliabile:

  1. Ripristinare l'assegnazione dell'indirizzo IP a DHCP all'interno del sistema operativo e riavviare la macchina virtuale, per garantire che la macchina virtuale riceva un indirizzo dai server DHCP di Azure.
  2. Arrestare (deallocare) la macchina virtuale.
  3. Modificare l'indirizzo IP per la configurazione IP all'interno di Azure.
  4. Avviare la macchina virtuale.
  5. Configurare manualmente gli indirizzi IP secondari all'interno del sistema operativo (e anche l'indirizzo IP primario all'interno di Windows), in modo che corrisponda alle impostazioni di Azure.

Seguendo i passaggi precedenti, l'indirizzo IP privato assegnato all'interfaccia di rete all'interno di Azure corrisponderà a quello del sistema operativo della macchina virtuale. Per tenere traccia delle macchine virtuali nella sottoscrizione per cui sono stati impostati manualmente gli indirizzi IP all'interno di un sistema operativo, è possibile aggiungere una tag di Azure alle macchine virtuali. È possibile usare ad esempio "Assegnazione indirizzi IP: statica". In questo modo, è possibile trovare facilmente le macchine virtuali nella sottoscrizione per cui impostare manualmente l'indirizzo IP all'interno del sistema operativo.

Oltre ad abilitare la comunicazione di una macchina virtuale con altre risorse all'interno della stessa rete virtuale o di reti virtuali connesse, un indirizzo IP privato consente inoltre a una macchina virtuale di comunicare in uscita a Internet. Le connessioni in uscita sono indirizzi di rete di origine traslati da Azure in un indirizzo IP pubblico non prevedibile. Per altre informazioni sulla connettività Internet in uscita di Azure, vedere l'articolo Informazioni sulle connessioni in uscita in Azure. Non è possibile comunicare verso l'interno con l'indirizzo IP privato di una macchina virtuale da Internet.

Pubblico

Gli indirizzi IP pubblici consentono la connettività in ingresso verso una macchina virtuale da Internet. Le connessioni in uscita a Internet sfruttano un indirizzo IP prevedibile. Per maggiori informazioni, vedere Informazioni sulle connessioni in uscita in Azure. È possibile assegnare un indirizzo IP pubblico a una configurazione IP, ma non è necessario. Se non si assegna un indirizzo IP pubblico a una macchina virtuale, questa può comunque comunicare in uscita a Internet tramite il relativo indirizzo IP privato. Per altre informazioni sugli indirizzi IP pubblici, vedere l'articolo Indirizzo IP pubblico.

È previsto un limite al numero di indirizzi IP pubblici e privati che possono essere assegnati a un'interfaccia di rete. Per informazioni dettagliate, vedere l'articolo relativo ai limiti di Azure.

Nota

Azure trasla l'indirizzo IP privato di una macchina virtuale a un indirizzo IP pubblico. Di conseguenza, il sistema operativo non è a conoscenza di eventuali indirizzi IP pubblici assegnati, pertanto non è necessario assegnare manualmente un indirizzo IP pubblico all'interno del sistema operativo.

Metodi di assegnazione

È possibile assegnare indirizzi IP pubblici e privati usando i seguenti metodi di assegnazione:

Dinamico

Gli indirizzi IPv4 e (facoltativamente) IPv6 privati dinamici vengono assegnati per impostazione predefinita. Gli indirizzi dinamici possono cambiare se la macchina virtuale viene messa in stato di arresto (deallocata) e poi avviata. Se non si desidera modificare gli indirizzi IPv4 per tutto il ciclo di vita della macchina virtuale, assegnare gli indirizzi usando il metodo statico. È possibile assegnare solo un indirizzo IPv6 privato usando il metodo di assegnazione dinamica. Nessuno dei due metodi consente di assegnare un indirizzo IPv6 pubblico a una configurazione IP.

statico

Gli indirizzi assegnati tramite il metodo statico non vengono modificati fino a quando non viene eliminata una macchina virtuale. Assegnare manualmente un indirizzo IPv4 privato statico a una configurazione IP dallo spazio degli indirizzi per la subnet in cui è presente l'interfaccia di rete. Facoltativamente, è possibile assegnare un indirizzo IPv4 statico pubblico o privato a una configurazione IP. Non è possibile assegnare un indirizzo IPv6 statico pubblico o privato a una configurazione IP. Per altre informazioni su come Azure assegna gli indirizzi IPv4 pubblici statici, vedere l'articolo Indirizzo IP pubblico.

Versioni di indirizzi IP

Durante l'assegnazione di indirizzi è possibile specificare le seguenti versioni:

IPv4

Ogni interfaccia di rete deve avere una configurazione IP primaria a cui è assegnato un indirizzo IPv4 privato. È possibile aggiungere una o più configurazioni IP secondarie che dispongono di un indirizzo IPv4 privato e (facoltativamente) un indirizzo IPv4 pubblico.

IPv6

È possibile assegnare uno o nessun indirizzo IPv6 privato a una configurazione IP secondaria di un'interfaccia di rete. L'interfaccia di rete non può avere configurazioni IP secondarie esistenti. Non è possibile aggiungere una configurazione IP con un indirizzo IPv6 tramite il portale. Per aggiungere una configurazione IP con un indirizzo IPv6 privato a un'interfaccia di rete esistente, è necessario usare PowerShell o l'interfaccia della riga di comando. Non è possibile collegare l'interfaccia di rete a una macchina virtuale esistente.

Nota

Nonostante sia possibile creare un'interfaccia di rete con un indirizzo IPv6 tramite il portale, non è possibile creare una macchina virtuale con un indirizzo IPv6 privato, né collegare un'interfaccia di rete durante la creazione di una macchina virtuale tramite il portale. È necessario usare PowerShell o l'interfaccia della riga di comando di Azure 2.0 per creare un'interfaccia di rete con un indirizzo IPv6 privato, quindi collegare l'interfaccia di rete durante la creazione di una macchina virtuale. Non è possibile collegare un'interfaccia di rete con un indirizzo IPv6 privato ad essa assegnato in una macchina virtuale esistente. Non è possibile aggiungere un indirizzo IPv6 privato a una configurazione IP per qualsiasi interfaccia di rete associata a una macchina virtuale usando gli strumenti (portale, interfaccia della riga di comando o PowerShell).

Non è possibile assegnare un indirizzo IPv6 pubblico a una configurazione IP primaria o secondaria.

Passaggi successivi

Per creare una macchina virtuale con diverse configurazioni IP, vedere gli articoli seguenti:

Comandi

Attività Strumento
Creare una macchina virtuale con più NIC Interfaccia della riga di comando, PowerShell
Creare una macchina virtuale con una singola scheda di interfaccia di rete e più indirizzi IPv4 Interfaccia della riga di comando, PowerShell
Creare una macchina virtuale con una singola scheda di interfaccia di rete con un indirizzo IPv6 privato (dietro un bilanciamento del carico di Azure) Interfaccia della riga di comando, PowerShell, Modello di Azure Resource Manager