SQL Data Developer

Usare la piattaforma dati SQL di Microsoft per creare soluzioni incentrate sui dati in dispositivi mobili e desktop per server Web, server aziendali e il cloud.

Archiviazione dei dati SQL

  • Motore di database di SQL Server: usare il motore di database di SQL Server per creare database relazionali per i dati di elaborazione di transazioni online o i dati OLAP (Online Analytical Processing).
  • SQL di Azure: usare Azure SQL per trasferire il database nel cloud
  • SQL Compact: usare SQL Server Compact per creare applicazioni autonome e connesse occasionalmente per dispositivi mobili, desktop e client Web.
  • Local DB: usare Local DB durante lo sviluppo per scrivere e testare il codice Transact-SQL senza dover gestire un'istanza server completa di SQL Server.

Strumenti dati SQL

  • Azure Data Studio: usare Azure Data Studio in Windows, macOS e Linux per eseguire SQL Server, il database SQL di Azure, PostgreSQL, Jupyter Notebooks e altro ancora.
  • SQL Server Data Tools: usare SSDT all'interno di Visual Studio per creare database relazionali, database SQL di Azure, pacchetti di Integration Services, modelli di dati di Analysis Services e report di Reporting Services.
  • Strumenti di gestione di SQL Server: usare SSMS in Windows per configurare, monitorare e amministrare le istanze di SQL Server.

Accesso ai dati SQL

  • Driver del client SQL: usare i driver SQL per connettere i dati, eseguire query su di essi, aggiornarli, inserirli o eliminarli da un database SQL.
  • Entity Framework: usare Entity Framework per accedere facilmente ai database tramite LINQ, con accesso diretto a SQL Server e l'opzione per controllare il mapping tra un modello EDM (Entity Data Model) e le strutture relazionali non elaborate.
  • Windows Communication Foundation (WCF): usare Data Services per una soluzione praticamente pronta all'uso per creare e utilizzare facilmente servizi OData sul Web e nella rete Intranet.
  • Sync Framework: usare Sync Framework per abilitare l'accesso offline a qualsiasi tipo di dati, archivio dati, protocollo di trasferimento e topologia di rete.
  • Reactive Extensions: usare Reactive Extensions (Rx) per eseguire la programmazione di flussi di eventi e semplificare la programmazione asincrona usando sequenze Observable e operatori di query in stile LINQ. Usare Reactive Extensions per JavaScript (RxJS) per semplificare la programmazione asincrona basata su callback e guidata dagli eventi sul Web usando sequenze Observable.
  • Integrazione con CLR: usare l'integrazione con CLR per creare stored procedure, trigger, tipi definiti dall'utente, funzioni definite dall'utente, aggregazioni definite dall'utente e funzioni di flusso con valori di tabella usando qualsiasi linguaggio .NET Framework, inclusi Microsoft Visual Basic .NET e Microsoft Visual C#.
  • SQLXML 4.0: usare SQLXML 4.0 per esportare dati relazionali in XML.

Raccolta, elaborazione e visualizzazione dei dati