Contenuto del pacchetto autonomo di Service Fabric per Windows Server

Nel pacchetto autonomo di Service Fabric scaricato sono disponibili i seguenti file:

Nome file Descrizione breve
CreateServiceFabricCluster.ps1 Script di PowerShell che crea il cluster usando le impostazioni di ClusterConfig.json.
RemoveServiceFabricCluster.ps1 Script di PowerShell che rimuove un cluster usando le impostazioni di ClusterConfig.json.
AddNode.ps1 Uno script di PowerShell per l'aggiunta di un nodo a un cluster distribuito esistente nel computer corrente.
RemoveNode.ps1 Uno script di PowerShell per la rimozione di un nodo da un cluster distribuito esistente dal computer corrente.
CleanFabric.ps1 Script di PowerShell per rimuovere un'installazione autonoma di Service Fabric dal computer in uso. Le installazioni MSI precedenti devono essere rimosse usando i programmi di disinstallazione associati.
TestConfiguration.ps1 Script di PowerShell per l'analisi dell'infrastruttura specificata in cluster.json.
DownloadServiceFabricRuntimePackage.ps1 Uno script di PowerShell usato per il download del pacchetto di runtime più recente fuori banda negli scenari in cui il computer di distribuzione non è connesso a Internet.
DeploymentComponentsAutoextractor.exe Archivio autoestraente contenente i componenti di distribuzione usati dagli script del pacchetto autonomo.
EULA_ENU.txt Condizioni di licenza per l'uso del pacchetto autonomo Microsoft Azure Service Fabric per Windows Server. È possibile scaricare una copia del contratto di licenza ora.
Readme.txt Collegamento alle note sulla versione e alle istruzioni di installazione base. Si tratta di un sottoinsieme delle istruzioni disponibili in questo documento.
ThirdPartyNotice.rtf Informativa sul software di terze parti presente nel pacchetto.
Tools\Microsoft.Azure.ServiceFabric.WindowsServer.SupportPackage.zip File StandaloneLogCollector.exe, eseguito on demand per raccogliere e caricare i log di analisi per Microsoft a scopo di supporto.
Tools\ServiceFabricUpdateService.zip Strumento usato per abilitare l'aggiornamento del codice automatico per i cluster che non hanno accesso a Internet. Altri dettagli sono disponibili qui

Modelli

Nome file Descrizione breve
ClusterConfig.Unsecure.DevCluster.json File di configurazione del cluster di esempio contenente le impostazioni per un cluster di sviluppo a tre nodi non protetto con singolo computer (o macchina virtuale), con le informazioni per ogni nodo incluso nel cluster.
ClusterConfig.Unsecure.MultiMachine.json File di configurazione del cluster di esempio contenente le impostazioni per un cluster non protetto con più computer o macchine virtuali, con le informazioni per ogni computer incluso nel cluster.
ClusterConfig.Windows.DevCluster.json File di configurazione del cluster di esempio contenente tutte le impostazioni per un cluster di sviluppo a tre nodi non protetto con singolo computer (o macchina virtuale), con le informazioni per ogni nodo incluso nel cluster. Il cluster è protetto con identità di Windows.
ClusterConfig.Windows.MultiMachine.json File di configurazione del cluster di esempio contenente tutte le impostazioni per un cluster protetto con più computer o macchine virtuali, che usa la funzionalità di sicurezza di Windows, con le informazioni per ogni computer incluso nel cluster protetto. Il cluster è protetto con identità di Windows.
ClusterConfig.x509.DevCluster.json File di configurazione del cluster di esempio contenente tutte le impostazioni per un cluster di sviluppo a tre nodi non protetto con singolo computer (o macchina virtuale), con le informazioni per ogni nodo presente nel cluster. Il cluster è protetto tramite certificati X.509 di Windows.
ClusterConfig.x509.MultiMachine.json File di configurazione del cluster di esempio contenente tutte le impostazioni per un cluster sicuro con più computer o macchine virtuali, con le informazioni per ogni nodo del cluster sicuro. Il cluster è protetto tramite certificati X.509 di Windows.
ClusterConfig.gMSA.Windows.MultiMachine.json File di configurazione del cluster di esempio contenente tutte le impostazioni per un cluster sicuro con più computer o macchine virtuali, con le informazioni per ogni nodo del cluster sicuro. Il cluster è protetto usando gli account del servizio gestito del gruppo.

Esempi di configurazione del cluster

Le versioni più recenti dei modelli di configurazione del cluster sono disponibili nella pagina di GitHub: Standalone Cluster Configuration Samples.