Aggregazione e raccolta di eventi con Diagnostica di Azure per Linux

Quando si esegue un cluster Azure Service Fabric, è consigliabile raccogliere i log da tutti i nodi in una posizione centrale. Il salvataggio dei log in una posizione centrale semplifica l'analisi e la risoluzione di eventuali problemi nel cluster o nelle applicazioni e nei servizi in esecuzione nel cluster.

Un modo per caricare e raccogliere i registri consiste nell'usare l'estensione Diagnostica di Azure per Linux, ovvero LAD, che consente di caricare i registri nell'Archiviazione di Azure e di inviarli ad Azure Application Insights o Hub eventi. È anche possibile usare un processo esterno per leggere gli eventi dalla risorsa di archiviazione e inserirli in una piattaforma di analisi come Log Analytics di OMS o un'altra soluzione di analisi di registrazione.

Origini di log ed eventi

Eventi della piattaforma Service Fabric

Service Fabric emette alcuni registri pronti all'uso tramite LTTng, inclusi gli eventi operativi o gli eventi di runtime. Questi log vengono archiviati nel percorso specificato dal cluster del modello di Resource Manager. Per ottenere e impostare i dettagli dell'account di archiviazione, cercare il tag AzureTableWinFabETWQueryable e quindi StoreConnectionString.

Eventi dell'applicazione

Eventi generati dal codice delle applicazioni e dei servizi come specificato dall'utente durante la strumentazione del software. È possibile usare qualsiasi soluzione di registrazione che scriva file di log basati su testo, ad esempio LTTng. Per altre informazioni, vedere la documentazione di LTTng relativa alla traccia dell'applicazione.

Monitorare e diagnosticare servizi in una configurazione di sviluppo con computer locale.

Distribuire l'estensione Diagnostica

Il primo passaggio per la raccolta dei log consiste nel distribuire l'estensione Diagnostica in ogni VM del cluster Service Fabric. Questa estensione raccoglie i log in ogni VM e li carica nell'account di archiviazione specificato. La procedura varia a seconda che si usi il portale di Azure oppure Azure Resource Manager.

Per distribuire l'estensione di diagnostica nelle VM del cluster come parte della creazione del cluster, impostare Diagnostica su Attiva. Dopo aver creato il cluster, è possibile modificare questa impostazione tramite il portale.

Configurare quindi l'estensione Diagnostica di Azure per Linux per raccogliere i file e inserirli nel proprio account di archiviazione. Questo processo viene illustrato nello scenario 3 ("Caricamento dei propri file di log") descritto nell'articolo relativo all' uso dell'estensione Diagnostica di Azure per Linux per il monitoraggio e la diagnosi di VM Linux. Questo processo consente di ottenere l'accesso alle tracce. È possibile anche caricare le tracce in un visualizzatore a scelta.

È anche possibile distribuire l'estensione di Diagnostica con Azure Resource Manager. Il processo è simile per Windows e per Linux ed è documentato per i cluster Windows nell'articolo Come raccogliere log con Diagnostica di Azure.

È anche possibile usare Operations Management Suite, come descritto in Operations Management Suite Log Analytics with Linux (Analisi dei log di Operations Management Suite con Linux).

Dopo aver terminato la configurazione, l'agente di Diagnostica di Azure per Linux monitora i file di log specificati. Ogni volta che viene aggiunta una nuova riga al file, l'agente crea una voce syslog che viene inviata alla risorsa di archiviazione specificata dall'utente.

Passaggi successivi

Per comprendere più nel dettaglio gli eventi da esaminare durante la risoluzione dei problemi, vedere la documentazione di LTTng e l'articolo relativo all'uso dell'estensione Diagnostica di Azure per Linux.