Matrice di supporto di Azure Site Recovery per la replica da Azure ad Azure

Nota

La replica di Site Recovery per le macchine virtuali di Azure è attualmente in anteprima.

Questo articolo riepiloga le configurazioni e i componenti supportati per Azure Site Recovery per la replica e il ripristino di macchine virtuali di Azure da un'area a un'altra.

Opzioni dell'interfaccia utente

Interfaccia utente Supportato / Non supportato
Portale di Azure Supportato
Portale classico Non supportate
PowerShell Attualmente non supportato
API REST Attualmente non supportato
CLI Attualmente non supportato

Supporto spostamento risorse

Tipo spostamento risorse Supportato / Non supportato Osservazioni
Spostamento insieme di credenziali tra gruppi di risorse Non supportate È possibile spostare l'insieme di credenziali di servizi di ripristino tra gruppi di risorse.
Spostamento servizi di calcolo, archiviazione e rete tra gruppi di risorse Non supportate Se si sposta una macchina virtuale (o i componenti associati come archiviazione e rete) dopo aver abilitato la replica, è necessario disabilitarla e riabilitarla per la macchina virtuale.

Supporto per modelli di distribuzione

Modello di distribuzione Supportato / Non supportato Osservazioni
Classico Supportato È possibile eseguire la replica di una macchina virtuale classica e ripristinarla solo come macchina virtuale classica. Non è possibile ripristinarla come macchina virtuale di Resource Manager. Non è possibile distribuire una macchina virtuale classica senza una rete virtuale e direttamente in un'area di Azure.
Gestione risorse Supportato

Nota

  1. La replica delle macchine virtuali di Azure da una sottoscrizione a un'altra per scenari di ripristino di emergenza non è supportata.
  2. La migrazione di macchine virtuali di Azure tra sottoscrizioni non è supportata.
  3. La migrazione di macchine virtuali di Azure nella stessa regione non è supportata.
  4. La migrazione di macchine virtuali di Azure dal modello di distribuzione Classic al modello di distribuzione di Resource Manager non è supportata.

Supporto per le versioni dei sistemi operativi dei computer replicati

Il supporto è applicabile a qualsiasi carico di lavoro in esecuzione nel sistema operativo indicato.

Windows

  • Windows Server 2016 (Server Core e Server con esperienza desktop)*
  • Windows Server 2012 R2
  • Windows Server 2012
  • Windows Server 2008 R2 con almeno SP1

Nota

*Windows Server 2016 Nano Server non è supportato.

Linux

  • Red Hat Enterprise Linux 6.7, 6.8, 6.9, 7.0, 7.1, 7.2, 7.3
  • CentOS 6.5, 6.6, 6.7, 6.8, 6.9, 7.0, 7.1, 7.2, 7.3
  • Server Ubuntu 14.04 LTS (versioni del kernel supportate)
  • Server Ubuntu 16.04 LTS (versioni del kernel supportate)
  • Debian 7
  • Debian 8
  • Oracle Enterprise Linux 6.4 o 6.5 che esegue il kernel compatibile Red Hat o Unbreakable Enterprise Kernel versione 3 (UEK3)
  • SUSE Linux Enterprise Server 11 SP3
  • SUSE Linux Enterprise Server 11 SP4

(L'aggiornamento dei computer di replica da SLES 11 SP3 a SLES 11 SP4 non è supportato. Se un computer replicato è stato aggiornato da 11SP3 SLES a SLES 11 SP4, è necessario disabilitare la replica e proteggere di nuovo il computer dopo l'aggiornamento.)

Nota

Per i server Ubuntu che usano l'accesso e l'autenticazione basati su password e che usano il pacchetto cloud-init per configurare le macchine virtuali nel cloud, è possibile che l'accesso basato su password venga disabilitato in caso di failover, a seconda della configurazione di cloudinit. L'accesso basato su password può essere riabilitato nella macchina virtuale reimpostando la password dal menu Impostazioni (nella sezione SUPPORTO + RISOLUZIONE DEI PROBLEMI) di tale macchina virtuale con failover nel portale di Azure.

Versioni del kernel Ubuntu supportate per macchine virtuali di Azure

Versione Versione del servizio Mobility Versione del kernel
14.04 LTS 9.9 Da 3.13.0-24 generica a 3.13.0-117 generica
Da 3.16.0-25 generica a 3.16.0-77 generica
Da 3.19.0-18 generica a 3.19.0-80 generica
Da 4.2.0-18 generica a 4.2.0-42 generica
Da 4.4.0-21 generica a 4.4.0-75 generica
14.04 LTS 9.10 Da 3.13.0-24 generica a 3.13.0-121 generica
Da 3.16.0-25 generica a 3.16.0-77 generica
Da 3.19.0-18 generica a 3.19.0-80 generica
Da 4.2.0-18 generica a 4.2.0-42 generica
Da 4.4.0-21 generica a 4.4.0-81 generica
14.04 LTS 9.11 Da 3.13.0-24 generica a 3.13.0-125 generica
Da 3.16.0-25 generica a 3.16.0-77 generica
Da 3.19.0-18 generica a 3.19.0-80 generica
Da 4.2.0-18 generica a 4.2.0-42 generica
Da 4.4.0-21 generica a 4.4.0-83 generica
16.04 LTS 9.10 Da 4.4.0-21 generica a 4.4.0-81 generica
Da 4.8.0-34 generica a 4.8.0-56 generica
Da 4.10.0-14 generica a 4.10.0-24 generica
16.04 LTS 9.11 Da 4.4.0-21 generica a 4.4.0-83 generica
Da 4.8.0-34 generica a 4.8.0-58 generica
Da 4.10.0-14 generica a 4.10.0-27 generica

File system e configurazioni di archiviazione guest supportati nelle macchine virtuali di Azure che eseguono il sistema operativo Linux

  • File system: ext3, ext4, ReiserFS (solo Suse Linux Enterprise Server), XFS
  • Gestore volumi: LVM2
  • Software con percorsi multipli: mapper dispositivi

Supporto di area

È possibile eseguire la replica e il ripristino di macchine virtuali tra due aree qualsiasi all'interno dello stesso cluster geografico.

Cluster geografico Aree di Azure
America Canada orientale, Canada centrale, Stati Uniti centro-meridionali, Stati Uniti centro-occidentali, Stati Uniti orientali, Stati Uniti orientali 2, Stati Uniti occidentali, Stati Uniti occidentali 2, Stati Uniti centrali, Stati Uniti centro-settentrionali
Europa Regno Unito occidentale, Regno Unito meridionale, Europa settentrionale, Europa occidentale
Asia India meridionale, India centrale, Asia sud-orientale, Asia orientale, Giappone orientale, Giappone occidentale, Corea centrale, Corea meridionale
Australia Australia orientale, Australia sudorientale

Nota

Per il Brasile meridionale, è possibile eseguire la replica e il failover solo in una delle aree di Stati Uniti centro-meridionali, Stati Uniti centro-occidentali, Stati Uniti orientali, Stati Uniti orientali 2, Stati Uniti occidentali, Stati Uniti occidentali 2 e Stati Uniti centro-settentrionali e failback.

Supporto per la configurazione del servizio di calcolo

Configurazione Supportato/Non supportato Osservazioni
Dimensione Macchine virtuali di Azure di qualsiasi dimensione con almeno 2 core CPU e 1 GB di RAM Vedere Dimensioni delle macchine virtuali di Azure
Set di disponibilità Supportato Se si usa l'opzione predefinita durante il passaggio 'Abilita replica' sul portale, il set di disponibilità viene creato automaticamente in base alla configurazione dell'area di origine. È possibile modificare la disponibilità di destinazione impostata in 'Elemento replicato > Impostazioni > Calcolo e rete > Set di disponibilità' in qualsiasi momento.
Macchine virtuali con vantaggio Hybrid Use (HUB, Hybrid Use Benefit) Supportato Se la macchina virtuale di origine dispone di una licenza HUB abilitata, anche la macchina virtuale di failover o il failover di test userà la licenza HUB.
set di scalabilità di macchine virtuali Non supportate
Immagini della raccolta di Azure - Pubblicate da Microsoft Supportato Supportato purché la macchina virtuale sia eseguita in un sistema operativo supportato da Site Recovery
Immagini della raccolta di Azure - Pubblicate da terze parti Supportato Supportato purché la macchina virtuale venga eseguita in un sistema operativo supportato da Site Recovery.
Immagini personalizzate - Pubblicate da terze parti Supportato Supportato purché la macchina virtuale venga eseguita in un sistema operativo supportato da Site Recovery.
Macchine virtuali migrate tramite Site Recovery Supportato Se si tratta di una macchina fisica/VMware migrata in Azure tramite Site Recovery, è necessario disinstallare la versione precedente del servizio di mobilità e riavviare il computer prima di eseguirne la replica in un'altra area di Azure.

Supporto per la configurazione dell'archiviazione

Configurazione Supportato/Non supportato Osservazioni
Dimensioni massime del disco del sistema operativo 1023 GB Vedere Dischi usati dalle VM.
Dimensioni massime del disco dati 1023 GB Vedere Dischi usati dalle VM.
Numero di dischi dati Fino a 64 come supportato da una dimensione specifica di una macchina virtuale di Azure Vedere Dimensioni delle macchine virtuali di Azure
Disco temporaneo Sempre escluso dalla replica Il disco temporaneo è sempre escluso dalla replica. Non è opportuno inserire dati persistenti su un disco temporaneo in base alle indicazioni di Azure. Vedere Disco temporaneo sulle macchine virtuali di Azure per ulteriori dettagli.
Frequenza di modifica dei dati sul disco Massimo 6 MB/s per disco Se la frequenza di modifica dei dati sul disco supera costantemente 6 MB/s, la replica non verrà aggiornata. Se invece si tratta di un picco di dati occasionale e la frequenza di modifica dei dati supera 6 MB/s solo per un breve intervallo, la replica verrà aggiornata. In questo caso, potrebbero verificarsi punti di ripristino leggermente ritardati.
Dischi su account di archiviazione standard Supportato
Dischi su account di archiviazione premium Supportato Se una macchina virtuale dispone di dischi distribuiti tra account di archiviazione standard e premium, è possibile selezionare un account di archiviazione di destinazione diverso per ogni disco per assicurarsi di avere la stessa configurazione di archiviazione nell'area di destinazione
Dischi gestiti standard Non supportate
Dischi gestiti premium Non supportate
Spazi di archiviazione Supportato
Crittografia per dati inattivi (SSE) Supportato Per gli account di archiviazione della cache e di destinazione, è possibile selezionare un account di archiviazione SSE abilitato.
Crittografia dischi di Azure (ADE) Non supportate
Aggiunta/rimozione a caldo disco Non supportate Se si aggiungono o rimuovono dischi dati dalla macchina virtuale, è necessario disabilitare la replica e abilitarla nuovamente per la macchina virtuale.
Esclusione disco Non supportate Il disco temporaneo è escluso per impostazione predefinita.
Archiviazione con ridondanza locale Supportato
Archiviazione con ridondanza geografica Supportato
RA-GRS Supportato
ZRS Non supportate
Archiviazione ad accesso frequente e sporadico Non supportate I dischi delle macchine virtuali non sono supportati per l'archiviazione ad accesso frequente e sporadico

Importante

Assicurarsi di seguire le indicazioni per l'archiviazione per le macchine virtuali di Azure di origine per evitare problemi di prestazioni. Se si seguono le impostazioni predefinite, Site Recovery crea gli account di archiviazione necessari in base alla configurazione di origine. Se si personalizzano e si selezionano impostazioni specifiche, assicurarsi di seguire (../storage/common/storage-scalability-targets.md#scalability-targets-for-virtual-machine-disks) come le macchine virtuali di origine.

Supporto per la configurazione di rete

Configurazione Supportato/Non supportato Osservazioni
Interfaccia di rete (NIC) Fino al numero massimo di schede di rete supportato da dimensioni specifiche delle macchine virtuali di Azure Le schede di rete vengono create quando viene creata la macchina virtuale nell'ambito dell'operazione di failover o del failover di test. Il numero di schede di rete sulla macchina virtuale di failover dipende dal numero di schede di rete di cui dispone la macchina virtuale quando viene abilitata la replica. Eventuali aggiunte o rimozioni di schede di rete dopo aver abilitato la replica non influiscono sul numero di schede di rete sulla macchina virtuale di failover.
Servizio di bilanciamento del carico Internet Supportato È necessario associare il servizio di bilanciamento del carico preconfigurato tramite uno script di automazione di Azure in un piano di ripristino.
Servizio di bilanciamento del carico interno Supportato È necessario associare il servizio di bilanciamento del carico preconfigurato tramite uno script di automazione di Azure in un piano di ripristino.
IP pubblico Supportato È necessario associare un IP pubblico esistente alla scheda di rete o crearne uno e associarlo alla scheda di rete tramite uno script di automazione di Azure in un piano di ripristino.
Gruppo di sicurezza di rete (NSG) sulla scheda di rete (Resource Manager) Supportato È necessario associare il gruppo di sicurezza di rete alla scheda di rete tramite uno script di automazione di Azure in un piano di ripristino.
Gruppo di sicurezza di rete (NSG) sulla subnet (Resource Manager e classica) Supportato È necessario associare il gruppo di sicurezza di rete alla scheda di rete tramite uno script di automazione di Azure in un piano di ripristino.
Gruppo di sicurezza di rete (NSG) sulla macchina virtuale (classica) Supportato È necessario associare il gruppo di sicurezza di rete alla scheda di rete tramite uno script di automazione di Azure in un piano di ripristino.
IP riservato (IP statico) / Mantieni IP di origine Supportato Se la scheda di rete sulla macchina virtuale di origine presenta una configurazione di IP statico e la subnet di destinazione dispone dello stesso IP, viene assegnato alla macchina virtuale di failover. Se la subnet di destinazione non dispone dello stesso IP, uno degli IP disponibili nella subnet viene riservato per questa macchina virtuale. È possibile specificare un IP fisso a scelta in 'Elemento replicato > Impostazioni > Calcolo e rete > Interfacce di rete'. È possibile selezionare la scheda di rete e specificare la subnet e l'IP di propria scelta.
IP dinamico Supportato Se la scheda di rete nella macchina virtuale di origine presenta una configurazione di IP dinamico, anche la scheda di rete sulla macchina virtuale di failover è dinamica per impostazione predefinita. È possibile specificare un IP fisso a scelta in 'Elemento replicato > Impostazioni > Calcolo e rete > Interfacce di rete'. È possibile selezionare la scheda di rete e specificare la subnet e l'IP di propria scelta.
Integrazione di Gestione traffico Supportato È possibile preconfigurare Gestione traffico in modo che il traffico venga regolarmente indirizzato all'endpoint nell'area di origine e all'endpoint nell'area di destinazione in caso di failover.
DNS gestito di Azure Supportato
DNS personalizzato Supportato
Proxy non autenticato Supportato Vedere il documento sulle indicazioni per la connettività di rete.
Proxy autenticato Non supportate Se la macchina virtuale utilizza un proxy autenticato per la connettività in uscita, non può essere replicata tramite Azure Site Recovery.
VPN da sito a sito locale (con o senza ExpressRoute) Supportato Verificare che le route definite dall'utente e i gruppi di sicurezza di rete siano configurati in modo che il traffico di Site Recovery non venga instradato in locale. Vedere il documento sulle indicazioni per la connettività di rete.
Connessione da rete virtuale a rete virtuale Supportato Vedere il documento sulle indicazioni per la connettività di rete.

Passaggi successivi