Configurazione di Gestione configurazione localeConfiguring the Local Configuration Manager

Si applica a: Windows PowerShell 5.0Applies To: Windows PowerShell 5.0

Gestione configurazione locale è il motore di DSC (Desired State Configuration).The Local Configuration Manager (LCM) is the engine of Desired State Configuration (DSC). Gestione configurazione locale viene eseguito in ogni nodo di destinazione ed è responsabile dell'analisi e dell'applicazione delle configurazioni inviate al nodo.The LCM runs on every target node, and is responsible for parsing and enacting configurations that are sent to the node. È anche responsabile di alcuni altri aspetti di DSC, tra cui i seguenti.It is also responsible for a number of other aspects of DSC, including the following.

  • Determinazione della modalità di aggiornamento (push o pull).Determining refresh mode (push or pull).
  • Definizione della frequenza in cui un nodo effettua il pull delle configurazioni e le applica.Specifying how often a node pulls and enacts configurations.
  • Associazione del nodo al servizio di pull.Associating the node with pull service.
  • Definizione di configurazioni parziali.Specifying partial configurations.

Per configurare Gestione configurazione locale in modo da specificare ognuno di questi comportamenti, è necessario usare un tipo speciale di configurazione.You use a special type of configuration to configure the LCM to specify each of these behaviors. Le sezioni seguenti descrivono come configurare Gestione configurazione locale.The following sections describe how to configure the LCM.

In Windows PowerShell 5.0 sono state introdotte nuove impostazioni per la gestione di Gestione configurazione locale.Windows PowerShell 5.0 introduced new settings for managing Local Configuration Manager. Per informazioni sulla configurazione di Gestione configurazione locale in Windows PowerShell 4.0, vedere Configurazione di Gestione configurazione locale nelle versioni precedenti di Windows PowerShell.For information about configuring the LCM in Windows PowerShell 4.0, see Configuring the Local Configuration Manager in Previous Versions of Windows PowerShell.

Scrittura e applicazione di una configurazione di Gestione configurazione localeWriting and enacting an LCM configuration

Per configurare Gestione configurazione locale, è necessario creare ed eseguire un tipo speciale di configurazione che applica le impostazioni di Gestione configurazione locale.To configure the LCM, you create and run a special type of configuration that applies LCM settings. Per specificare una configurazione di Gestione configurazione locale, usare l'attributo DscLocalConfigurationManager.To specify an LCM configuration, you use the DscLocalConfigurationManager attribute. Di seguito viene mostrata una semplice configurazione che imposta Gestione configurazione locale in modalità push.The following shows a simple configuration that sets the LCM to push mode.

[DSCLocalConfigurationManager()]
configuration LCMConfig
{
    Node localhost
    {
        Settings
        {
            RefreshMode = 'Push'
        }
    }
}

Il processo di applicazione delle impostazioni di Gestione configurazione locale è simile all'applicazione di una configurazione DSC.The process of applying settings to LCM is similar to applying a DSC configuration. Sarà necessario creare una configurazione di Gestione configurazione locale, compilarla in un file MOF e applicarla al nodo.You will create an LCM configuration, compile it to a MOF file, and apply it to the node. Diversamente dalle configurazioni DSC, non è possibile applicare una configurazione di Gestione configurazione locale chiamando il cmdlet Start-DscConfiguration.Unlike DSC configurations, you do not enact an LCM configuration by calling the Start-DscConfiguration cmdlet. Occorre invece chiamare Set-DscLocalConfigurationManager, specificando il percorso del file MOF di configurazione di Gestione configurazione locale come parametro.Instead, you call Set-DscLocalConfigurationManager, supplying the path to the LCM configuration MOF as a parameter. Dopo aver applicato la configurazione di Gestione configurazione locale, è possibile visualizzare le proprietà di Gestione configurazione locale chiamando il cmdlet Get-DscLocalConfigurationManager.After you enact the LCM configuration, you can see the properties of the LCM by calling the Get-DscLocalConfigurationManager cmdlet.

Una configurazione di Gestione configurazione locale può contenere blocchi solo per un set limitato di risorse.An LCM configuration can contain blocks only for a limited set of resources. Nell'esempio precedente l'unica risorsa chiamata è Settings.In the previous example, the only resource called is Settings. Le altre risorse disponibili sono le seguenti:The other available resources are:

  • ConfigurationRepositoryWeb : specifica un servizio di pull HTTP per le configurazioni.ConfigurationRepositoryWeb : specifies an HTTP pull service for configurations.
  • ConfigurationRepositoryShare : specifica una condivisione SMB per le configurazioni.ConfigurationRepositoryShare : specifies an SMB share for configurations.
  • ResourceRepositoryWeb : specifica un servizio di pull HTTP per i moduli.ResourceRepositoryWeb : specifies an HTTP pull service for modules.
  • ResourceRepositoryShare : specifica una condivisione SMB per i moduli.ResourceRepositoryShare : specifies an SMB share for modules.
  • ReportServerWeb : specifica un servizio di pull HTTP a cui inviare i report.ReportServerWeb : specifies an HTTP pull service to which reports are sent.
  • PartialConfiguration : fornisce dati per consentire configurazioni parziali.PartialConfiguration : provides data to enable partial configurations.

Impostazioni di baseBasic settings

Oltre a specificare endpoint/percorsi del servizio di pull e le configurazioni parziali, tutte le altre proprietà di Gestione configurazione locale vengono configurate in un blocco Settings.Other than specifying pull service endpoints/paths and partial configurations, all of the properties of the LCM are configured in a Settings block. In un blocco Settings sono disponibili le proprietà seguenti.The following properties are available in a Settings block.

ProprietàProperty TypeType DescrizioneDescription
ActionAfterRebootActionAfterReboot stringstring Specifica che cosa avviene dopo un riavvio durante l'applicazione di una configurazione.Specifies what happens after a reboot during the application of a configuration. I valori possibili sono "ContinueConfiguration" e "StopConfiguration" .The possible values are "ContinueConfiguration" and "StopConfiguration".
  • ContinueConfiguration : continua ad applicare la configurazione corrente dopo il riavvio del computer.ContinueConfiguration : Continue applying the current configuration after machine reboot. Si tratta del valore predefinito.This is the default value
  • StopConfiguration : arresta la configurazione corrente dopo il riavvio del computer.StopConfiguration : Stop the current configuration after machine reboot.
AllowModuleOverwriteAllowModuleOverwrite boolbool $TRUE se le nuove configurazioni scaricate dal servizio di pull possono sovrascrivere quelle meno recenti nel nodo di destinazione.$TRUE if new configurations downloaded from the pull service are allowed to overwrite the old ones on the target node. In caso contrario, $FALSE.Otherwise, $FALSE.
CertificateIDCertificateID stringstring Identificazione personale di un certificato usato per credenziali protette passate in una configurazione.The thumbprint of a certificate used to secure credentials passed in a configuration. Per altre informazioni, vedere Protezione delle credenziali in Windows PowerShell DSC (Desired State Configuration).For more information see Want to secure credentials in Windows PowerShell Desired State Configuration?.
Nota: questo aspetto viene gestito automaticamente se si usa il servizio di pull di Automation DSC di Azure.Note: this is managed automatically if using Azure Automation DSC pull service.
ConfigurationDownloadManagersConfigurationDownloadManagers CimInstance[]CimInstance[] Obsoleto.Obsolete. Usare blocchi ConfigurationRepositoryWeb e ConfigurationRepositoryShare per definire gli endpoint del servizio di pull di configurazione.Use ConfigurationRepositoryWeb and ConfigurationRepositoryShare blocks to define configuration pull service endpoints.
ConfigurationIDConfigurationID stringstring Per compatibilità con le versioni precedenti del servizio di pull.For backwards compatibility with older pull service versions. GUID che identifica il file di configurazione da ottenere da un servizio di pull.A GUID that identifies the configuration file to get from a pull service. Il nodo effettuerà il pull delle configurazioni nel servizio di pull se il nome del file MOF di configurazione è ConfigurationID.mof.The node will pull configurations on the pull service if the name of the configuration MOF is named ConfigurationID.mof.
Nota: se si imposta questa proprietà, la registrazione del nodo in un servizio di pull con RegistrationKey non funziona.Note: If you set this property, registering the node with a pull service by using RegistrationKey does not work. Per altre informazioni, vedere Configurazione di un client di pull con nomi di configurazione.For more information, see Setting up a pull client with configuration names.
ConfigurationModeConfigurationMode stringstring Specifica il modo in cui Gestione configurazione locale applica effettivamente la configurazione ai nodi di destinazione.Specifies how the LCM actually applies the configuration to the target nodes. I valori possibili sono "ApplyOnly" , "ApplyAndMonitor" e "ApplyAndAutoCorrect" .Possible values are "ApplyOnly" , "ApplyAndMonitor" , and "ApplyAndAutoCorrect".
  • ApplyOnly : DSC applica la configurazione e non esegue altre operazioni, tranne nei casi in cui viene effettuato il push di una nuova configurazione nel nodo di destinazione o viene effettuato il pull di una nuova configurazione da un servizio.ApplyOnly : DSC applies the configuration and does nothing further unless a new configuration is pushed to the target node or when a new configuration is pulled from a service. Dopo l'applicazione iniziale di una nuova configurazione, DSC non verifica la deviazione da uno stato configurato in precedenza.After initial application of a new configuration, DSC does not check for drift from a previously configured state. Si noti che DSC tenterà di applicare la configurazione fino al suo esito positivo prima che ApplyOnly abbia effetto.Note that DSC will attempt to apply the configuration until it is successful before ApplyOnly takes effect.
  • ApplyAndMonitor : Si tratta del valore predefinito.ApplyAndMonitor : This is the default value. Gestione configurazione locale applica qualsiasi nuova configurazione.The LCM applies any new configurations. Dopo l'applicazione iniziale di una nuova configurazione, in caso di deviazione del nodo di destinazione rispetto allo stato desiderato, DSC segnala la discrepanza nei log.After initial application of a new configuration, if the target node drifts from the desired state, DSC reports the discrepancy in logs. Si noti che DSC tenterà di applicare la configurazione fino al suo esito positivo prima che ApplyAndMonitor abbia effetto.Note that DSC will attempt to apply the configuration until it is successful before ApplyAndMonitor takes effect.
  • ApplyAndAutoCorrect : DSC applica tutte le nuove configurazioni.ApplyAndAutoCorrect : DSC applies any new configurations. Se dopo l'applicazione iniziale di una nuova configurazione il nodo di destinazione non è sincronizzato con lo stato desiderato, DSC segnala la discrepanza nei log e quindi riapplica la configurazione corrente.After initial application of a new configuration, if the target node drifts from the desired state, DSC reports the discrepancy in logs, and then re-applies the current configuration.
ConfigurationModeFrequencyMinsConfigurationModeFrequencyMins UInt32UInt32 Frequenza, in minuti, in base alla quale la configurazione corrente viene controllata e applicata.How often, in minutes, the current configuration is checked and applied. Questa proprietà viene ignorata se la proprietà ConfigurationMode è impostata su ApplyOnly.This property is ignored if the ConfigurationMode property is set to ApplyOnly. Il valore predefinito è 15.The default value is 15.
DebugModeDebugMode stringstring I valori possibili sono None , ForceModuleImport e All.Possible values are None , ForceModuleImport , and All.
  • Impostare questa proprietà su None per usare risorse memorizzate nella cache.Set to None to use cached resources. Questa è l'impostazione predefinita e deve essere usata negli scenari di produzione.This is the default and should be used in production scenarios.
  • L'impostazione ForceModuleImport fa sì che Gestione configurazione locale ricarichi tutti i moduli di risorse DSC, anche se sono stati caricati e memorizzati nella cache in precedenza.Setting to ForceModuleImport , causes the LCM to reload any DSC resource modules, even if they have been previously loaded and cached. Questa impostazione ha impatto sulle prestazioni delle operazioni di DSC, perché ogni modulo viene ricaricato al momento dell'uso.This impacts the performance of DSC operations as each module is reloaded on use. Questo valore viene in genere usato durante il debug di una risorsa.Typically you would use this value while debugging a resource
  • In questa versione All equivale a ForceModuleImport.In this release, All is same as ForceModuleImport
RebootNodeIfNeededRebootNodeIfNeeded boolbool impostare questa opzione su $true per consentire alle risorse di riavviare il nodo tramite il flag $global:DSCMachineStatus.Set this to $true to allow resources to reboot the Node using the $global:DSCMachineStatus flag. In caso contrario, sarà necessario riavviare manualmente il nodo per qualsiasi configurazione che lo richiede.Otherwise, you will have to manually reboot the node for any configuration that requires it. Il valore predefinito è $false.The default value is $false. Per usare questa impostazione quando una condizione di ravvio viene applicata da un componente diverso da DSC (ad esempio Windows Installer), combinare questa impostazione con la risorsa PendingReboot nel modulo ComputerManagementDsc.To use this setting when a reboot condition is enacted by something other than DSC (such as Windows Installer), combine this setting with the PendingReboot resource in the ComputerManagementDsc module.
RefreshModeRefreshMode stringstring Specifica il modo in cui Gestione configurazione locale ottiene le configurazioni.Specifies how the LCM gets configurations. I valori possibili sono "Disabled" , "Push" e "Pull" .The possible values are "Disabled" , "Push" , and "Pull".
  • Disabled : le configurazioni DSC sono disabilitate per questo nodo.Disabled : DSC configurations are disabled for this node.
  • Push : le configurazioni vengono avviate chiamando il cmdlet Start-DscConfiguration.Push : Configurations are initiated by calling the Start-DscConfiguration cmdlet. La configurazione viene applicata immediatamente al nodo.The configuration is applied immediately to the node. Si tratta del valore predefinito.This is the default value.
  • Pull: il nodo è configurato per controllare regolarmente le configurazioni da un servizio di pull o un percorso SMB.Pull: The node is configured to regularly check for configurations from a pull service or SMB path. Se questa proprietà è impostata su Pull , è necessario specificare un percorso HTTP (servizio) o SMB (condivisione) in un blocco ConfigurationRepositoryWeb o ConfigurationRepositoryShare.If this property is set to Pull , you must specify an HTTP (service) or SMB (share) path in a ConfigurationRepositoryWeb or ConfigurationRepositoryShare block.
RefreshFrequencyMinsRefreshFrequencyMins UInt32Uint32 Intervallo di tempo, in minuti, rispettato da Gestione configurazione locale per il controllo di un servizio di pull per ottenere configurazioni aggiornate.The time interval, in minutes, at which the LCM checks a pull service to get updated configurations. Questo valore viene ignorato se Gestione configurazione locale non è configurato in modalità pull.This value is ignored if the LCM is not configured in pull mode. Il valore predefinito è 30.The default value is 30.
ReportManagersReportManagers CimInstance[]CimInstance[] Obsoleto.Obsolete. Usare blocchi ReportServerWeb per definire un endpoint per inviare dati di report a un servizio di pull.Use ReportServerWeb blocks to define an endpoint to send reporting data to a pull service.
ResourceModuleManagersResourceModuleManagers CimInstance[]CimInstance[] Obsoleto.Obsolete. Usare blocchi ResourceRepositoryWeb e ResourceRepositoryShare per definire rispettivamente gli endpoint HTTP o i percorsi SMB del servizio di pull.Use ResourceRepositoryWeb and ResourceRepositoryShare blocks to define pull service HTTP endpoints or SMB paths, respectively.
PartialConfigurationsPartialConfigurations CimInstanceCimInstance Non implementato.Not implemented. Non usare.Do not use.
StatusRetentionTimeInDaysStatusRetentionTimeInDays UInt32UInt32 Numero di giorni per i quali Gestione configurazione locale mantiene lo stato della configurazione corrente.The number of days the LCM keeps the status of the current configuration.

Nota

Gestione configurazione locale avvia il ciclo ConfigurationModeFrequencyMins in base agli eventi seguenti:The LCM starts the ConfigurationModeFrequencyMins cycle based on:

  • Viene applicata una nuova metaconfigurazione con una modifica a ConfigurationModeFrequencyMins usando Set-DscLocalConfigurationManagerA new metaconfig with a change to ConfigurationModeFrequencyMins is applied using Set-DscLocalConfigurationManager
  • Riavvio del computerA machine restart

Per qualsiasi condizione in cui il processo timer rilevi un arresto anomalo del sistema, esso viene rilevato entro 30 secondi e il ciclo viene riavviato.For any condition where the timer process experiences a crash, that will be detected within 30 seconds and the cycle will be restarted. Un'operazione simultanea può ritardare l'avvio del ciclo. Se la durata dell'operazione supera la frequenza del ciclo configurata, il timer successivo non viene avviato.A concurrent operation could delay the cycle from being started, if the duration of this operation exceeds the configured cycle frequency, the next timer will not start. La metaconfigurazione di esempio è configurata con una frequenza di pull di 15 minuti e un'operazione di pull si verifica in corrispondenza di T1.Example, the metaconfig is configured at a 15 minute pull frequency and a pull occurs at T1. Il nodo non completa l'operazione per 16 minuti.The Node does not finish work for 16 minutes. Il primo ciclo di 15 minuti viene ignorato e l'operazione di pull successiva avverrà in corrispondenza di T1 + 15 + 15.The first 15 minute cycle is ignored, and next pull will happen at T1+15+15.

Servizio di pullPull service

La configurazione di Gestione configurazione locale supporta la definizione dei tipi seguenti di endpoint del servizio di pull:LCM configuration supports defining the following types of pull service endpoints:

  • Server di configurazione : repository per le configurazioni DSC.Configuration server : A repository for DSC configurations. Per definire i server di configurazione, usare blocchi ConfigurationRepositoryWeb (per server basati sul Web) e ConfigurationRepositoryShare (per server basati su SMB).Define configuration servers by using ConfigurationRepositoryWeb (for web-based servers) and ConfigurationRepositoryShare (for SMB-based servers) blocks.
  • Server di risorse : repository per risorse DSC, incluse in pacchetti come moduli di PowerShell.Resource server : A repository for DSC resources, packaged as PowerShell modules. Per definire i server di risorse, usare blocchi ResourceRepositoryWeb (per server basati sul Web) e ResourceRepositoryShare (per server basati su SMB).Define resource servers by using ResourceRepositoryWeb (for web-based servers) and ResourceRepositoryShare (for SMB-based servers) blocks.
  • Server di report : servizio a cui DSC invia dati di report.Report server : A service that DSC sends report data to. Per definire i server di report, usare blocchi ReportServerWeb.Define report servers by using ReportServerWeb blocks. Un server di report deve essere un servizio Web.A report server must be a web service.

Per altri dettagli sul servizio di pull, vedere Servizio di pull DSC (Desired State Configuration).For more details on pull service see, Desired State Configuration Pull Service.

Blocchi per i server di configurazioneConfiguration server blocks

Per definire un server di configurazione basato sul Web, creare un blocco ConfigurationRepositoryWeb.To define a web-based configuration server, you create a ConfigurationRepositoryWeb block. Un blocco ConfigurationRepositoryWeb definisce le proprietà seguenti.A ConfigurationRepositoryWeb defines the following properties.

ProprietàProperty TypeType DescrizioneDescription
AllowUnsecureConnectionAllowUnsecureConnection boolbool Impostare questa proprietà su $TRUE per consentire le connessioni dal nodo al server senza autenticazione.Set to $TRUE to allow connections from the node to the server without authentication. Impostarla su $FALSE per richiedere l'autenticazione.Set to $FALSE to require authentication.
CertificateIDCertificateID stringstring Identificazione personale usata per eseguire l'autenticazione al server.The thumbprint of a certificate used to authenticate to the server.
ConfigurationNamesConfigurationNames String[]String[] Matrice di nomi di configurazioni di cui il nodo di destinazione deve effettuare il pull.An array of names of configurations to be pulled by the target node. Vengono usati solo se il nodo è registrato nel servizio di pull con RegistrationKey.These are used only if the node is registered with the pull service by using a RegistrationKey. Per altre informazioni, vedere Configurazione di un client di pull con nomi di configurazione.For more information, see Setting up a pull client with configuration names.
RegistrationKeyRegistrationKey stringstring GUID che registra il nodo nel servizio di pull.A GUID that registers the node with the pull service. Per altre informazioni, vedere Configurazione di un client di pull con nomi di configurazione.For more information, see Setting up a pull client with configuration names.
ServerURLServerURL stringstring URL del servizio di configurazione.The URL of the configuration service.
ProxyURL*ProxyURL* stringstring URL del proxy HTTP da usare per la comunicazione con il servizio di configurazione.The URL of the http proxy to use when communicating with the configuration service.
ProxyCredential*ProxyCredential* pscredentialpscredential Credenziale da usare per il proxy HTTP.Credential to use for the http proxy.

Nota

Supportata in Windows 1809 e versioni successive.Supported in Windows versions 1809 and later.

Per uno script di esempio per semplificare la configurazione del valore ConfigurationRepositoryWeb per i nodi locali, vedere Generating DSC metaconfigurations (Generazione di metaconfigurazioni DSC)An example script to simplify configuring the ConfigurationRepositoryWeb value for on-premises nodes is available - see Generating DSC metaconfigurations

Per definire un server di configurazione basato su SMB, creare un blocco ConfigurationRepositoryShare.To define an SMB-based configuration server, you create a ConfigurationRepositoryShare block. Un blocco ConfigurationRepositoryShare definisce le proprietà seguenti.A ConfigurationRepositoryShare defines the following properties.

ProprietàProperty TypeType DescrizioneDescription
CredenzialeCredential MSFT_CredentialMSFT_Credential Credenziale usata per l'autenticazione nella condivisione SMB.The credential used to authenticate to the SMB share.
SourcePathSourcePath stringstring Percorso della condivisione SMB.The path of the SMB share.

Blocchi per i server di risorseResource server blocks

Per definire un server di risorse basato sul Web, creare un blocco ResourceRepositoryWeb.To define a web-based resource server, you create a ResourceRepositoryWeb block. Un blocco ResourceRepositoryWeb definisce le proprietà seguenti.A ResourceRepositoryWeb defines the following properties.

ProprietàProperty TypeType DescrizioneDescription
AllowUnsecureConnectionAllowUnsecureConnection boolbool Impostare questa proprietà su $TRUE per consentire le connessioni dal nodo al server senza autenticazione.Set to $TRUE to allow connections from the node to the server without authentication. Impostarla su $FALSE per richiedere l'autenticazione.Set to $FALSE to require authentication.
CertificateIDCertificateID stringstring Identificazione personale usata per eseguire l'autenticazione al server.The thumbprint of a certificate used to authenticate to the server.
RegistrationKeyRegistrationKey stringstring GUID che identifica il nodo per il servizio di pull.A GUID that identifies the node to the pull service.
ServerURLServerURL stringstring URL del server di configurazione.The URL of the configuration server.
ProxyURL*ProxyURL* stringstring URL del proxy HTTP da usare per la comunicazione con il servizio di configurazione.The URL of the http proxy to use when communicating with the configuration service.
ProxyCredential*ProxyCredential* pscredentialpscredential Credenziale da usare per il proxy HTTP.Credential to use for the http proxy.

Nota

Supportata in Windows 1809 e versioni successive.Supported in Windows versions 1809 and later.

Per uno script di esempio per semplificare la configurazione del valore ResourceRepositoryWeb per i nodi locali, vedere Generating DSC metaconfigurations (Generazione di metaconfigurazioni DSC)An example script to simplify configuring the ResourceRepositoryWeb value for on-premises nodes is available - see Generating DSC metaconfigurations

Per definire un server di risorse basato su SMB, creare un blocco ResourceRepositoryShare.To define an SMB-based resource server, you create a ResourceRepositoryShare block. Un blocco ResourceRepositoryShare definisce le proprietà seguenti.ResourceRepositoryShare defines the following properties.

ProprietàProperty TypeType DescrizioneDescription
CredenzialeCredential MSFT_CredentialMSFT_Credential Credenziale usata per l'autenticazione nella condivisione SMB.The credential used to authenticate to the SMB share. Per un esempio di passaggio di credenziali, vedere Configurazione di un server di pull SMB DSCFor an example of passing credentials, see Setting up a DSC SMB pull server
SourcePathSourcePath stringstring Percorso della condivisione SMB.The path of the SMB share.

Blocchi per i server di reportReport server blocks

Per definire un server di report, creare un blocco ReportServerWeb.To define a report server, you create a ReportServerWeb block. Il ruolo del server di report non è compatibile con il servizio di pull basato su SMB.The report server role is not compatible with SMB based pull service. Un blocco ReportServerWeb definisce le proprietà seguenti.ReportServerWeb defines the following properties.

ProprietàProperty TypeType DescrizioneDescription
AllowUnsecureConnectionAllowUnsecureConnection boolbool Impostare questa proprietà su $TRUE per consentire le connessioni dal nodo al server senza autenticazione.Set to $TRUE to allow connections from the node to the server without authentication. Impostarla su $FALSE per richiedere l'autenticazione.Set to $FALSE to require authentication.
CertificateIDCertificateID stringstring Identificazione personale usata per eseguire l'autenticazione al server.The thumbprint of a certificate used to authenticate to the server.
RegistrationKeyRegistrationKey stringstring GUID che identifica il nodo per il servizio di pull.A GUID that identifies the node to the pull service.
ServerURLServerURL stringstring URL del server di configurazione.The URL of the configuration server.
ProxyURL*ProxyURL* stringstring URL del proxy HTTP da usare per la comunicazione con il servizio di configurazione.The URL of the http proxy to use when communicating with the configuration service.
ProxyCredential*ProxyCredential* pscredentialpscredential Credenziale da usare per il proxy HTTP.Credential to use for the http proxy.

Nota

Supportata in Windows 1809 e versioni successive.Supported in Windows versions 1809 and later.

Per uno script di esempio per semplificare la configurazione del valore ReportServerWeb per i nodi locali, vedere Generating DSC metaconfigurations (Generazione di metaconfigurazioni DSC)An example script to simplify configuring the ReportServerWeb value for on-premises nodes is available - see Generating DSC metaconfigurations

Configurazioni parzialiPartial configurations

Per definire una configurazione parziale, creare un blocco PartialConfiguration.To define a partial configuration, you create a PartialConfiguration block. Per altre informazioni sulle configurazioni parziali, vedere Configurazioni parziali DSC.For more information about partial configurations, see DSC Partial configurations. Un blocco PartialConfiguration definisce le proprietà seguenti.PartialConfiguration defines the following properties.

ProprietàProperty TypeType DescrizioneDescription
ConfigurationSourceConfigurationSource string[]string[] Matrice di nomi di server di configurazione definiti in precedenza in blocchi ConfigurationRepositoryWeb e ConfigurationRepositoryShare da cui viene effettuato il pull della configurazione parziale.An array of names of configuration servers, previously defined in ConfigurationRepositoryWeb and ConfigurationRepositoryShare blocks, where the partial configuration is pulled from.
DependsOnDependsOn string{}string{} Elenco di nomi di altre configurazioni che devono essere completate prima di poter applicare questa configurazione parziale.A list of names of other configurations that must be completed before this partial configuration is applied.
DescrizioneDescription stringstring Testo usato per descrivere la configurazione parziale.Text used to describe the partial configuration.
ExclusiveResourcesExclusiveResources string[]string[] Matrice di risorse esclusive per questa configurazione parziale.An array of resources exclusive to this partial configuration.
RefreshModeRefreshMode stringstring Specifica il modo in cui Gestione configurazione locale (LCM) ottiene la configurazione parziale.Specifies how the LCM gets this partial configuration. I valori possibili sono "Disabled" , "Push" e "Pull" .The possible values are "Disabled" , "Push" , and "Pull".
  • Disabled : la configurazione parziale è disabilitata.Disabled : This partial configuration is disabled.
  • Push : viene effettuato il push della configurazione parziale nel nodo chiamando il cmdlet Publish-DscConfiguration.Push : The partial configuration is pushed to the node by calling the Publish-DscConfiguration cmdlet. Dopo il push o il pull di tutte le configurazioni parziali per il nodo da un servizio, la configurazione può essere avviata chiamando Start-DscConfiguration –UseExisting.After all partial configurations for the node are either pushed or pulled from a service, the configuration can be started by calling Start-DscConfiguration –UseExisting. Si tratta del valore predefinito.This is the default value.
  • Pull: il nodo è configurato in modo da controllare regolarmente la configurazione parziale da un servizio di pull.Pull: The node is configured to regularly check for partial configuration from a pull service. Se questa proprietà è impostata su Pull , è necessario specificare un servizio di pull in una proprietà ConfigurationSource.If this property is set to Pull , you must specify a pull service in a ConfigurationSource property. Per altre informazioni sul servizio di pull di Automazione di Azure, vedere Panoramica della piattaforma DSC di Automazione di Azure.For more information about Azure Automation pull service, see Azure Automation DSC Overview.
ResourceModuleSourceResourceModuleSource string[]string[] Matrice di nomi dei server di risorse da cui scaricare le risorse necessarie per questa configurazione parziale.An array of the names of resource servers from which to download required resources for this partial configuration. Questi nomi devono fare riferimento agli endpoint del servizio definiti in precedenza in blocchi ResourceRepositoryWeb e ResourceRepositoryShare.These names must refer to service endpoints previously defined in ResourceRepositoryWeb and ResourceRepositoryShare blocks.

Nota

le configurazioni parziali sono supportate con Automation DSC di Azure, ma è possibile eseguire il pull di una sola configurazione da ogni account di automazione per ogni nodo.partial configurations are supported with Azure Automation DSC, but only one configuration can be pulled from each automation account per node.

Vedere ancheSee Also

ConcettiConcepts

Panoramica di DSC (Desired State Configuration)Desired State Configuration Overview

Caricamento di computer per la gestione con Automation DSC per AzureGetting started with Azure Automation DSC

Risorse aggiuntiveOther Resources

Set-DscLocalConfigurationManagerSet-DscLocalConfigurationManager

Configurazione di un client di pull con nomi di configurazioneSetting up a pull client with configuration names