Panoramica di Windows as a Service

Si applica a

  • Windows10
  • Windows10 IoT Mobile

Stai cercando informazioni per utenti privati? Vedi Windows Update: domande frequenti

Il sistema operativo Windows10 introduce un nuovo modo di compilare, distribuire ed eseguire la manutenzione di Windows: Windows as a Service, ovvero Windows distribuito come servizio. Microsoft ha riprogettato ogni parte del processo per semplificare la vita dei professionisti IT e garantire un'esperienza coerente per Windows10 ai clienti. L'obiettivo di questi miglioramenti è ottenere il massimo coinvolgimento dei clienti nello sviluppo di Windows, semplificare la distribuzione e manutenzione dei computer client Windows e uniformare le risorse necessarie per distribuire e gestire Windows nel tempo.

Build

Prima di Windows10, Microsoft rilasciava le nuove versioni di Windows a intervalli di pochi anni. Questa pianificazione tradizionale della distribuzione imponeva un carico notevole di formazione per gli utenti, perché le modifiche delle funzionalità erano spesso significative. Queste tempistiche significavano anche lunghi periodi di attesa senza nuove funzionalità, una situazione non più adatta ai rapidi cambiamenti del mondo attuale, in cui sono necessari nuovi strumenti per la sicurezza, la gestione e la distribuzione per soddisfare esigenze in continua evoluzione. L'approccio Windows as a Service prevede la distribuzione di aggiornamenti delle funzionalità più contenuti due o tre volte all'anno, verso marzo e settembre, per fornire risposte a queste esigenze.

In passato, durante lo sviluppo delle nuove versioni di Windows, Microsoft rilasciava in genere alcune anteprime tecniche in prossimità della fine del processo, quando Windows era quasi pronto per la distribuzione. Con Windows10, le nuove funzionalità vengono inviate alla community Windows Insider il prima possibile, durante il ciclo di sviluppo, con un processo denominato distribuzione di versioni di anteprima, in modo che le organizzazioni abbiano la possibilità di vedere ciò che Microsoft sta sviluppando e di avviare i test necessari il prima possibile.

Per Microsoft è anche molto importante ricevere il feedback dalle organizzazioni durante l'intero processo di sviluppo, in modo da poter apportare modifiche il più velocemente possibile invece di aspettare fino a dopo il rilascio. Per altre informazioni sul Programma Windows Insider e su come iscriversi, vedi la sezione Windows Insider.

Microsoft esegue naturalmente anche test interni esaustivi grazie ai team tecnici che installano nuove build ogni giorno e ai gruppi di dipendenti più estesi che installano le build di frequente, tutti prima che queste build vengano rilasciate al Programma Windows Insider.

Distribuzione

La distribuzione di Windows10 è più semplice rispetto alle versioni precedenti. Durante la migrazione da versioni precedenti di Windows, è possibile usare un facile processo di aggiornamento sul posto per conservare automaticamente tutti i dati, le app e le impostazioni. Una volta installato Windows10, la distribuzione degli aggiornamenti delle funzionalità di Windows10 sarà altrettanto semplice.

Uno degli aspetti più complessi da gestire per le organizzazioni in previsione della distribuzione di una nuova versione di Windows sono i test di compatibilità. Anche se la compatibilità è stata finora una preoccupazione per le organizzazioni al momento dell'aggiornamento a una nuova versione di Windows, Windows10 è compatibile con la maggior parte dei componenti hardware e software in grado di eseguire Windows7 o versione successiva. Grazie a questo elevato livello di compatibilità, il processo di testing della compatibilità delle app può essere notevolmente semplificato.

Compatibilità delle applicazioni

I test di compatibilità delle applicazioni hanno sempre rappresentato un onere in prossimità della distribuzione o dell'aggiornamento di Windows. Con Windows10 assistiamo a un miglioramento incredibile della compatibilità per le applicazioni desktop, i siti Web e le app create per la piattaforma UWP (Universal Windows Platform). Microsoft è consapevole delle difficoltà che hanno dovuto affrontare le organizzazioni durante la migrazione dal sistema operativo WindowsXP a Windows7 e si è impegnata per migliorare sostanzialmente l'esperienza di aggiornamento per Windows10.

La maggior parte delle applicazioni desktop compatibili con Windows7 sarà immediatamente compatibile con Windows10. Windows10 è riuscita a ottenere questi alti livelli di compatibilità perché le modifiche apportate nelle API (Application Programming Interface) Win32 esistenti sono state minime. In combinazione con il prezioso feedback ottenuto tramite il Programma Windows Insider e i dati di diagnostica, questo livello di compatibilità può essere mantenuto per ogni aggiornamento delle funzionalità. Per quanto riguarda i siti Web, Windows10 include Internet Explorer 11 e le relative modalità di compatibilità per i siti Web legacy. Nell'ottica della compatibilità, infine, la storia delle app UWP è molto simile a quella delle applicazioni desktop, quindi la maggior parte di queste app sarà compatibile con Windows10.

Per le applicazioni business-critical più importanti, le organizzazioni devono comunque continuare a eseguire i test a intervalli regolari per convalidare la compatibilità con le nuove build. Per le restanti applicazioni è possibile prendere in considerazione la possibilità di convalidarle nell'ambito di un processo di distribuzione pilota per ridurre il tempo impiegato per i test di compatibilità. Se non è chiaro se un'applicazione è compatibile con Windows 10, i professionisti IT possono consultarsi con l'ISV o selezionare la directory del software supportata http://www.readyforwindows.com.

Compatibilità dei dispositivi

Anche la compatibilità dei dispositivi in Windows10 è molto buona. Non occorre nuovo hardware per Windows10, perché qualsiasi dispositivo in grado di eseguire Windows7 o versioni successive può eseguire anche Windows10. I requisiti hardware minimi per eseguire Windows10 sono infatti identici a quelli necessari per Windows7. La maggior parte dei driver hardware che funziona in Windows8.1, Windows8 o Windows7 continuerà a funzionare in Windows10.

Manutenzione

La strategia di manutenzione tradizionale di Windows prevedeva vari tipi di rilascio: versioni principali (ad esempio, i sistemi operativi Windows8.1, Windows8 e Windows7), Service Pack e aggiornamenti mensili. Con Windows 10 sono stati introdotti due tipi di rilascio: aggiornamenti delle funzionalità per l'aggiunta di nuove funzionalità due volte all'anno e aggiornamenti qualitativi per distribuire correzioni per la sicurezza e l'affidabilità almeno una volta al mese.

Con Windows10, le organizzazioni dovranno cambiare il loro approccio alla distribuzione degli aggiornamenti. I rami di manutenzione rappresentano il primo modo per separare gli utenti in gruppi di distribuzione per gli aggiornamenti delle funzionalità e quelli qualitativi. Con l'introduzione dei rami di manutenzione entra in gioco anche il concetto di circuito di distribuzione, che è semplicemente un modo per classificare la combinazione di gruppo di distribuzione e ramo di manutenzione per raggruppare i dispositivi per ondate successive di distribuzione. Per altre informazioni sullo sviluppo di una strategia di distribuzione che tenga conto dei rami di manutenzione e dei circuiti di distribuzione, vedi Pianificare la strategia di manutenzione per gli aggiornamenti di Windows10.

Per informazioni su ogni strumento di manutenzione disponibile per Windows10, vedi Strumenti di manutenzione.

Per allinearsi a questo nuovo modello di distribuzione degli aggiornamenti, Windows10 include tre rami di manutenzione, ognuno dei quali offre diversi livelli di flessibilità rispetto alla tempistica di recapito di questi aggiornamenti ai computer client. Per informazioni sui rami di manutenzione disponibili in Windows10, vedi Rami di manutenzione.

Modifiche dei nomi

Attualmente ci sono due canali di rilascio per Windows 10:

  • Il canale semestrale riceve gli aggiornamenti delle funzionalità due volte all'anno.
  • Il Long Term Servicing Channel, che è stato progettato per essere utilizzato solo per dispositivi specialistici (che in genere non eseguono Office), come quelli che controllano strumenti medicali o bancomat, riceve rilasci di nuove funzionalità ogni due-tre anni circa.

Importante

Con ogni versione di canale semestrale, ti consigliamo di iniziare subito la distribuzione ai dispositivi selezionati per l'adozione anticipata (convalida mirata) e rampa fino alla distribuzione completa a tua discrezione. Ciò ti consentirà di accedere a nuove funzionalità ed esperienze e alla sicurezza integrata al più presto. L'indicazione "canale semestrale (mirato)" non viene più usata. Per altre informazioni, Vedi il post di Blog Windows 10 e il SAC "sparendo"-T.

Nota

Per ulteriori informazioni, vedi la sezione relativa ai canali di manutenzione.

È anche possibile leggere il post di Blog WAAS semplificato e allineato, con dettagli su questa modifica.

Importante

I dispositivi del canale semestrale devono avere i dati di diagnostica impostati su 1 (base) o superiore, in modo da assicurare che il servizio venga eseguito alla qualità prevista. Per istruzioni su come impostare il livello di dati diagnostici, vedere configurare il livello di dati diagnostico del sistema operativo.

Aggiornamenti delle funzionalità

Con Windows10, Microsoft riunirà le nuove funzionalità in pacchetti di aggiornamenti delle funzionalità che possono essere distribuiti tramite gli strumenti di gestione esistenti. Dato che gli aggiornamenti delle funzionalità vengono distribuiti più frequentemente rispetto alle versioni precedenti di Windows, ovvero due volte all'anno, verso marzo e settembre, invece di ogni 3-5 anni, le modifiche verranno introdotte in blocchi di piccole dimensioni, invece che tutte in una volta e i tempi per preparare gli utenti finali saranno molto più brevi.

Aggiornamenti qualitativi

Gli aggiornamenti mensili nelle versioni precedenti di Windows erano spesso molto impegnativi a causa dall'enorme quantità di aggiornamenti disponibili ogni mese. Molte organizzazioni decidevano di selezionare gli aggiornamenti da installare e da escludere e questo portava a innumerevoli scenari in cui le organizzazioni sceglievano di distribuire gli aggiornamenti della sicurezza essenziali, selezionando però solo un sottoinsieme delle correzioni non correlate alla sicurezza.

In Windows10, invece di ricevere vari aggiornamenti ogni mese e di dover cercare di capire quali sono necessari per l'organizzazione, con conseguente inevitabile frammentazione della piattaforma, gli amministratori riceveranno un solo aggiornamento cumulativo mensile che sostituisce quello del mese precedente e contiene sia correzioni della sicurezza che non correlate alla sicurezza. Questo approccio semplifica notevolmente l'applicazione di patch e assicura che i dispositivi dei clienti siano più allineati ai test eseguiti presso Microsoft, con conseguente riduzione dei problemi imprevisti risultanti dall'applicazione di patch. Sul lato sinistro della figura 1 è disponibile un esempio di dispositivi con Windows7 in ambiente aziendale con il possibile aspetto del livello di patch corrente. A destra sono contenuti i dispositivi di ambiente di test di Microsoft. Questa enorme differenza rappresenta la base di gran parte dei problemi di compatibilità e delle anomalie di sistema correlati agli aggiornamenti di Windows.

Figura 1

Confronto tra ambiente con patch e ambiente di test in ambito aziendale

Canali di manutenzione

In linea con il nuovo metodo di distribuzione degli aggiornamenti delle funzionalità e di quelli qualitativi in Windows10, Microsoft ha introdotto il concetto di rami di manutenzione per consentire ai clienti di stabilire la tempistica per l'aggiornamento dei singoli dispositivi. Ad esempio, un'organizzazione può avere dispositivi di test che il reparto IT può aggiornare con nuove funzionalità il prima possibile e dispositivi specialistici che richiedono un ciclo di aggiornamento delle funzionalità più lungo per poter garantire la continuità.

Con questo avviso, Windows 10 offre tre canali di manutenzione. Il Programma Windows Insider offre alle organizzazioni la possibilità di testare e fornire feedback sulle funzionalità che saranno distribuite nel prossimo aggiornamento delle funzionalità. Il canale semestrale offre nuove funzionalità con le versioni semestrali di aggiornamento delle funzionalità. Le organizzazioni possono scegliere quando distribuire gli aggiornamenti dal canale semestrale. Il Long Term Servicing Channel, che è stato progettato per essere utilizzato solo per dispositivi specialistici (che in genere non eseguono Office), come quelli che controllano strumenti medicali o bancomat, riceve rilasci di nuove funzionalità ogni due-tre anni circa. Per dettagli sulle versioni in ogni canale di manutenzione, vedi Informazioni sulla versione di Windows10.

Il concetto di rami di manutenzione è una novità, ma le organizzazioni possono usare gli stessi strumenti di gestione usati per gestire gli aggiornamenti nelle versioni precedenti di Windows. Per altre informazioni sugli strumenti di manutenzione disponibili per Windows10 e le relative funzionalità, vedi Strumenti di manutenzione.

Nota

I rami di manutenzione non sono l'unico modo per separare i gruppi di dispositivi in relazione agli aggiornamenti. Ogni ramo può contenere sottoinsiemi di dispositivi, per scaglionare ulteriormente le operazioni di manutenzione. Per informazioni sulla strategia di manutenzione e il processo di distribuzione continuativo per Windows10, incluso il ruolo dei rami di manutenzione, vedi Preparare la strategia di manutenzione per gli aggiornamenti di Windows10.

Canale semestrale

Nel modello di manutenzione del ramo CB, gli aggiornamenti delle funzionalità sono disponibili non appena vengono rilasciati da Microsoft. Nella versione 1511 di Windows10 sono disponibili alcune opzioni per gli strumenti di manutenzione che consentono di rinviare gli aggiornamenti delle funzionalità CB, limitando l'uso del ramo di manutenzione CB. A partire da Windows 10, versione 1607, sono disponibili altri strumenti di manutenzione che possono ritardare gli aggiornamenti delle caratteristiche per un massimo di 365 giorni. Questo modello di manutenzione è ideale per le distribuzioni pilota e per il test degli aggiornamenti delle funzionalità di Windows 10 e per gli utenti, ad esempio gli sviluppatori che hanno bisogno di usare le funzionalità più recenti immediatamente. Dopo aver completato la distribuzione e il test pilota, sarà possibile scegliere l'intervallo di tempo in cui l'ultima versione verrà eseguita in un'ampia distribuzione.

Quando Microsoft rilascia ufficialmente un aggiornamento delle funzionalità per Windows 10, viene reso disponibile per tutti i dispositivi non configurati per rinviare gli aggiornamenti delle caratteristiche in modo che questi possano essere installati immediatamente. Tuttavia, le organizzazioni che usano Windows Server Update Services (WSUS), Microsoft endpoint Configuration Manager o Windows Update for business possono rinviare gli aggiornamenti delle funzionalità ai dispositivi selettivi rifiutando l'approvazione e la distribuzione. In questo scenario, il contenuto disponibile per il ramo CB sarà disponibile ma non necessariamente subito obbligatorio, a seconda dei criteri applicati dal sistema di gestione. Per altri dettagli sugli strumenti di manutenzione di Windows10, vedi Strumenti di manutenzione.

Le organizzazioni dovrebbero avviare una distribuzione mirata sui rilasci del canale semestrale. Tutti i clienti, i fornitori di software indipendenti (ISV) e i partner dovrebbero usare questa volta per testare e pilotare all'interno dei loro ambienti. Dopo 2-4 mesi, si passerà alla distribuzione generale e incoraggerà clienti e partner ad espandersi e ad accelerare la distribuzione del rilascio. Per i clienti che usano Windows Update for business, il canale semestrale offre tre mesi di tempo di distribuzione totale aggiuntivo prima di essere richiesto per l'aggiornamento alla versione successiva.

Nota

Tutte le versioni di Windows 10 hanno 18 mesi di manutenzione per tutte le edizioni: questi aggiornamenti offrono la sicurezza e gli aggiornamenti delle funzionalità per il rilascio. Tuttavia, le versioni autunnali delle edizioni Enterprise e Education avranno altri 12 mesi di manutenzione per versioni specifiche di Windows 10, per un totale di 30 mesi dalla versione iniziale. Questa finestra di manutenzione estesa si applica alle edizioni Enterprise e Education a partire da Windows 10, versione 1607.

Nota

Le organizzazioni possono scegliere liberamente di rinviare gli aggiornamenti CB e CBB in più fasi a scelta, usando uno degli strumenti di manutenzione menzionati nella sezione Strumenti di manutenzione.

Long-Term Servicing Channel

Sistemi specializzati, ad esempio dispositivi che controllano attrezzature mediche, sistemi di punti vendita e sportelli bancomat, richiedono spesso un'opzione di manutenzione più lunga a causa del loro scopo. Questi dispositivi eseguono in genere una singola attività importante e non hanno bisogno di aggiornamenti delle funzionalità con la stessa frequenza di altri dispositivi nell'organizzazione. È più importante che questi dispositivi rimangano il più possibile stabili e sicuri, anziché aggiornarli con modifiche dell'interfaccia utente. Il modello di manutenzione LTSC impedisce che i dispositivi Windows10 Enterprise LTSB ricevano i normali aggiornamenti delle funzionalità normali e fornisce solo gli aggiornamenti qualitativi per garantire che la sicurezza dei dispositivi rimanga aggiornata. In considerazione di tutto ciò, gli aggiornamenti qualitativi vengono resi immediatamente disponibili ai client Windows10 Enterprise LTSB, ma i clienti possono scegliere di rinviarli tramite uno degli strumenti di manutenzione menzionati nella sezione Strumenti di manutenzione.

Nota

Windows 10 Enterprise LTSB è una versione Long Term Servicing Channel distinta.

Il canale di manutenzione a lungo termine non è destinato alla distribuzione nella maggior parte o in tutti i dispositivi di un'organizzazione. dovrebbe essere usato solo per dispositivi per uso speciale. Come guida generale, un dispositivo con Microsoft Office installato è un dispositivo generico, usato in genere da un Information Worker, e quindi è più adatto al canale di manutenzione semestrale.

Microsoft non pubblica mai aggiornamenti delle funzionalità tramite Windows Update nei dispositivi che eseguono Windows10 Enterprise LTSB. Le nuove versioni LTSC vengono invece offerte in genere ogni anni 2-3 anni e le organizzazioni possono scegliere di installarle come aggiornamento sul posto o anche di ignorare le versioni per un ciclo di vita di 10 anni.

Nota

Windows 10 LTSB supporterà i processori e i chipset attualmente rilasciati al momento del rilascio di LTSB. Quando verranno rilasciate future generazioni di CPU, il supporto verrà creato tramite le versioni future di Windows 10 LTSB che i clienti possono distribuire per tali sistemi. Per altre informazioni, vedi Supporto dei processori e dei chipset più recenti in Windows in Domande frequenti sui criteri relativi al ciclo di vita del supporto - Prodotti Windows.

Il ramo LTSB è disponibile solo nell'edizione Windows10 Enterprise LTSB. Questa edizione di Windows non include un certo numero di applicazioni, come Microsoft Edge, Microsoft Store, Cortana (anche se le funzionalità di ricerca limitate restano disponibili), Microsoft Mail, calendario, OneNote, meteo, notizie, sport, denaro, foto, fotocamera, musica, e clock. Queste app non sono supportate in Windows 10 Enterprise LTSB Edition, anche se si esegue l'installazione tramite sideload.

Nota

Se un'organizzazione vuole passare dispositivi che eseguono Windows10 Enterprise LTSB al ramo di manutenzione CB o CBB, può apportare la modifica senza perdere dati utente. Dato che LTSB è uno SKU a parte, tuttavia, è necessario un aggiornamento da Windows10 Enterprise LTSB a Windows10 Enterprise, che supporta i rami CB e CBB.

Windows Insider

Per molti professionisti IT, ottenere visibilità in anticipo sugli aggiornamenti delle funzionalità, prima che siano disponibili per il canale semestrale, può essere sia interessante che utile per le comunicazioni con i futuri utenti finali, oltre a offrire la possibilità di eseguire i test dei problemi della prossima versione del canale semestrale. La distribuzione di versioni di anteprima di Windows10 consente ai partecipanti al Programma Windows Insider di usare e distribuire codice preproduzione nei loro computer di test, con la possibilità di esaminare la build successiva in anticipo. I test condotti sulle build preliminari di Windows10 sono utili sia per Microsoft che per i suoi clienti, perché offrono l'opportunità di individuare e segnalare i problemi prima che l'aggiornamento diventi disponibile pubblicamente.

Microsoft consiglia a tutte le organizzazioni di avere almeno alcuni dispositivi iscritti al programma Windows Insider e di inviare commenti e suggerimenti su eventuali problemi che incontrano. Per informazioni sul Programma Windows Insider per le aziende, vai a Programma Windows Insider per le aziende.

Nota

Microsoft consiglia a tutte le organizzazioni di avere almeno alcuni dispositivi iscritti al programma Windows Insider, di includere il programma Windows Insider nei piani di distribuzione e di inviare commenti e suggerimenti su eventuali problemi che incontrano in Microsoft tramite il nostro hub di feedback app.

Il Programma Windows Insider non è pensato per sostituire le distribuzioni CB in un'organizzazione. Tramite questo programma, invece, i professionisti IT e altre parti interessate possono ottenere build di Windows preliminari da usare per eseguire test e fornire feedback a Microsoft.

Strumenti di manutenzione

Esistono molti strumenti con cui i professionisti IT possono eseguire la manutenzione di Windows as a Service. Ogni opzione presenta vantaggi e svantaggi, sia a livello di funzionalità che di controllo oppure di semplicità e requisiti limitati per l'amministrazione. Ecco alcuni esempi degli strumenti di manutenzione disponibili per gestire gli aggiornamenti di Windows as a Service:

  • Windows Update (autonomo) offre un controllo limitato sugli aggiornamenti delle funzionalità, con i professionisti IT che configurano manualmente il dispositivo per l'inclusione nel ramo di manutenzione CBB. Le organizzazioni possono individuare i dispositivi che rinviano gli aggiornamenti selezionando la casella di controllo rinvia aggiornamenti in Start\Settings\Update & opzioni Security\Advanced in un dispositivo Windows 10.
  • Windows Update for Business è la seconda opzione per la manutenzione di Windows as a Service. Questo strumento di manutenzione offre un po' più di controllo rispetto al rinvio degli aggiornamenti e consente la gestione centralizzata tramite Criteri di gruppo. Windows Update for Business può essere utilizzato per rinviare gli aggiornamenti fino a 365 giorni, a seconda della versione. Queste opzioni di distribuzione sono disponibili per i client in entrambi i rami di distribuzione CB o CBB. Oltre alla possibilità di usare Criteri di gruppo per gestire Windows Update for Business, entrambe le opzioni possono essere configurate senza che sia necessaria un'infrastruttura locale con Intune.
  • WindowsServer Update Services (WSUS) consente un controllo esteso degli aggiornamenti di Windows10 ed è disponibile in modalità nativa nel sistema operativo WindowsServer. Oltre alla possibilità di rinviare gli aggiornamenti, le organizzazioni possono aggiungere un livello di approvazione per gli aggiornamenti e scegliere di distribuirli in computer o gruppi di computer specifici quando sono pronti.
  • Microsoft endpoint Configuration Manager offre il massimo controllo sulla manutenzione delle finestre come servizio. I professionisti IT possono rinviare gli aggiornamenti, approvarli e hanno a disposizione più opzioni per decidere la destinazione delle distribuzioni e gestire l'utilizzo della larghezza di banda e i tempi di distribuzione.

Con tutte queste opzioni, la scelta di un'organizzazione dipende dalle risorse, dal personale e dall'esperienza già acquisita nel reparto IT. Ad esempio, se usa già Microsoft endpoint Configuration Manager per gestire gli aggiornamenti di Windows, può continuare a usarlo. In modo analogo, può continuare a usare WSUS se questo è lo strumento scelto in precedenza. Per una panoramica consolidata dei vantaggi di ogni strumento, vedi la tabella 1.

Tabella 1

Strumento di manutenzione Possibilità di rinviare gli aggiornamenti Possibilità di approvare gli aggiornamenti Opzione peer-to-peer Funzionalità aggiuntive
Windows Update Sì (manuale) No Ottimizzazione recapito Nessuna
Windows Update for Business No Ottimizzazione recapito Altri oggetti di Criteri di gruppo
WSUS BranchCache o Ottimizzazione recapito. Scalabilità dei server upstream/downstream
Configuration Manager BranchCache, cache peer client o ottimizzazione del recapito. Per questi ultimi, Vedi distribuzione del contenuto peer-to-peer e ottimizza il recapito degli aggiornamenti di Windows 10 Punti di distribuzione, più opzioni di distribuzione

Nota

A causa delle modifiche di denominazione, i termini meno recenti, come CB e CBB, potrebbero essere ancora visualizzati in alcuni dei nostri prodotti, ad esempio in criteri di gruppo. Se si verificano questi termini, "CB" si riferisce al canale semestrale (mirato)-che non viene più usato--mentre "CBB" si riferisce al canale semi-annuale.


Passaggi per gestire gli aggiornamenti per Windows10

fatto Informazioni sugli aggiornamenti e i rami di manutenzione (questo argomento)
da fare Preparare la strategia di manutenzione per gli aggiornamenti di Windows10
da fare Creare circuiti di distribuzione per gli aggiornamenti di Windows10
da fare Assegnare i dispositivi ai rami di manutenzione per gli aggiornamenti di Windows10
da fare Ottimizzare il recapito degli aggiornamenti di Windows10
da fare Distribuisci gli aggiornamenti mediante Windows Update for Business
oppure Distribuisci gli aggiornamenti di Windows10 mediante WindowsServer Update Services
oppure distribuire gli aggiornamenti di Windows 10 con Microsoft endpoint Configuration Manager

Argomenti correlati