Funzionalità in Configuration Manager Technical Preview versione 2009Features in Configuration Manager technical preview version 2009

Si applica a: Configuration Manager (Technical Preview Branch)Applies to: Configuration Manager (technical preview branch)

Questo articolo presenta le funzionalità disponibili nella Technical Preview per Configuration Manager versione 2009.This article introduces the features that are available in the technical preview for Configuration Manager, version 2009. Installare questa versione per aggiornare il sito delle anteprime tecniche aggiungendovi nuove funzionalità.Install this version to update and add new features to your technical preview site.

Prima di installare questo aggiornamento, vedere l'articolo Technical Preview.Review the technical preview article before installing this update. L'articolo consente di acquisire familiarità con i requisiti e le limitazioni generali per l'uso di una Technical Preview, con l'aggiornamento tra le versioni e con l'invio di commenti e suggerimenti.That article familiarizes you with the general requirements and limitations for using a technical preview, how to update between versions, and how to provide feedback.

Le sezioni seguenti descrivono le nuove funzionalità da provare in questa versione:The following sections describe the new features to try out in this version:

Cloud Management Gateway con set di scalabilità di macchine virtualiCloud management gateway with virtual machine scale set

In base al feedback in UserVoice, le distribuzioni di Cloud Management Gateway (CMG) usano ora i set di scalabilità di macchine virtuali in Azure.Based on your UserVoice feedback, cloud management gateway (CMG) deployments now use virtual machine scale sets in Azure. Questa modifica introduce il supporto per le sottoscrizioni di Azure Cloud Solution Provider (CSP).This change introduces support for Azure Cloud Solution Provider (CSP) subscriptions.

A parte gli aspetti seguenti, la configurazione, il funzionamento e le funzionalità di CMG rimangono invariate:Except for the following aspects, the configuration, operation, and functionality of the CMG remains the same:

  • Un nuovo prerequisito consiste nel registrare i provider di risorse seguenti nella sottoscrizione di Azure:A new prerequisite is to register the following resource providers in your Azure subscription:

    • Microsoft.KeyVaultMicrosoft.KeyVault
    • Microsoft.StorageMicrosoft.Storage
    • Microsoft.NetworkMicrosoft.Network
    • Microsoft.ComputeMicrosoft.Compute

    Per altre informazioni, vedere Provider e tipi di risorse di Azure.For more information, see Azure resource providers and types.

  • Quando si crea un'istanza di CMG nella console di Configuration Manager, l'opzione predefinita per distribuire il servizio cloud un Set di scalabilità di macchine virtuali.When you create a CMG in the Configuration Manager console, the default option to deploy the cloud service is as a Virtual machine scale set. Se necessario, è comunque possibile selezionare Servizio cloud (versione classica) per usare la distribuzione Azure Resource Manager esistente.If necessary, you can still select Cloud service (classic) to use the existing Azure Resource Manager deployment.

  • Per la distribuzione di un'istanza di CMG a un set di scalabilità di macchine virtuali, il nome del servizio è diverso.For a CMG deployment to a virtual machine scale set, the service name is different. Il nome deriva dal certificato di autenticazione server del Cloud Management Gateway.This name is from the CMG server authentication certificate.

    • Con l'opzione di distribuzione Azure Resource Manager precedente, il nome del servizio si trova nel dominio cloudapp.net.With the previous Azure Resource Manager deployment option, the service name is in the cloudapp.net domain. Ad esempio, GraniteFalls.CloudApp.Net.For example, GraniteFalls.CloudApp.Net.

    • Con un set di scalabilità di macchine virtuali, il nome del servizio usa il dominio cloudapp.azure.com insieme all'area.With a virtual machine scale set, the service name uses the cloudapp.azure.com domain along with the region. Ad esempio GraniteFalls.EastUS.CloudApp.Azure.Com per una distribuzione nell'area di Azure Stati Uniti orientali.For example, GraniteFalls.EastUS.CloudApp.Azure.Com for a deployment in the East US Azure region.

  • Il punto di connessione CMG comunica con il set di scalabilità di macchine virtuali in Azure solo tramite HTTPS.The CMG connection point only communicates with the virtual machine scale set in Azure over HTTPS. Non richiede porte TCP-TLS 10140-10155 per creare il canale di comunicazione CMG.It doesn't require TCP-TLS ports 10140-10155 to build the CMG communication channel.

Se esiste già una distribuzione di CMG con Azure Resource Manager, non è necessario ridistribuire il servizio.If you already have an existing CMG deployment using Azure Resource Manager, you don't have to redeploy the service. Scopo di questo nuovo metodo di distribuzione è supportare i clienti CSP nell'uso di CMG.This new deployment method is primarily to support CSP customers to use the CMG. Se si ridistribuisce il servizio per sfruttare la nuova architettura, il nome del servizio viene modificato, quindi sarà necessario apportare modifiche alla configurazione:If you do redeploy the service to leverage the new architecture, since the service name changes, you'll need to make configuration changes:

  • Se si emette il certificato di autenticazione server CMG per il nome di dominio, aggiornare il record CNAME in DNS.If you issue the CMG server authentication certificate for your own domain name, update the CNAME record in DNS. Il certificato usa ad esempio GraniteFalls.Contoso.Com.For example, the certificate uses GraniteFalls.Contoso.Com. Prima di tutto, distribuire il nuovo servizio con lo stesso certificato.First deploy the new service with the same certificate. Quando si è pronti per eseguire il passaggio, modificare il record CNAME in modo che punti al set di scalabilità di macchine virtuali.When you're ready to switch, change the CNAME to point to the virtual machine scale set. Modificare ad esempio il mapping CNAME per GraniteFalls.Contoso.Com in GraniteFalls.EastUS.CloudApp.Azure.Com.For example, change the CNAME mapping for GraniteFalls.Contoso.Com to GraniteFalls.EastUS.CloudApp.Azure.Com.

  • Se si usa un certificato di autenticazione server CMG di un provider di terze parti, il certificato viene emesso nel dominio cloudapp.net.If you're using a CMG server authentication certificate from a third-party provider, they issued the certificate in the cloudapp.net domain. È necessario ottenere un nuovo certificato per il nuovo dominio del servizio.You need to get a new certificate for the new service domain. Ad esempio GraniteFalls.EastUS.CloudApp.Azure.Com.For example, GraniteFalls.EastUS.CloudApp.Azure.Com. Creare il nuovo servizio con il nuovo certificato e aggiungere un secondo punto di connessione CMG.Create the new service with the new certificate, and add a second CMG connection point. Attendere almeno un giorno prima di eliminare l'istanza CMG precedente e rimuovere il punto di connessione CMG originale.Then wait at least one day before you delete the old CMG and remove the original CMG connection point. Se i client sono disattivati o non dispongono di una connessione a Internet il tempo di attesa può essere superiore.If clients are turned off or without an internet connection, you may need to wait longer.

Per altre informazioni generali su Cloud Management Gateway, vedere Panoramica di CMG.For more general information on the cloud management gateway, see Overview of CMG.

Limitazioni di anteprima per CMG con i set di scalabilità di macchine virtualiPreview limitations for CMG with virtual machine scale sets

Le configurazioni CMG seguenti non sono attualmente supportate in questa versione:The following CMG configurations are currently not supported in this release:

  • Cloud Azure Governo degli Stati UnitiAzure US Government Cloud

  • Applicare TLS 1.2Enforce TLS 1.2

Miglioramenti del controllo remotoImprovements to remote control

Questa versione continua a migliorare le funzionalità del controllo remoto introdotte per la prima volta in Technical Preview versione 1906.This release continues to improve the functionality of remote control as first introduced in technical preview version 1906. È ora possibile connettersi a qualsiasi client Gestione configurazione con stato online.You can now connect to any Configuration Manager client with an online status.

Ora vengono applicati i prerequisiti seguenti:The following prerequisites now apply:

  • Nel gruppo Strumenti remoti delle impostazioni client:In the Remote Tools group of client settings:

    • Abilitare il controllo remotoEnable remote control

    • Aggiungere l'utente come visualizzatore consentito per il controllo remoto.Add the user as a permitted viewer for remote control.

    Per altre informazioni, vedere Informazioni sulle impostazioni client - Strumenti remoti.For more information, see About client settings - Remote Tools.

  • Requisiti del client Gestione configurazione:Configuration Manager client requirements:

    • Aggiornare il client alla versione più recente.Update the client to the latest version.

    • Lo stato del client deve essere online.The client status needs to be online.

    • Se il client è basato su Internet, usare Cloud Management Gateway.If the client is internet-based, use a cloud management gateway (CMG).

    Nota

    Il controllo remoto supporta ora tutti i metodi di autenticazione client disponibili.Remote control now supports all available client authentication methods. Ad esempio, i client basati su Internet possono eseguire l'autenticazione usando uno dei metodi seguenti:For example, internet-based clients might authenticate using one of the following methods:

    Questi requisiti non sono univoci per il controllo remoto.These requirements aren't unique to remote control. Se si configurano correttamente i client per comunicare con un'istanza di Cloud Management Gateway, punti di gestione HTTPS o siti con HTTP avanzato, i client usano già un metodo di autenticazione supportato.If you properly configure clients to communicate with a CMG, HTTPS management points, or sites with enhanced HTTP, then they already use a supported authentication method.

Per altre informazioni sull'utilizzo del controllo remoto, vedere le istruzioni della versione 1906.For more information on how to use remote control, see the instructions from version 1906.

  1. Quando si avvia una sessione di controllo remoto, selezionare l'opzione per connettersi con Cloud Management Gateway o MP HTTPS per uno degli scenari seguenti:When you start a remote control session, select the option to Connect via CMG or HTTPS MP for any of the following scenarios:

    • Gateway di gestione cloudCMG
    • Punto di gestione HTTPSHTTPS management point
    • Sito HTTP avanzatoEnhanced HTTP site

    Finestra della connessione a indirizzo di controllo remoto con selezione di Cloud Management Gateway

  2. Immettere il nome di dominio completo (FQDN) del servizio applicabile.Enter the fully qualified domain name (FQDN) of the applicable service. Ad esempio:For example:

    • Gateway di gestione cloud: granitefalls.cloudapp.netCMG: granitefalls.cloudapp.net
    • Punto di gestione HTTPS: mp1.contoso.comHTTPS management point: mp1.contoso.com

Se si specifica un'istanza di Cloud Management Gateway, il visualizzatore consentito e il dispositivo client di destinazione devono avere una connessione a Internet.If you specify a CMG, the permitted viewer and the target client device need a connection to the internet. Questa connessione è obbligatoria anche se si trovano nella rete interna.This connection is required even if they're on the internal network.

Distribuire un sistema operativo in CMG usando i supporti di avvioDeploy an OS over CMG using boot media

A partire dalla versione 2006 (Current Branch), Cloud Management Gateway (CMG) supporta l'esecuzione di una sequenza di attività con un'immagine d'avvio quando viene avviata da Software Center.Starting in current branch version 2006, the cloud management gateway (CMG) supports running a task sequence with a boot image when you start it from Software Center. Con questa versione è ora possibile usare i supporti di avvio per ricreare l'immagine di dispositivi basati su Internet che si connettono tramite CMG.With this release, you can now use boot media to reimage internet-based devices that connect through a CMG. Questo scenario consente di supportare meglio i ruoli di lavoro remoti.This scenario helps you better support remote workers. Se Windows non viene avviato perché l'utente possa accedere a Software Center, è ora possibile inviare un'unità USB per reinstallare Windows.If Windows won't start so that the user can access Software Center, you can now send them a USB drive to reinstall Windows.

Prerequisiti per i supporti di avvio tramite CMGPrerequisites for boot media via CMG

  • Impostare un Cloud Management GatewaySet up a CMG

  • Distribuire l'intero contenuto cui si fa riferimento nella sequenza di attività a un'istanza CMG abilitata per il contenuto o a un punto di distribuzione cloud.For all content referenced in the task sequence, distribute it to a content-enabled CMG or a cloud distribution point. Per altre informazioni, vedere Distribuire il contenuto.For more information, see Distribute content.

  • Abilitare le impostazioni client seguenti nel gruppo Servizi cloud:Enable the following client settings in the Cloud services group:

    • Consentire accesso al punto di distribuzione cloudAllow access to cloud distribution point
    • Consenti ai client di usare un gateway di gestione cloudEnable clients to use a cloud management gateway
  • Configurare il passaggio della sequenza di attività Applica impostazioni di rete per aggiungere un gruppo di lavoro.Configure the Apply Network Settings task sequence step to join a workgroup. Durante la sequenza di attività, il dispositivo non può essere aggiunto al dominio di Active Directory locale.During the task sequence, the device can't join the on-premises Active Directory domain. Non dispone della connettività a un controller di dominio per essere aggiunto al dominio.It doesn't have connectivity to a domain controller to join the domain.

  • Quando si distribuisce la sequenza di attività alla raccolta, configurare le impostazioni seguenti:When you deploy the task sequence to a collection, configure the following settings:

    • Pagina Esperienza utente: Consenti l'esecuzione della sequenza di attività per il client in InternetUser experience page: Allow task sequence to run for client on the internet
    • Pagina Impostazioni distribuzione: Make available to an option that includes media (Rendi disponibile per un'opzione che include supporti).Deployment settings page: Make available to an option that includes media.
    • Pagina Punti di distribuzione (opzioni di distribuzione): Scaricare il contenuto localmente quando necessario eseguendo la sequenza di attività.Distribution points page, deployment options: Download content locally when needed by the running task sequence. Per altre informazioni, vedere Opzioni di distribuzione.For more information, see Deployment options.
  • Verificare che il dispositivo disponga di una connessione Internet costante mentre viene eseguita la sequenza di attività.Make sure the device has a constant internet connection while the task sequence runs. Windows PE non supporta le reti wireless, quindi il dispositivo deve avere una connessione di rete cablata.Windows PE doesn't support wireless networks, so the device needs a wired network connection.

VerificaTry it out!

Provare a completare le attività.Try to complete the tasks. Inviare quindi commenti e suggerimenti con le proprie opinioni sulla funzionalità.Then send Feedback with your thoughts on the feature.

Avviare la creazione guidata dei supporti della sequenza di attività per i supporti di avvio.Start the create task sequence media wizard for bootable media. Per altre informazioni, vedere Creare supporti di avvio.For more information, see Create bootable media. Modificare il processo standard attenendosi alla procedura seguente:Modify the standard process using the following steps:

  • Nella pagina Gestione del supporto della procedura guidata selezionare l'opzione Supporto basato su Internet.On the Media Management page of the wizard, select the option for Internet-based media.

  • Nella pagina Sicurezza impostare una password complessa per proteggere il supporto.On the Security page, set a strong password to protect this media.

  • Nella pagina Immagine d'avvio selezionare Gateway di gestione cloud per il supporto di avvio da usare.On the Boot Image page, select the Cloud management gateway for this boot media to use.

Quando si avvia un dispositivo connesso a Internet usando questo supporto, il dispositivo comunica con l'istanza CMG specificata.When you boot an internet-connected device using this media, it communicates with the specified CMG. Il supporto di avvio scarica i criteri per la distribuzione della sequenza di attività tramite CMG.The boot media downloads the policy for the task sequence deployment via the CMG. Quando viene eseguita la sequenza di attività, vengono scaricati eventuali contenuti e criteri aggiuntivi su Internet.As the task sequence runs, it downloads any additional content and policies over the internet.

Dopo l'esecuzione della sequenza di attività, il client usa l'autenticazione basata su token.After the task sequence runs, the client uses token-based authentication.

Visualizzare le relazioni tra le raccolteView collection relationships

In base ai commenti e suggerimenti di UserVoice, è ora possibile visualizzare le relazioni di dipendenza tra le raccolte in formato grafico.Based on your UserVoice feedback, you can now view dependency relationships between collections in a graphical format. Vengono visualizzate relazioni di limitazione, inclusione ed esclusione.It shows limiting, include, and exclude relationships.

Visualizzare le relazioni di dipendenza delle raccolte in formato grafico

Se si vuole modificare o eliminare le raccolte, visualizzarne le relazioni per capire quale sarà l'impatto della modifica proposta.If you want to change or delete collections, view the relationships to understand the impact of the proposed change. Prima di creare una distribuzione, esaminare la potenziale raccolta di destinazione per individuare eventuali relazioni di inclusione o esclusione che potrebbero influire sulla distribuzione.Before you create a deployment, look at the potential target collection for any include or exclude relationships that might affect the deployment.

VerificaTry it out!

Provare a completare le attività.Try to complete the tasks. Inviare quindi commenti e suggerimenti con le proprie opinioni sulla funzionalità.Then send Feedback with your thoughts on the feature.

  1. Nella console di Configuration Manager passare all'area di lavoro Asset e conformità e selezionare il nodo Raccolte dispositivi.In the Configuration Manager console, go to the Assets and Compliance workspace, and select the Device Collections node.

  2. Selezionare una raccolta e quindi selezionare Visualizza relazioni nella barra multifunzione.Select a collection, and then in the ribbon, select View Relationships. Nella pagina principale:On the main page:

    • Per visualizzare le relazioni con le raccolte padre, selezionare Dipendenza.To view the relationships with parent collections, select Dependency.

    • Per visualizzare le relazioni con le raccolte figlio, selezionare Dipendente.To view the relationships with child collections, select Dependent.

    Se, ad esempio, si seleziona la raccolta Tutti i sistemi per visualizzarne le relazioni, il nodo Dipendenza sarà 0 perché non ha raccolte padre.For example, if you select the All Systems collection to view its relationships, the Dependency node will be 0 as it has no parent collections.

Usare i suggerimenti seguenti per spostarsi nel visualizzatore delle relazioni:Use the following tips to navigate the relationship viewer:

  • Selezionare le icone più (+) o meno (-) accanto al nome della raccolta per espandere o comprimere i membri di un nodo.Select the plus (+) or minus (-) icons next to the collection name to expand or collapse members of a node.

  • Il numero tra parentesi dopo il nome della raccolta è il numero di relazioni.The number in parentheses after the collection name is the number of relationships. Se il numero è 0, la raccolta corrisponde al nodo o foglia finale nella struttura ad albero delle relazioni.If the number is 0, then that collection is the final or leaf node in that relationship tree.

  • Lo stile e il colore della linea tra le raccolte determinano il tipo di relazione:The style and color of the line between the collections determines the type of relationship:

    Legenda dello stile della linea per la relazione di dipendenza

    Se si passa il mouse su una linea specifica, una descrizione comando indica il tipo di relazione.If you hover over a specific line, a tooltip shows the relationship type.

  • Se la larghezza della struttura ad albero è maggiore della finestra, usare le frecce verdi a destra o a sinistra per visualizzare altre informazioni.When the width of the tree is larger than the window, use the green arrows to the right or the left to view more.

  • Quando un nodo dell'albero delle relazioni è più grande dello spazio disponibile, selezionare Altro per modificare la visualizzazione in modo che sia visibile solo quel nodo.When a node of the relationship tree is larger than the available space, select More to change the view to just that node.

  • Per passare a una visualizzazione precedente, selezionare la freccia Indietro nell'angolo superiore destro.To navigate to a prior view, select the Back arrow in the upper right corner. Selezionare l'icona Home per tornare alla pagina principale.Select the Home icon to return to the main page.

  • Usare la casella di ricerca nell'angolo superiore destro per individuare una raccolta nella visualizzazione struttura ad albero corrente.Use the Search box in the upper right corner to locate a collection in the current tree view.

  • Usare lo strumento di navigazione nell'angolo inferiore destro per eseguire lo zoom e la panoramica della struttura ad albero.Use the Navigator in the lower right corner to zoom and pan around the tree. È anche possibile stampare la visualizzazione corrente.You can also print the current view.

Attivare il computer alla scadenza della distribuzione usando client peer nella stessa subnet remotaWake machine at deployment deadline using peer clients on the same remote subnet

La riattivazione LAN (WoL) ha sempre rappresentato un problema nelle reti complesse e con subnet.Wake on LAN (WoL) has always posed a problem in complex, subnetted networks. Seguire una procedura consigliata per le funzionalità di rete consente di ridurre le dimensioni dei domini di broadcast per attenuare il rischio che il traffico di broadcast influisca negativamente sulla rete.Good networking best practice reduces the size of broadcast domains to mitigate against the risk of broadcast traffic adversely affecting the network. Il modo più comune per limitare le trasmissioni in rete consiste nel non consentire il routing dei pacchetti di broadcast tra le subnet.The most common way to limiting network broadcast is by not allowing broadcast packets to be routed between subnets. Un'altra opzione è abilitare le trasmissioni indirizzate alla subnet, ma la maggior parte delle organizzazioni non consente al Magic Packet di attraversare i router interni.Another option is to enable subnet directed broadcasts but most organizations don't allow the magic packet to traverse internal routers.

Nella versione 1810 l'introduzione della riattivazione del peer ha consentito a un amministratore di riattivare un dispositivo o una raccolta di dispositivi su richiesta usando il canale di notifica client.In version 1810, the introduction of peer wake up allowed an administrator to wake a device or collection of devices, on demand using the client notification channel. Superando la necessità che il server si trovi nello stesso dominio di broadcast del client.Overcoming the need for the server to be in the same broadcast domain as the client.

Questo miglioramento molto recente consente al sito di Configuration Manager di riattivare i dispositivi alla scadenza di una distribuzione, usando lo stesso canale di notifica client.This latest improvement allows the Configuration Manager site to wake devices at the deadline of a deployment, using that same client notification channel. Anziché avere il server del sito che emette direttamente il Magic Packet, il sito usa il canale di notifica client per trovare un computer online nell'ultima subnet nota dei dispositivi di destinazione e indica al client online di emettere il pacchetto WoL per il dispositivo di destinazione.Instead of the site server issuing the magic packet directly, the site uses the client notification channel to find an online machine in the last known subnet of the target device(s) and instructs the online client to issue the WoL packet for the target device.

VerificaTry it out!

Provare a completare le attività.Try to complete the tasks. Inviare quindi commenti e suggerimenti con le proprie opinioni sulla funzionalità.Then send Feedback with your thoughts on the feature.

  1. A livello di sito, abilitare Riattivazione LAN.At the site level, enable Wake on LAN.

    1. Accedere ad Amministrazione > Configurazione del sito > Siti.Go to Administration > Site Configuration > Sites.
    2. Fare clic con il pulsante destro del mouse sul sito e selezionare Proprietà.Right-click on the site and select Properties.
    3. Nella scheda Riattivazione LAN selezionare Abilita riattivazione LAN per questo sito.On the Wake on LAN tab, select Enable Wake on LAN for this site.
  2. Verificare che l'opzione Consenti l'attivazione della rete nelle impostazioni client di Power Management sia abilitata.Verify Allow network wake-up under the Power Management client settings is enabled.

  3. Distribuire un'applicazione come obbligatoria con l'opzione di invio dei pacchetti di riattivazione e una scadenza.Deploy an application as Required with the Send wake-up packages option and a Deadline.

    Opzione di invio dei pacchetti di riattivazione nella distribuzione guidata

Miglioramenti alle notifiche nella consoleImprovements to in-console notifications

Le notifiche nella console vengono ora presentate con un aspetto aggiornato.You now have an updated look and feel for in-console notifications. Le notifiche sono più leggibili e il collegamento alle azioni è più facile da trovare.Notifications are more readable and the action link is easier to find. Viene inoltre visualizzata la data della notifica per consentire il reperimento delle informazioni più recenti.Additionally, the age of the notification is displayed to help you find the latest information. Se si ignora o si pospone una notifica, l'azione ora è permanente per l'utente in tutte le console.If you dismiss or snooze a notification, that action is now persistent for your user across consoles.

Fare clic con il pulsante destro del mouse o selezionare ... nella notifica per eseguire una delle azioni seguenti:Right-click or select ... on the notification to take one of the following actions:

  • Traduci testo: Avvia Bing Translator per il testo.Translate text: Launches Bing Translator for the text.
  • Copia testo: Copia il testo della notifica negli appunti.Copy text: Copies the notification text to the clipboard.
  • Posponi: Pospone la notifica per la durata specificata:Snooze: Snoozes the notification for the specified duration:
    • Un'oraOne hour
    • Un giornoOne day
    • Una settimanaOne week
    • Un meseOne month
  • Ignora: Ignora la notifica.Dismiss: Dismisses the notification.

Per visualizzare questi miglioramenti per le notifiche, aggiornare la console di Configuration Manager alla versione più recente.To see these improvements for notifications, update the Configuration Manager console to the latest version.

Notifiche per i dispositivi che non ricevono più aggiornamentiNotifications for devices no longer receiving updates

Per semplificare la gestione dei rischi per la sicurezza nell'ambiente, si riceverà una notifica nella console relativa ai dispositivi con sistemi operativi che hanno superato la data di fine del supporto e non sono più idonei a ricevere aggiornamenti della sicurezza.To help you manage security risk in your environment, you'll be notified in-console about devices with operating systems that are past the end of support date and that are no longer eligible to receive security updates. È stata inoltre aggiunta una nuova regola delle informazioni dettagliate sulla gestione per rilevare Windows 7, Windows Server 2008 e Windows Server 2008 R2 senza aggiornamenti della sicurezza estesa.Additionally, a new Management Insights rule was added to detect Windows 7, Windows Server 2008, and Windows Server 2008 R2 without Extended Security Updates (ESU).

Gli ambienti con i seguenti sistemi operativi installati nei dispositivi client ricevono una notifica:Environments with the following operating systems installed on client devices receive a notification:

Screenshot delle notifiche nella console per i sistemi operativi oltre la data di fine del supporto

Se si seleziona Altre informazioni in una di queste notifiche, si accede a Tutte le informazioni dettagliate in Informazioni dettagliate sulla gestione.Selecting More info on either of these notifications takes you to All Insights in Management Insights. Scegliere una delle opzioni seguenti per la revisione:Choose from the following options for review:

  • Per i client Windows 10, esaminare la regola Aggiorna i client a una versione di Windows 10 supportata nel gruppo Gestione semplificata.For Windows 10 clients, review the Update clients to a supported Windows 10 version rule in the Simplified Management group. La regola visualizza i client che eseguono versioni di Windows 10 non più supportate o che raggiungeranno la fine del servizio entro tre mesi.The rule shows clients running Windows 10 versions that are no longer supported or will reach end of service within the next three months.

    Screenshot del gruppo Gestione semplificata in Informazioni dettagliate sulla gestione

  • Per Windows 7, Windows Server 2008 e Windows Server 2008 R2 senza aggiornamenti della sicurezza estesa, esaminare la regola che consente di aggiornare i client che eseguono Windows 7 e Windows Server 2008 nel gruppo Sicurezza.For Windows 7, Windows Server 2008, and Windows Server 2008 R2 without Extended Security Updates (ESU), review the new rule, Update clients running Windows 7 and Windows Server 2008 in the Security group. La regola visualizza i client che eseguono Windows 7, Windows Server 2008 e Windows Server 2008 R2 e non ricevono più aggiornamenti della sicurezza.The rule shows clients running Windows 7, Windows Server 2008, and Windows Server 2008 R2 that are no longer receiving security updates.

    Screenshot del gruppo Sicurezza in Informazioni dettagliate sulla gestione

Miglioramento dell'esperienza di riavvio di Windows Server per gli account non amministratoreImproved Windows Server restart experience for non-administrator accounts

A un utente con diritti limitati in un dispositivo che esegue Windows Server per impostazione predefinita non vengono assegnati i diritti utente per il riavvio di Windows.For a low-rights user on a device that runs Windows Server, by default they aren't assigned the user rights to restart Windows. Quando la destinazione è una distribuzione nel dispositivo, questo utente non può riavviare manualmente.When you target a deployment to this device, this user can't manually restart. Ad esempio, non può riavviare Windows per installare gli aggiornamenti software.For example, they can't restart Windows to install software updates.

A partire da questa versione, è ora possibile controllare questo comportamento in base alle esigenze.Starting in this release, you can now control this behavior as needed. Nel gruppo Riavvio del computer delle impostazioni client abilitare l'opzione seguente: Quando una distribuzione richiede un riavvio, consentire agli utenti con diritti limitati di riavviare un dispositivo che esegue Windows Server.In the Computer Restart group of client settings, enable the following setting: When a deployment requires a restart, allow low-rights users to restart a device running Windows Server.

Importante

Consentire a utenti con diritti limitati di riavviare un server può potenzialmente influire su altri utenti o servizi.Allowing low-rights users to restart a server can potentially impact other users or services.

Per altre informazioni sulle impostazioni client, vedere Come configurare le impostazioni client.For more information on client settings, see How to configure client settings.

Miglioramenti della distribuzione del sistema operativoImprovements to OS deployment

Questa versione include i miglioramenti seguenti alla distribuzione del sistema operativo:This release includes the following improvements to OS deployment:

  • Dopo aver aggiornato il sito alla versione 2009, la console di Configuration Manager visualizza le dimensioni in KB per tutte le sequenze di attività esistenti.After you update the site to version 2009, the Configuration Manager console shows the size in KB for all existing task sequences. In precedenza, nella console era indicata la dimensione 0 per le sequenze di attività esistenti, che venivano aggiornate solo quando si modificava la sequenza di attività.Previously, the console showed a size of 0 for existing task sequences, which only updated when you modified the task sequence.

  • Viene risolto un bug con i metadati dell'immagine d'avvio nei punti di distribuzione che supportano PXE e hanno più unità di raccolta contenuto.It resolves a bug with boot image metadata on PXE-enabled distribution points that have multiple content library drives. Questo bug potrebbe impedire al client di scaricare l'immagine di avvio attraverso TFTP.This bug could cause the client to fail to download the boot image over TFTP.

Passaggi successiviNext steps

Per altre informazioni sull'installazione o l'aggiornamento del ramo Technical Preview, vedere Technical Preview.For more information about installing or updating the technical preview branch, see Technical preview.

Per altre informazioni sui diversi rami di Configuration Manager, vedere Scelta del ramo di Configuration Manager da usare.For more information about the different branches of Configuration Manager, see Which branch of Configuration Manager should I use?.