Confronto delle funzionalità: database SQL di Azure e Istanza gestita di SQL di Azure

SI APPLICA A: database SQL di Azure Istanza gestita di SQL di Azure

database SQL di Azure e Istanza gestita di SQL condividere una code base comune con la versione stabile più recente di SQL Server. La maggior parte dei linguaggi di SQL standard, l'elaborazione delle query e le funzionalità di gestione del database sono identiche. Le funzionalità comuni tra SQL Server e database SQL o Istanza gestita di SQL sono:

Azure gestisce i database e garantisce la disponibilità elevata. Alcune funzionalità che potrebbero influire sulla disponibilità elevata o non possono essere usate nel mondo PaaS hanno funzionalità limitate in database SQL e Istanza gestita di SQL. Queste funzionalità sono descritte nelle tabelle seguenti.

Se sono necessari altri dettagli sulle differenze, è possibile trovarli nelle pagine separate:

Funzionalità di database SQL e Istanza gestita di SQL

La tabella seguente elenca le principali funzionalità di SQL Server e fornisce informazioni su se la funzionalità è parzialmente o completamente supportata in database SQL di Azure e Istanza gestita di SQL di Azure, con un collegamento a altre informazioni sulla funzionalità.

Funzionalità Database SQL di Azure Istanza gestita di database SQL di Azure
Always Encrypted Sì. Vedere Archivio certificati e Insieme di credenziali delle chiavi Sì. Vedere Archivio certificati e Insieme di credenziali delle chiavi
Gruppi di disponibilità AlwaysOn La disponibilità del 99,99-995% è garantita per ogni database. Il ripristino di emergenza è trattato in Panoramica della continuità aziendale del database SQL di Azure La disponibilità del 99,99,% è garantita per ogni database e non può essere gestita dall'utente. Il ripristino di emergenza viene illustrato in Panoramica della continuità aziendale con database SQL di Azure. Usare i gruppi di failover automatico per configurare un Istanza gestita di SQL secondario in un'altra area. SQL Server istanze e database SQL non possono essere usate come secondarie per Istanza gestita di SQL.
Collegare un database No No
Controllo , con alcune differenze
Autenticazione di Azure Active Directory (Azure AD) Sì. Azure AD solo gli utenti. Sì. Inclusi gli account di accesso a livello di server Azure AD.
Comando BACKUP No, solo backup automatici avviati dal sistema, vedere Backup automatici Sì, i backup di sola copia avviata dall'utente nell'archiviazione BLOB di Azure (i backup automatici del sistema non possono essere avviati dall'utente) - vedere Differenze di backup
Funzioni predefinite Supportate per la maggior parte. Vedere le singole funzioni Sì, vedere le differenze relative a stored procedure, funzioni e trigger
BULK INSERT - istruzione Sì, ma solo dall'archiviazione BLOB di Azure come origine. Sì, ma solo da Archiviazione BLOB di Azure come origine - vedere le differenze.
Certificati e chiavi asimmetriche Sì, senza accesso al file system per BACKUP e CREATE operazioni. Sì, senza accesso al file system per BACKUP e CREATE alle operazioni, vedere differenze di certificato.
Change data capture - CDC Sì (anteprima) per il livello S3 e versioni successive. Basic, S0, S1, S2 non sono supportati.
Regole di confronto - server/istanza No, le regole di confronto SQL_Latin1_General_CP1_CI_AS del server predefinite vengono sempre usate. Sì, può essere impostato quando l'istanza viene creata e non può essere aggiornata in un secondo momento.
Indici columnstore Sì - livello Premium, livello Standard - S3 e versioni successive, livello per utilizzo generico, business critical e livelli Hyperscale
Common language runtime - CLR No Sì, ma senza accesso al file system nell'istruzione CREATE ASSEMBLY - vedere differenze CLR
Credenziali Sì, ma solo le credenziali con ambito database. Sì, ma solo Azure Key Vault e SHARED ACCESS SIGNATURE sono supportati - vedere i dettagli
Query tra database/nome a tre parti No, vedere Query elastiche
Transazioni tra database No Sì, all'interno dell'istanza. Vedere Differenze del server collegato per le query tra istanze.
Posta elettronica database - DbMail No
Mirroring del database No No
Snapshot di database No No
Istruzioni DBCC Supportate per la maggior parte. Vedere le singole istruzioni Sì, vedere le differenze relative a DBCC
Istruzioni DDL Supportate per la maggior parte. Vedere le singole istruzioni Sì, vedere le differenze relative a T-SQL
Trigger DDL Solo database
Viste partizionate distribuite No
Transazioni distribuite - MS DTC No. Vedere Transazioni elastiche No. Vedere Transazioni elastiche
Trigger DML Supportate per la maggior parte. Vedere le singole istruzioni
DMV Supportate nella maggior parte dei casi, vedere singole viste a gestione dinamica Sì, vedere le differenze relative a T-SQL
Query elastica (in anteprima pubblica) Sì, con il tipo RDBMS richiesto. No, usare invece query cross-DB native e Server collegato
Notifiche degli eventi No. Vedere Avvisi No
Espressioni
Eventi estesi (XEvent) Supportati in alcuni casi. Vedere Eventi estesi nel database SQL Sì - vedere le differenze relative agli eventi estesi
Stored procedure estese No No
File e gruppi di file Solo gruppi di file primari Sì. I percorsi file vengono assegnati automaticamente e il percorso del file non può essere specificato nell'istruzioneALTER DATABASE ADD FILE .
Filestream No No
Ricerca full-text (FTS) Sì, ma i word breaker di terze parti non sono supportati Sì, ma i word breaker di terze parti non sono supportati
Funzioni Supportate per la maggior parte. Vedere le singole funzioni Sì, vedere le differenze relative a stored procedure, funzioni e trigger
Ottimizzazione in memoria Sì in Premium e business critical livelli di servizio.
Supporto limitato per gli oggetti OLTP In-Memory non persistenti, ad esempio variabili di tabella ottimizzate per la memoria nel livello di servizio Hyperscale.
Sì nel livello di servizio business critical
Elementi del linguaggio Supportati per la maggior parte. Vedere i singoli elementi Sì, vedere le differenze relative a T-SQL
Libro mastro No
Server collegati No. Vedere Query elastica Sì. Solo per SQL Server e database SQL senza transazioni distribuite.
Server collegati letti da file (CSV, Excel) No. Usare BULK INSERT o OPENROWSET come alternativa al formato CSV. No. Usare BULK INSERT o OPENROWSET come alternativa al formato CSV. Tenere traccia di queste richieste in Istanza gestita di SQL elemento di feedback
Log shipping La disponibilità elevata è inclusa in ogni database. Il ripristino di emergenza viene illustrato in Panoramica della continuità aziendale. Predefinito in modo nativo come parte del processo di migrazione di Azure Data Migration Service (DMS). Compilata in modo nativo per i progetti di migrazione dei dati personalizzati come servizio di riproduzione log esterno (LRS).
Non disponibile come soluzione a disponibilità elevata, poiché altri metodi a disponibilità elevata sono inclusi in ogni database e non è consigliabile usare Log-shipping come alternativa a disponibilità elevata. Il ripristino di emergenza viene illustrato in Panoramica della continuità aziendale. Non disponibile come meccanismo di replica tra i database: usare repliche secondarie in business critical livello, gruppi di failover automatico o replica transazionale come alternative.
Account di accesso e utenti Sì, ma CREATE e ALTER le istruzioni di accesso non offrono tutte le opzioni (nessun Windows e Azure Active Directory account di accesso a livello di server). EXECUTE AS LOGIN non è supportato: usare EXECUTE AS USER invece. Sì, con alcune differenze. Windows gli account di accesso non sono supportati e devono essere sostituiti con Azure Active Directory account di accesso.
Registrazione minima nell'importazione bulk No, è supportato solo il modello Full Recovery. No, è supportato solo il modello Full Recovery.
Modifica dei dati di sistema No
automazione OLE No No
OPENDATASOURCE No Sì, solo per database SQL, Istanza gestita di SQL e SQL Server. Vedere differenze di T-SQL
OPENQUERY No Sì, solo per database SQL, Istanza gestita di SQL e SQL Server. Vedere differenze di T-SQL
OPENROWSET Sì, solo per importare dall'archiviazione BLOB di Azure. Sì, solo per database SQL, Istanza gestita di SQL e SQL Server e per importare dall'archiviazione BLOB di Azure. Vedere differenze di T-SQL
Operatori Supportati per la maggior parte. Vedere i singoli operatori Sì, vedere le differenze relative a T-SQL
PolyBase No. È possibile eseguire query sui dati nei file inseriti in Archiviazione BLOB di Azure usando OPENROWSET la funzione o usare una tabella esterna che fa riferimento a un pool di SQL serverless in Synapse Analytics. No. È possibile eseguire query sui dati nei file inseriti in Archiviazione BLOB di Azure usando OPENROWSET la funzione, un server collegato che fa riferimento al pool serverless SQL in Synapse Analytics, database SQL o SQL Server.
Notifiche delle query No
Machine Learning Services (in precedenza R Services) No Sì, vedere Machine Learning Services in Istanza gestita di SQL di Azure
Modelli di recupero È supportato solo il recupero con registrazione completa che garantisce la disponibilità elevata. I modelli di recupero con registrazione minima e minima delle operazioni bulk non sono disponibili. È supportato solo il recupero con registrazione completa che garantisce la disponibilità elevata. I modelli di recupero con registrazione minima e minima delle operazioni bulk non sono disponibili.
Resource Governor No
Istruzioni RESTORE No Sì, con opzioni obbligatorie FROM URL per i file di backup inseriti in Archiviazione BLOB di Azure. Vedere Differenze di ripristino
Ripristino del database da backup Solo da backup automatici, vedere Ripristino di un database SQL Dai backup automatizzati: vedere database SQL ripristino e da backup completi inseriti in Archiviazione BLOB di Azure. Vedere Differenze di backup
Ripristinare il database in SQL Server No. Usare BACPAC o BCP anziché il ripristino nativo. No, poiché SQL Server motore di database usato in Istanza gestita di SQL ha una versione superiore rispetto a qualsiasi versione RTM di SQL Server usata in locale. Usare invece la replica BACPAC, BCP o Transazionale.
Ricerca semantica No No
Service Broker No Sì, ma solo all'interno dell'istanza. Se si usano route remote di Service Broker, provare a consolidare i database da diverse istanze di SQL Server distribuite in un'unica Istanza gestita di SQL durante la migrazione e usare solo route locali. Vedere Le differenze di Service Broker
Impostazioni di configurazione del server No Sì, vedere le differenze relative a T-SQL
Impostare istruzioni Supportate per la maggior parte. Vedere le singole istruzioni Sì, vedere le differenze relative a T-SQL
SQL Server Agent No: vedere Processi elastici (anteprima) Sì, vedere le differenze relative a SQL Server Agent
Controllo di SQL Server No. Vedere Controllo del database SQL Sì, vedere le differenze relative al controllo
Funzioni archiviate dal sistema Supportate per la maggior parte. Vedere le singole funzioni Sì, vedere le differenze relative a stored procedure, funzioni e trigger
Stored procedure di sistema Supportate in alcuni casi. Vedere le singole stored procedure Sì, vedere le differenze relative a stored procedure, funzioni e trigger
Tabelle di sistema Supportate in alcuni casi. Vedere le singole tabelle Sì, vedere le differenze relative a T-SQL
Viste del catalogo di sistema Supportate in alcuni casi. Vedere le singole viste Sì, vedere le differenze relative a T-SQL
Tempdb Sì. Dimensioni di 32 GB per core per ogni database. Sì. Dimensioni di 24 GB per vCore per l'intero livello Criteri di gruppo e limitate dalle dimensioni dell'istanza nel livello BC
Tabelle temporanee Tabelle temporanee locali e globali in ambito database Tabelle temporanee locali e globali in ambito istanza
Scelta del fuso orario No e deve essere configurato quando viene creato il Istanza gestita di SQL.
Flag di traccia No Sì, ma solo un set limitato di flag di traccia globali. Vedere le differenze di DBCC
Replica transazionale Sì, solo sottoscrittore di replica transazionale e snapshot Sì, in anteprima pubblica. Vedere i vincoli qui.
Transparent Data Encryption (TDE) Sì: solo livelli di servizio per utilizzo generico, business critical e Hyperscale (in anteprima)
Autenticazione di Windows No Sì, vedere Autenticazione Windows per le entità di Azure Active Directory (anteprima).
Windows Server Failover Clustering No. Altre tecniche che forniscono disponibilità elevata sono incluse in ogni database. Il ripristino di emergenza è illustrato in Panoramica della continuità aziendale con database SQL di Azure. No. Altre tecniche che forniscono disponibilità elevata sono incluse in ogni database. Il ripristino di emergenza è illustrato in Panoramica della continuità aziendale con database SQL di Azure.

Funzionalità delle piattaforme

La piattaforma Azure offre una serie di funzionalità PaaS aggiunte come valore aggiuntivo alle funzionalità standard del database. Esistono diversi servizi esterni che possono essere usati con database SQL di Azure.

Funzionalità della piattaforma Database SQL di Azure Istanza gestita di database SQL di Azure
Replica geografica attiva Sì: tutti i livelli di servizio. Anteprima pubblica in Hyperscale. No, vedere Gruppi di failover automatico come alternativa.
Gruppi di failover automatico Sì: tutti i livelli di servizio. Anteprima pubblica in Hyperscale. Sì, vedere Gruppi di failover automatico.
Scalabilità automatica Sì, ma solo nel modello serverless. Nel modello non serverless, la modifica del livello di servizio (modifica di vCore, archiviazione o DTU) è veloce e online. La modifica del livello di servizio richiede tempi di inattività minimi o nulli. No, è necessario scegliere risorse di calcolo e archiviazione riservate. La modifica del livello di servizio (vCore o archiviazione massima) è online e richiede tempi di inattività minimi o nulli.
Backup automatici Sì. I backup completi vengono eseguiti ogni 7 giorni, 12 ore differenziali e backup del log ogni 5-10 minuti. Sì. I backup completi vengono eseguiti ogni 7 giorni, 12 ore differenziali e backup del log ogni 5-10 minuti.
Ottimizzazione automatica (indici) No
Zone di disponibilità No
Integrità risorse di Azure No
Conservazione dei backup Sì. Impostazione predefinita di 7 giorni, massimo 35 giorni. I backup con iperscalabilità sono attualmente limitati a un periodo di conservazione di 7 giorni. Sì. Impostazione predefinita di 7 giorni, massimo 35 giorni.
Servizio Migrazione del database
Processi elastici Sì: vedere Processi elastici (anteprima) No (è possibile usare SQL Agent).
Accesso al file system No. Usare BULK INSERT o OPENROWSET per accedere e caricare dati da Archiviazione BLOB di Azure come alternativa. No. Usare BULK INSERT o OPENROWSET per accedere e caricare dati da Archiviazione BLOB di Azure come alternativa.
Ripristino geografico
Architettura Hyperscale No
Conservazione dei backup a lungo termine - Conservazione a lungo termine Sì, mantenere automaticamente i backup eseguiti fino a 10 anni. I criteri di conservazione a lungo termine non sono ancora supportati per i database Hyperscale. Sì, mantenere automaticamente i backup eseguiti fino a 10 anni.
Sospensione/ripresa Sì, nel modello serverless No
Gestione basata su criteri No No
Indirizzo IP pubblico Sì. L'accesso può essere limitato tramite firewall o endpoint di servizio. Sì. Deve essere abilitato in modo esplicito e la porta 3342 deve essere abilitata nelle regole del gruppo di sicurezza di rete. Se necessario, l'indirizzo IP pubblico può essere disabilitato. Per altri dettagli , vedere Endpoint pubblico .
Ripristino temporizzato di un database Sì: tutti i livelli di servizio. Vedere database SQL ripristino Sì. Vedere Ripristino di un database SQL
Pool di risorse Sì, come pool elastici Sì. Una singola istanza di Istanza gestita di SQL può avere più database che condividono lo stesso pool di risorse. È anche possibile distribuire più istanze di Istanza gestita di SQL nei pool di istanze (anteprima) in grado di condividere le risorse.
Aumento o riduzione (online) Sì, è possibile modificare DTU o vCore riservati o spazio di archiviazione massimo con tempi di inattività minimi. Sì, è possibile modificare i vCore riservati o lo spazio di archiviazione massimo con tempi di inattività minimi.
alias SQL No, usare alias DNS No, usare Cliconfg per configurare l'alias nei computer client.
SQL Analytics
Sincronizzazione dati SQL No
SQL Server Analysis Services (SSAS) No, Azure Analysis Services è un servizio cloud di Azure separato. No, Azure Analysis Services è un servizio cloud di Azure separato.
SQL Server Integration Services (SSIS) Sì, con SSIS gestito nell'ambiente di Azure Data Factory in cui i pacchetti vengono archiviati nel database SSISDB ospitato dal database SQL di Azure ed eseguiti nel runtime di integrazione SSIS di Azure vedere Creare il runtime di integrazione SSIS di Azure in Azure Data Factory.

Per confrontare le funzionalità SSIS in database SQL e Istanza gestita di SQL, vedere Confrontare database SQL con Istanza gestita di SQL.
Sì, con un SSIS gestito nell'ambiente Azure Data Factory (ADF), in cui i pacchetti vengono archiviati in SSISDB ospitati da Istanza gestita di SQL ed eseguiti in Azure SSIS Integration Runtime (IR), vedere Creare Azure-SSIS IR in Azure Data Factory.

Per confrontare le funzionalità SSIS in database SQL e Istanza gestita di SQL, vedere Confrontare database SQL con Istanza gestita di SQL.
SQL Server Reporting Services (SSRS) No, vedere Power BI No - usare report impaginati di Power BI o ospitare SSRS in una macchina virtuale di Azure. Istanza gestita di SQL non può eseguire SSRS come servizio, ma può ospitare i database di catalogo di SSRS per un server di report installato nella macchina virtuale di Azure, usando l'autenticazione di SQL Server.
Query Performance Insights (QPI) No. Usare report predefiniti in SQL Server Management Studio e Azure Data Studio.
Rete virtuale Parziale, consente l'accesso limitato usando endpoint di rete virtuale Sì, Istanza gestita di SQL viene inserita nella rete virtuale del cliente. Vedere subnet e rete virtuale
Endpoint servizio della rete virtuale
Peering globale rete virtuale Sì, usando ip privati ed endpoint di servizio Sì, usando il peering di rete virtuale.
Connettività privata Sì, usando collegamento privato Sì, usando la rete virtuale.

Strumenti

database SQL di Azure e Istanza gestita di SQL di Azure supportano vari strumenti di dati che consentono di gestire i dati.

Strumento Database SQL di Azure Istanza gestita di database SQL di Azure
Portale di Azure
Interfaccia della riga di comando di Azure
Azure Data Studio
Azure PowerShell
File BACPAC (esportazione) Sì. Vedere Esportazione di un database SQL Sì - vedere l'esportazione di Istanza gestita di SQL
File BACPAC (importazione) Sì. Vedere Importazione di un database SQL Sì - vedere l'importazione di Istanza gestita di SQL
Data Quality Services (DQS) No No
Master Data Services (MDS) No No. Ospitare MDS in una macchina virtuale di Azure. Anche se Istanza gestita di SQL non è in grado di eseguire MDS come servizio, può ospitare database MDS per un servizio MDS installato nella macchina virtuale di Azure usando l'autenticazione SQL Server.
SMO versione 150
SQL Server Data Tools (SSDT)
SQL Server Management Studio (SSMS) versione 18.0 e successiva
SQL Server PowerShell
SQL Server Profiler No. Vedere Eventi estesi
System Center Operations Manager

Metodi di migrazione

È possibile usare diversi metodi di migrazione per spostare i dati tra SQL Server, database SQL di Azure e Istanza gestita di SQL di Azure. Alcuni metodi sono Online e recuperano tutte le modifiche apportate all'origine durante l'esecuzione della migrazione, mentre nei metodi offline è necessario arrestare il carico di lavoro che modifica i dati nell'origine mentre la migrazione è in corso.

Origine Database SQL di Azure Istanza gestita di database SQL di Azure
SQL Server (on-prem, AzureVM, Amazon RDS) Replica online:transazionale
Offline:Data Migration Service (DMS), file BACPAC (import), BCP
Online:Data Migration Service (DMS), Replica transazionale
Offline: Backup/ripristino nativo, file BACPAC (importazione), BCP, replica snapshot
Database singolo File OFFLINE:BACPAC (importazione), BCP File OFFLINE:BACPAC (importazione), BCP
Istanza gestita di SQL Replica online:transazionale
Offline:BACPAC file (importazione), BCP, replica snapshot
Replica online:transazionale
Offline: Ripristino temporizzato tra istanze (Azure PowerShell o interfaccia della riga di comando di Azure), backup/ripristino nativo, file BACPAC (importazione), BCP, replica snapshot

Passaggi successivi

Microsoft introduce costantemente nuove funzionalità per il database SQL di Azure. Visitare la pagina Web Aggiornamenti di Azure per ottenere informazioni sugli aggiornamenti più recenti usando questi filtri:

Per altre informazioni su database SQL di Azure e Istanza gestita di SQL di Azure, vedere: